Bibliografia per la tesi : Come si fa

Vuoi un aiuto gratuito immediato per la tua tesi di laurea?

Collegati subito al sito : http://www.tesi--laurea.it/richiesta-di-supporto-per-tesi-di-laurea//

Lezione completa. Felice Perussia descrive esattamente come si scrive e come si usa la bibliografia per la tesi di laurea (triennale, biennale) all’università e anche per una tesina o per un lavoro scientifico. L’ampio tutorial presenta in modo preciso e puntuale, nel dettaglio pratico, i temi: Definizione della bibliografia; Contesto scientifico di lavoro; Come raccogliere i dati; Le citazioni nel testo; Le singole voci bibliografiche (Autore/I, Anno, Titolo, Luogo, Editore); Come citare un saggio in volume; Il riferimento all’edizione originale; Articoli tratti da riviste scientifiche; Le fonti internet; L’impaginazione – Il testo completo della lezione (con le slide proiettate sullo schermo) è pubblicato in versione integrale presso il sito: feliceperussia.it




Scrivi nel box l'argomento o il titolo che ti interessa e clicca su "trova libri" per trovare i libri più interessanti ed attuali a riguardo !

Calcola il preventivo scontato al miglior prezzo per la tua tesi di laurea in soli 3 step!

Clicca subito qui : http://www.tesi--laurea.it/preventivo-tesi/

You can leave a response, or trackback from your own site.

224 Responses to “Bibliografia per la tesi : Come si fa”

  1. Erica scrive:

    come si fa? o meglio in che consiste!!?!?!?
    io dovrei fare la tesi con un indice e una bibliografia perciò dovrei scriverla io!
    mi aiutate? please? grazie in anticipo.

  2. Giorgio scrive:

    ciao a tutti mi suggerite come scrivere una email al prof per la tesi? ci sono andata qualche mese fa e il prof mi aveva consigliato due argomenti ora devo inviargli una email per fargli sapere della mia decisione e di chiedergli di fissare un incontro ma nn so cosa scrivere mi date un aiutino?grazie
    Ah dimenticavo che devo scrivere i libri che ho trovato in proposito grazieeeee

  3. davemc74656 scrive:

    Sono arrivata all’ultimissima parte della mia tesi.. ho fatto la bibliografia ed ora devo mettere i siti che ho consultato..
    Esiste il termine sitografia? Come si fa a farla?
    Vi sarei grata se mi faceste qualche esempio!!
    Grazie!!!

  4. PoohBearPenguin scrive:

    sto facendo la tesi su “mutui subprime e crisi finanziaria”. m aiutate a trovare qualke libro correlato?

  5. Duke scrive:

    devo tornare dalla prof con semplicemente l’elenco dei libri che ho scelto oppure devo portarle proprio i libri al ricevimento, quindi devo ovviamente averli letti prima? domani c’è il ricevimento e vorrei andare ma ho semplicemente fatto una lista di libri che dal titolo mi sembrano adatti allo scopo…non è che ci rimane male, vsto che sarebbe la second volta che ci vediamo, e la prima è stata ben tre mesi fa?è un prof bravissima, gentile e disponibile ma personalmentemi mette un po’ in soggezione, proprio come persona intendo, quindi non vorrei fare figuracce…

  6. Muzahid scrive:

    per la mia tesi di laurea in Scienze dell’Educazione avrei bisogno di un aiuto per reperire della bibliografia sulla disabilità nell’età adulta ( ed in particolare sul cosidetto “dopo di noi”) e i servizi territoriali. Possibilmente cerco anche segnalazioni su esperienze alternative all’istituzionalizzazione

  7. Spider Pc scrive:

    Vorrei sapere anche la disposizione esatta del testo perché alcuni creano come delle colonne, altri invece scrivono l’ elenco dei testi consultati l’ uno sotto l’ altro.
    Mi servirebbe una risposta dettagliata. Grazie mille!

  8. Ssshhhh Im becoming aroused scrive:

    Nella parte teorica della tesi ho citato la teoria di alcuni autori, però non l’ho letta direttamente dal loro libro, ma da un altro che riassumeva i loro pensieri in modo abbastanza accurato. Il prof. mi ha detto di mettere sempre il nome degli autori, tra parentesi con la data del loro libro, ed è quello che ho fatto quando esponevo le loro teorie. A questo punto vorrei sapere: per la compilazione della bibliografia, devo mettere anche i libri che hanno scritto questi autori, anche se non li ho letti ma li ho solo citati? Se li scrivo è sottointeso che li abbia letti, a maggior ragione se i libri sono in inglese?
    Grazie a tutti per la risposta! Il problema dell’inglese era dovuto al fatto che magari poteva essere poco credibile che avessi letto una ventina di libri in inglese. Comunque alla fine ho visto che non erano tutti libri, ma c’erano anche degli articoli di poche pagine, quindi li ho scaricati e letti.

  9. Matthew S scrive:

    allora, la mia tesi è triennale compilativa, e riguarda lo riunire sotto un’unica opera tutto ciò che si sa sul corallo di fuoco.
    io mi sono rifatta ad un unico libro…che è un vecchio trattato ricco di citazioni di altri libri ed autori…
    x favore mi serve una mano, esempi??

  10. uberfailz scrive:

    Quest’anno finisco il secondo anno e il prossimo mi dovrei laureare (se tutto va bene).
    Quindi vorrei sapere: quanto tempo si impiega per fare la tesi? Cioè io non so proprio come funziona la cosa (ovviamente lo chiederò in facoltà ma intanto lo chiedo a voi…per avere un’idea generale)…
    Uno può scegliere un argomento a caso..poi va da un prof e chiede che cosa???????
    Quando mi conviene iniziare?

    Graziee
    Studio Psicologia a Padova

  11. Derek scrive:

    devo fermarlo quando lo incontro all’università, devo andare al suo orario di ricevimento, devo chiedere alla segreteria..e poi, devo andare da lui già con un progetto scritto, o solo con un’idea a voce..raccontatemi le vostre esperienze! io ho un’idea x la tesi(nn un progetto) e ho scelto il professore..come farmi assegnare la tesi?grazie a tutti

  12. sarah w scrive:

    Il prof della tesi mi ha chiesto di scrivere un resoconto per capire quali opere scartare e quale prendere in considerazione. Come si fa?

  13. _marky_mark_ scrive:

    non riesco a trovare il tasto “ordina”.. vi prego spiegatemi con precisione come si fa. grazie

  14. Matthew David scrive:

    i testi che inserisco nella bibliografia della tesi..
    devo averli letti interamente..?
    o posso citarli anche se ho letto solo alcune parti?
    e alla discussione possono chiedermi cose dei libri che ho inserito nella bibliografia ..dando per scontato che li conosca perfettamente visto che li ho citati???
    help :)

  15. Sir fliesalot scrive:

    ciao,
    sto scrivendo la tesi e devo citare un libro che ho letto online. per la bibliografia non ci sono problemi, è che ho inserito delle citazioni anche all’interno del testo e devo ovviamente inserire anche il riferimento bibliografico. normalmente dovrei mettere (autore, anno publicazione: pagina) solo che io non ho il numero di pagina perché il libro è online!!
    come si fa in questi casi? grazie!

  16. evil chevy scrive:

    ciao,
    sto scrivendo la tesi e devo citare un libro che ho letto online. per la bibliografia non ci sono problemi, è che ho inserito delle citazioni anche all’interno del testo e devo ovviamente inserire anche il riferimento bibliografico. normalmente dovrei mettere (autore, anno publicazione: pagina) solo che io non ho il numero di pagina perché il libro è online!!
    come si fa in questi casi? grazie!

  17. louisewoods1984 scrive:

    Mi potete aiutare con questa domanda. Soprattutto rispetto al rassismo e anche rispetto alle stesse correnti all’interno del proprio partito. Se sapreste indicarmi anche una buona bibliografia sull’argomento vi sarei grato. Grazie

  18. Jermaine J scrive:

    Salve a tutti.
    Quanti anni ci vogliono per laurearsi in ingenieria in informatica e quanti negli altri settori informatici? (specificate per favore)

    grazie in anticipo, miriam.

    Daro’ a tutti quellio che meritano un pollicino in su oltre ai dieci punti al vincitore se mi convincerete ahah xD
    ahh ok. E la tesi di laurea in cosa consiste? SOno poco esperta avendo solo 13 anni ma è da tanto che ho deciso che saro’ un’informatica :D Mi piacerebbe anche studiare design… quello quanti anni richiede in media???

  19. johnkaiser 22 scrive:

    Quando scrivo i titoli dei libri della bibliografia cosa inserisco a lettere maiuscole? solo i sostantivi vero? i verbi e gli aggettivi vanno in minuscolo?
    10 pt
    Per mia fortuna non devo + scrivere tesi, in quanto già laureata. Ho postato questa domanda perchè sto traducendo una tesi di laurea

  20. Superman scrive:

    Sto scrivendo una tesi di laurea specialistica e penso di avere un problema con la bibliografia o meglio, su come si scrive una bibliografia!
    Ho vari testi con le regole principali da seguire (da “Come si fa una tesi di laurea” di Eco a diverse dispense di composizione testi) tuttavia mi rimangono alcuni dubbi.
    1) Se uso un testo di autore straniero devo citare il titolo in italiano che ho usato -senza indicare i traduttori- e poi il titolo originale, oppure il titolo originale (ad esempio in inglese) e poi tutti i dati della traduzione? (tra cui anno di traduzione e traduttori)?
    2) è importante indicare le edizioni dei testi anche se probabilmente da una edizione all’altra cambia ben poco (ad esempio spesso si tratta di edizioni di cui dall’una all’altra non cambia niente ma che hanno fatto soltanto perchè le copie in vendita erano esaurite a fronte di una domanda ancora presente)
    3)se nel testo uso il sistema di citazione autore-data, come mi comporto con la citazione di articoli su riviste? Spesso infatti devo riferirmi a articoli su riviste specialistiche di docenti che non so quanto abbiano scritto nello stesso anno e quindi non penso di poter utilizzare il classico sistema di aggiungere una lettera minuscola accando all’anno
    4) le leggi le devo citare in nota o nel testo? Al momento le ho messe in nota ma non so se è un’incongruenza rispetto al sistema autore-data
    5) dei siti consultati va riportata anche la pagina precisa da cui si sono scaricati articoli o simili?

    Aiutatemi ^_^ mi pare che della tesi sia più difficile fare bibliografia e indice (anche qui avrei da dirne!!!) specie se si usa word come sono costretta a fare io che altro…
    Grazie mille Sisi ^_^ sei stata molto precisa e utile! Grazie ancora, se per caso hai il link a qlk dispensa con dette regole mi fai ancora un altro grosso favore.

  21. Myles scrive:

    ho seri probremi a scrivere le note a piè di pagina (ma le devo mettere per qualcunque cosa? E come vanno inseriti i testi della bibliografia?
    so come si inseriscono, il problema è: come faccio al citazione di una legge? cosa scrivo se ho trovato una notizia da un’intervista e non da un testo? cosa scrivo se delle informazioni le ho ottenute attraverso il colloquio con il responsabile dell’ufficio che si occupa di un progetto?

  22. Mark scrive:

    Qualcuno ha il libro e può dirmi precisamente a che pagina si trova questo passo? Mi serve urgentemente per la bibliografia della tesi!! 10 pnt!!

    “Pezzi di carta sparsi in tutta la stanza. Mobili rotti. Quel pizzicore familiare sulle braccia, sul torso. La faccia è sbavata di rosso. Stava andando così bene: tredici giorni dall’ultima volta. Ti senti intorpidito, confuso, mezzo ubriaco, stupido. Hai appena le forze per alzarti: non mangi da tre giorni e hai perso molto sangue. Che cosa stai cercando di dimostrare? La cameriera entra e vede i fazzolettini macchiati di sangue sul pavimento, ti guarda non è sicura di capire bene. Cerchi di ricostruire esattamente quello che è successo durante la notte…
    Volevi uscire e rilassarti, divertirti. Non c’era nessuno. Sei andato all’enoteca, hai comprato da bere, ti sei seduto nella tua stanza, ascoltando la tua musica preferita, violenta e deprimente. Ti accorgi che qualcosa, dentro, sta traboccando. Ti sembra di essere sul punto di esplodere da un momento all’altro. Ti si riempiono di lacrime gli occhi, cominci a piangere. Il pianto si trasforma in grida, lamenti, urla. Cerchi di trattenerti. Cominci a prendere a calci la porta. Butti la roba in giro per la stanza, fuori dalla finestra. Non riesci a calmarti. Non sai neppure che cosa ti abbia ridotto in questo stato. Ti pianti le unghie nella pelle del polso. Non senti niente. É come se stessi guardando un film su qualcun’altro, non sei tu. Ti togli la camicia, ti guardi allo specchio. Odio, disgusto, frustrazione, rabbia, rimorso. Quasi come in un rituale, senza nemmeno pensare a quel che fai, prendi la lametta… sangue che gocciola. Ci sfreghi su qualcosa di antisettico, lo rifai, fino a quando sei calmo, soddisfatto. Spalmi sangue in giro. É brutto, ma il sangue è reale, è umano, ti fa sentire bene! Al tempo stesso, provi dolore, te lo meriti. Lo racconti a qualcuno.
    Ti dicono che sei un manipolatore, che cerchi attenzione. Ci credi. Serve solo a farti stare peggio. Alcuni pensano che tu sia malato, o matto. Poche persone capiscono ma sono ancora troppo preoccupate, scioccate dalla cosa. Qualcuno pensa che tu abbia tendenze suicide. Non è vero.
    Tagliarsi non è un modo per cercare attenzione. Non è una manipolazione. É un meccanismo per affrontare i problemi, punitivo, gradevole, potenzialmente pericoloso, ma efficace. Mi aiuta a sopportare le forti emozioni che non so come gestire. Non ditemi che sono malato, non ditemi di smettere. Non cercate di farmi sentire in colpa, mi accade già. Ascoltatemi, sostenetemi, aiutatemi.”

  23. sick_mick_101 scrive:

    dalle indicazioni dell università non vanno numerate le pagine dei ringraziamenti. come si fa a farlo mantenendo le numerazioni nelle pagine precedenti?
    Ho WORD 2010
    Non posso devo rispettare queste direttive date dall’università!

  24. Nicole scrive:

    Per la stesura della tesi mi sono trovata spesso davanti ad articoli, comunicati e testi dall’autore ignoto o anonimo. Naturalmente i titoli dei testi con l’anno vanno scritti in bibliografia,ma come si identifica l’autore sconosciuto?

  25. Debora scrive:

    Chi mi spiega chiaramente come si fanno le note a piè di pagine in una tesi? Cioé: devo mettere solo i testi che ho citato e di cui ho riportato delle frasi o anche i testi che ho consultato e da cui ho preso spunto? e in quel caso devo mettere comunque il numeretto?

  26. Gaia scrive:

    Ciao , devo sostenere la tesi della laurea triennale e non so da che parte iniziale . La prof mi ha dato un libro da leggere e poi mi ha detto di fare la bibliografia ! Cm si fa ? Devo cercare solo materiale su internet o recarmi in biblioteche, librerie , per trovare qualche libro ? D’altronde il mio argomento nn è nemmeno semplice, xkè è vasto .. tratta della violenza intrafamiliare ! Aiutatemiiiiiiii :(

  27. Giuseppe scrive:

    Io mi sono già laureata alla triennale, ma ho un grosso vuoto di memoria su come, dove e con che tempi abbia cercato tutto il materiale (libri a parte).
    Come si fa a ricercare tutti gli articoli possibili, pubblicazioni scientifiche e altro sull’argomento di cui si tratta?
    La ricerca di questi articoli è potenzialmente infinita?
    Come faccio a conoscere tutte le riviste scientifiche, italiane e non (soprattutto non) sull’argomento?

    La tesi è di Management.
    Io devo fare la bibliografia da sola.

  28. Gaia scrive:

    ciao a tutti!
    a breve mi laureo,sto scrivendo il secondo capitolo della mia tesi e improvvisamente mi è venuto un dubbio: di quante pagine deve essere la tesi?
    la mia professoressa (facoltà di lingue) mi ha detto di non scrivere troppo,massimo 35-40 pagine.vorrei chiedere a tutti i laureandi è possibile questa cosa?
    non riesco a trovare sul sito un regolamento per le lauree triennali…,solo specialistiche.
    vi sarei veramente grata se rispondeste :)
    grazie a tuttiiii

  29. Lisa scrive:

    Mi riferisco alle collane sui classici dell’arte pubblicati da rizzoli corriere della sera – skira. Essi non hanno veri e propri autori. C’è una presentazione e in seguito alcuni saggi con firme diverse. Come si fa in questo caso a creare la bibliografia? grazie

  30. Sofia scrive:

    Sto cercando informazioni, bibliografia e tutto quello che si può sui due autori e il loro rapporto con la psicologia della Gestalt che utilizzano tantissimo nei loro lavori, attraverso quali canali ne sono venuti a conoscenza, ecc. grazie 1000

  31. Gabriele scrive:

    Sto affrontando un argomento molto specifico e ho visto che su internet non ci sono tantissime fonti se non quelli relative a tesi gia pronte sull’argomento ma la cui consultazione è a pagamento…Ora vi chiedo se io ne compro una e cambio solo il nome e la presento alla prof compio un reato ? Se ne accorgerebbero?

  32. Paola scrive:

    Salve a tutti.
    C’è una cosa che ancora non ho capito su cosa inserire nella bibliografia della tesi di laurea. Faccio un esempio:

    Io ho un mano un testo di un autore A, questo autore parlando di un dato argomento, oltre al suo punto di vista, cita anche l’opinione di un autore B (e relativa opera). Nella mia tesi io cito entrambi i punti di vista ma senza avere materialmente in mano il testo dell’autore B. Ora, nella bibliografia finale l’autore B con opera annessa lo devo inserire o no??
    Grazie dell’attenzione.

  33. Alice scrive:

    Salve ragazzi,
    il mese scorso mi sono laureato e qualche giorno fa ho riletto la mia tesi. Rileggendola mi sono accorto che ho dimenticato 5 6 testi che avrei dovuto indicare come fonti bibliografiche.
    Per curiosità vi chiedo se è possibile rischiare di essere citati per plagio oppure se è impossibile visto che il mio sarà un lavoro che molto probabilmente non verrà mai pubblicato (e che se verrà pubblicato vedrò di cambiare).
    Grazie in anticipo per la risposta

  34. Claudio scrive:

    Ecco il titolo: “il libro che la tua chiesa non ti farebbe mai leggere”

  35. Nicolò scrive:

    Ho quasi paura a scrivere non so perchè…
    sarà che il primo capitolo è importante.. ho paura insomma di scrivere…
    ho libri da cui prendere spunto, bibliografia varia ma nn riesco uffffffff

  36. Eleonora scrive:

    vi prego ho bisogno di aiuto..!ho meno di un mese x scrivere la tesi, e devo laurearmi per forza!!studio scienze del servizio sociale!
    al momento ho solo 8 libri su cui scriverla..sono pochi?voi quanti ne avete usati più o meno?e soprattutto quanto tempo avete impiegato x scriverla?avete sentito di qualkuno ke l’ha scritta in meno di un mese?aiutooo!!!!mi sono ridotta a questo punto perchè non riesco ad iniziare..nn so perchè, non sono capace, ho un blocco, è un mese che sto con la pagina bianca davanti!!!!!
    ps: inutile scrivermi di chiedere al relatore ecc perchè lo so già..!grazie!

  37. Antonio scrive:

    Laurea Triennale (Settore umanistico)
    Io ho trovato circa 15 libri,oltre agli articoli sui quali sto ancora lavorando.
    Voi come vi siete orientati nella scelta dei libri?
    Io ho proposto l’argomento per cui il relatore mi sta dando “carta bianca” per usare un eufemismo.
    Sono un pò scoraggiata xchè i libri che voglio sono introvabili,x cui sono costretta a conciliare le mie ricerche con quello che offre la piazza.
    Voi come avete fatto?
    Chi di voi era disperato mentre preparava la bibliografia?

  38. Tommaso scrive:

    io ho deciso cosa portare all’ esame (il Giappone) sono riuscito a collegarlo con tutto, ma non so come si fa una tesina per favore aiutatemi non pretendo che me la facciate voi , ma che mi dite come impostarla. 10punti al migliore!!!

  39. Lisa scrive:

    Io devo fare una tesi di tipo descrittivo senza cose di tipo sperimentale, volevo farla lunga all’incirca una 90 di pagine in relazione a quello che trovo, circa quanta bibliografia devo mettere???

  40. Alberto scrive:

    Durante la compilazione del CV sotto la voce “esperienza lavorativa” ho intenzione di descrivere il mio impiego di 24 anni fa in cui dovevo trovare tomi e/o libri in una biblioteca romana per stilare la bibliografia delle tesi di laurea per i quali venivo assunta. la mia domanda è: questa mansione ha un nome specifico?in caso contrario come posso riassumere il tutto?

  41. Paola scrive:

    Mi accingo a frequentare il 3° anno all’università.. e vorrei iniziare a pensare alla mia tesi. Come la si prepara? Quanto tempo prima? In che modo puo’ essere impostata? Ad esempio in cosa consiste la tesi sperimentale? Vorrei essere un po’ illuminata a riguardo :) grazie a tutti coloro che risponderanno
    sono iscritta ad una facoltà medica

  42. Gaia scrive:

    della tesi di laurea o parti di tesi? (o anche x la traduzione di capitoli di libri della bibliografia ?).
    mi servono sia dalla lingua straniera all’italiano che viceversa.

  43. Marta scrive:

    ..a fare ricerca?
    @Marco: si quello è scontato…è in università…magari risponderà qualcuno domattina…è una curiosità che mi è venuta così, visto che non sono mai andato a mettere il muso in altre facoltà oltre la mia..

  44. Tommaso scrive:

    e soprattutto..prima si raccoglie la bibliografia, si fanno le fotocopie e solo dopo si SCRIVE la tesi triennale ?

  45. Roberto scrive:

    qualcuno mi potrebbe aiutare a scrivere la bibliografia della mia tesina?
    la mia tesina è sul colore come espressione del proprio io…. grazie

  46. Eleonora scrive:

    la relatrice mi ha detto di cercare dei libri e di portarle una bibliografia “iniziale” che poi andrà aggiornata e cambiata durante la stesura della tesi. Quanti libri è il caso di mettere? Io ne ho trovati 15, secondo voi devo cercare ancora o è meglio che lei mi consigli? Aiutoooo!

  47. Lisa scrive:

    domani devo andare al ricevimento della prof.ssa che mi ha dato via mail la disponibilità generica a lavorare con me nella stesura della tesi (specialistica in sc politiche) ma sempre nella mail mi ha detto che vorrebbe sapere quale argomento mi piacerebbe trattare, Io avevo pensato in generale alla ragion di stato, concetto che mi piacerebbe approfondire, però non so come…io volevo andare da lei già con qualche idea, non vorrei che pensasse che l’ho scelta solo come “ripiego” o perchè un relatore vale l’altro!
    secondo quale punto di vista potrei sviluppare questo tema? mi piacerebbe evitare discorsi ed excursus filosofici e fare un lavoro incentrato su casi concreti e se possibile abbastanza recenti…come glielo posso dire?
    e poi in alternativa vorrei portarle anche un secondo argomento, nel caso questo non le piacesse o lo stesse già trattando con un altro tesista…riuscite a darmi qualche suggerimento? grazie!

  48. Alberto scrive:

    Oltre a quando si fa una citazione tra virgolette… poi?
    e ad es. se inserisco dei dati statistici e delle percentuali devo mettere una nota per indicare da dove ho preso quei dati o semplicemente inserisco la fonte nella bibliografia?
    grazie.. ma se avevo un relatore presente nn postavo di certo la domanda qui!

  49. Claudio scrive:

    intendo soltato per scriverla, avendo già reperito il materiale e fatto un indice degli argomenti da trattare. Io vorrei laurearmi a dicembre quindi dovrei consegnare la tesi entro la prima metà di novembre in segreteria di facoltà. Sono andata due mesi fa dalla prof, abbiamo concordato l’argomento e stabilito una scaletta di massima. Poi non mi sono più fatta vedere nè sentire perchè mi sono data da fare con gli esami, ma nei momenti liberi mi sono dedicata all’approfondmento e alla stesura di una bibliografia. Ora i primi di giugno ho due esami quindi ho davvero pochissimo tempo per pensare alla tesi, ma vorrei andare al primo ricevimento dopo gli esami (dovrebbe essere il 9 giugno) per portarle la bibliografia e dirle quale autore ho deciso di trattare nel terzo e ultimo capitolo (mi aveva detto di informarmi un po’ prima di scegliere e poi di comunicarmelo)…secondo voi iniziando a scrivere verso la metà di giugno ce la faccio a finire per l’inizio di novembre? dopo questi esami di giugno me ne mancheranno altri 2 che farò tra luglio e settembre, di cui però ho seguito tutte le lezioni quindi ho fatto già metà del lavoro. Voi quanto ci avete messo per scrivere la vosra tesi? ps la mia è una tesi compilativa di argomento storico, quindi di trattazione abbasanza semplice

  50. Greta scrive:

    tesi di laurea umanistica su un autore. qualche consiglio su come procedere? non vorrei perdermi nel cammino….
    l’argomento è già scelto. vorrei solo qualche consiglio perchè mi trovo un pò spaesata e non so da che parte iniziare..
    ah si, ti avevo acceso io la stellina alla tua domanda ;)

  51. Salvatore scrive:

    Il testo è di 12, le note a piè di pagina di 10 e adesso i numeri, che dimensione? Sempre 10?

  52. Irene scrive:

    Ho consultato un testo da internet su un sito in cui sono trascritti alcuni manoscritti antichi, in bibliografia basta scrivere l’indirizzo del sito o anche il manoscritto trascritto? (quindi l’autore, il titolo, la biblio dove è conservato etc…). Se possibile fate qualche esempio! grazie!

  53. Alessandra scrive:

    Quando faccio delle citazioni dirette devo farle a piè di pagina giusto? e soprattutto, come mi comporto quando per esempio in una pagina ho più citazioni che derivano dalla stessa fonte? cosa devo fare? grazie in anticipo

  54. Alberto scrive:

    ivere, oppure basta ke me li sono sfogliati attentamente, evidenziando i punti salienti?se aspetto ke li leggo tutti non inizierò + a scriverla…grazie
    ho il panico, tutti sti libri, da dove comincio?cosa scrivo?ke ansia…

  55. Giada scrive:

    Sto ultimando la mia tesi di laurea. Come materiale ho consultato anche articoli apparsi esclusivamente in internet. Nella bibliografia e nelle note come devo citarli? Quale è la dicitura ufficiale? AUTORE, Titolo articolo, e poi? Grazie

  56. Irene scrive:

    Sto scrivendo la relazione di tirocinio.
    Non sapendo come fare sto seguendo la falsa riga di una tesi, non è che sto copiando una tesi ma ne sto seguendo la struttura.
    Cioè, prima pagina con frontespizio dell’uni, sede, corso di laurea, titolo del lavoro di tirocinio, a.a., studente, matricola e tutore.
    Seconda pagina : indice
    Poi tutti i capitoli e infine la bibliografia/sitografia.
    Al momento sto eseguendo solo una parte introduttiva che sarà completata dopo che avrà fatto altri esperimenti in laboratorio, quindi si tratta di 10-15 pagine che alla fine credo non andranno oltre la trentina.
    Inoltre, sto introducendo anche delle immagini e delle tabelle dalle fonti su cui mi baso.
    Dimenticavo, faccio ingegneria.
    Secondo voi va bene o dovrei farla meno “informale” e più sbrigativa?

  57. Noemi scrive:

    Ad esempio, voglio citare un articolo scientifico, citato a sua volta da un altro autore nel suo articolo. Devo scrivere una cosa del tipo: (TIZIO, 1921 in CAIO, 2007)? Se si, in bibliografia devo mettere solo l’ articolo di CAIO o anche quello di TIZIO?

  58. Michela scrive:

    Nella tesi di laurea ovviamente ho inserito la numerazione a piè di pagina. La domanda è: devo numerare anche l’indice e la bibliografia oppure no? Se indice e bibliografia non vanno numerati, come faccio a togliere i numeri solo da quelle pagine (su microsoft office word)?

    Vi ringrazio

  59. Gabriele scrive:

    Avrei bisogno di un testo di riferimento/enciclopedia da consultare e citare in bibliografia che riporti gli avvenimenti storici del ‘900; non deve essere un testo dettagliato, ma una fonte autorevole per quanto riguarda gli avvenimenti salienti del ‘900.
    Vorrei inoltre sapere quanto sono attendibili le informazioni che si trovano in wikipedia su questo argomento.

    Grazie a tutti
    sì, so che posso sempre fare riferimento alla/alle biblioteca/e, ma volevo sapere da chi si ocupa di storia qual è IL testo di riferimento riconosciuto e utilizzato nell’ambiente

    non ho chiesto genericamente “dove”, ma uno specifico “cosa, quale”

  60. Paola scrive:

    devo pubblicare la mia tesina su un sito,ma non ho messo in fondo alla pagina tutta la bibliografia o sitografia su cui ho preso spunti…e non mi va di mettermi a ricordare tutto… c’è un modo formale per dire che non è tutta farina del mio sacco ma che mi sono ispirata da altre fonti?? AIUTO PLEASE!!!!!!!!!1

  61. Roberto scrive:

    mi laureo in scienze della formazione, indirizzo primaria
    grazie

  62. Leonardo scrive:

    Sto scrivendo una ricerca, e sto prendendo dei pezzi integralmente da diversi testi. Voglio sapere se viene considerato plagio questo “copia e incolla” anche se cito tutti i libri nella Bibliografia?
    Grazie

  63. Roberto scrive:

    Sto finendo di impaginare la tesi. Mi chiedevo se fosse opportuno separare la bibliografia dal resto con una pagina bianca oppure se bisognasse mantenere la continuità come per gli altri capitoli. Grazie

  64. Alberto scrive:

    Mi servono solo i titoli con gli autori perchè devo fare una bibliografia di questi titoli oppure libri che spiegano come si fa storia attraverso i documenti filmati…

    Grazie a tutti :)

  65. Nicole scrive:

    Come scrivere le note, come usare i testi, rapporti con il relatore etc. Grazie.

  66. Daniele scrive:

    Purtroppo su internet trovo solo Il Diario del seduttore, e non l’immenso Diario, di cui Kierkegaard portò avanti la stesura per tutta la vita.
    Non esiste una versione integrale nemmeno in inglese?
    Infine, mi chiarite un momento qual’è la bibliografia di Kierkegaard? (indicandomi le opere complete, non gli estratti che sono stati pubblicati con titoli a sé stanti).

    Grazie infinite
    vorrei precisare che, naturalmente, mi riferivo alla versione cartacea.

  67. Irene scrive:

    Wikipedia
    Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.
    Vai a: Navigazione, cerca

    Questa pagina è semiprotetta. Può essere modificata solo da utenti registrati.
    Wikipedia

    Screenshot del portale multilingue di Wikipedia
    Screenshot del portale multilingue di Wikipedia

    Commerciale? No
    Tipo di sito Enciclopedia online
    Registrazione Opzionale
    Proprietario Wikimedia Foundation
    Creato da Jimmy Wales, Larry Sanger
    Lancio 15 gennaio 2001
    Stato corrente del sito In progresso
    Slogan L’enciclopedia libera

    Wikipedia è una enciclopedia multilingue collaborativa, online e gratuita, nata con il progetto omonimo intrapreso da Wikimedia Foundation, che è una organizzazione non a scopo di lucro statunitense. Etimologicamente Wikipedia significa cultura veloce, dal termine hawaiano wiki (veloce), con l’aggiunta del suffisso di origine greca -pedia (cultura).
    Per chiarire molti aspetti di ciò che Wikipedia è, e di ciò che non è, si può leggere la pagina in italiano scritta dall’editore Wikimedia Italia intitolata 10 cose essenziali da sapere.
    Indice
    [nascondi]

    * 1 Descrizione
    * 2 Caratteristiche
    o 2.1 Contenuto libero
    * 3 Storia
    * 4 Redazione
    o 4.1 Linee di condotta
    o 4.2 Autori
    * 5 Reputazione
    o 5.1 Osservazioni, critiche ed apprezzamenti
    o 5.2 Comunità
    o 5.3 Premi
    * 6 Distribuzione
    * 7 Wikipedia in italiano e le lingue minori[senza fonte]
    * 8 Software e hardware
    * 9 Pronuncia di Wikipedia
    * 10 Note
    * 11 Bibliografia
    * 12 Voci correlate
    * 13 Altri progetti
    * 14 Collegamenti esterni

    Descrizione

    È pubblicata in circa 250 lingue differenti (di cui circa 180 attive; la versione in inglese è quella col maggior numero di voci) e contiene voci sia sugli argomenti propri di una tradizionale enciclopedia sia su quelli di almanacchi, dizionari geografici e di attualità. Il suo scopo è quello di creare e distribuire un’enciclopedia libera e ricca di contenuti, nel maggior numero di lingue possibili.

    Wikipedia è uno dei dieci siti più visitati al mondo:[1] riceve, infatti, circa 60 milioni di accessi al giorno.

    La caratteristica primaria di Wikipedia è il fatto che dà la possibilità a chiunque di collaborare, utilizzando un sistema di modifica e pubblicazione aperto.

    All’inizio di aprile 2008, Wikipedia contiene in totale più di 10 milioni di voci, 34 milioni di pagine (modificate 470 milioni di volte) e 11 milioni di utenti registrati.[2]

    È nata il 15 gennaio 2001 come progetto complementare di Nupedia (un progetto con scopo analogo ma la cui redazione era affidata ad esperti). La Wikimedia Foundation ha successivamente dato vita a progetti complementari tra cui Wiktionary, Wikibooks, Wikisource, Wikispecies, Wikiquote, Wikinotizie e Wikiversità.

    È curata da volontari seguendo un modello di sviluppo di tipo wiki, nel senso che le pagine possono essere modificate da chiunque e non c’è un comitato di redazione né alcun controllo preventivo sul materiale inviato. Uno dei principi alla base di Wikipedia è il punto di vista neutrale,[3] secondo il quale le opinioni presentate da personaggi importanti o da opere letterarie vengono riassunte senza tentare di determinarne una verità oggettiva. A causa della sua natura aperta, vandalismi ed imprecisioni sono problemi riscontrabili in Wikipedia.

    Le voci di Wikipedia sono spesso citate dai mass media tradizionali e da istituti accademici. Wikipedia è rilasciata nei termini della licenza GFDL.

    Le edizioni in lingua tedesca, quella in lingua italiana ed una selezione di voci tratte dalla versione in lingua inglese sono state distribuite su compact disc e DVD, mentre di molte edizioni sono stati creati dei mirror online o dei progetti derivati.

    Caratteristiche
    « L'”enciclopedia partecipata” mi preoccupa meno: la uso regolarmente, e trovo che la qualità e l’affidabilità delle informazioni sia notevole. Qualche problema c’è solo quando il soggetto è estremamente controverso. In questo caso la neutralità, e le reciproche obiezioni, spingono verso il minimo comun denominatore, e bisogna accontentarsi. Ma questo è inevitabile, e in fondo accadeva già con le enciclopedie tradizionali[4]. »

    (Beppe Severgnini)

    L’obiettivo di Wikipedia è di creare un’enciclopedia libera ed “universale”, in termini sia di ampiezza che di profondità degli argomenti trattati. Wikipedia è stata descritta da uno dei suoi fondatori (Jimmy Wales) come uno sforzo per creare e distribuire una enciclopedia libera della più alta qualità possibile ad ogni singola persona sul pianeta nella sua propria lingua.

    Wikipedia deriva il suo nome dalla composizione della parola wiki, termine hawaiano che significa “veloce” e con cui viene chiamato un tipo di software collaborativo, e da pedia, suffisso di enciclopedia che in greco significa “insegnamento”. Wikipedia, nelle intenzioni di Wales, dovrebbe raggiungere una qualità pari o migliore d

  68. Gabriele scrive:

    Nella mia tesi devo parlare in generale delle proprietà ottiche di composti del IV gruppo della tavola periodica.
    Per il composto GeSn ho trovato in biblioteca due articoli, due pubblicazioni scientifiche. In questi articoli sono proposte dei campioni di questi materiali realizzati in un certo modo e sui quali sono state effettuate delle misure allo scopo di determinarne le proprietà.

    Ora, siccome i metodi di fabbricazione sono completamente diversi, cosa scrivo nella tesi? Quello che voglio dire è posso specificare a parole che ho fatto riferimento a due articoli diversi? Cioè, posso scrivere “nell’articolo (1) i campioni sono stati realizzati… Nell’articolo (2) è proposto un altro sistema di fabbricazione alternativo, basato su … e misure sperimentali hanno rilevato che …”???

    Grazie!

  69. Giacomo scrive:

    Nel primo capitolo metto 3 aforismi, 2 dei quali non sono presenti in libri, uno sì…. ma ho solo scritto fra parentesi il nome degli autori, e non li ho inseriti nella bibliografia… che dite?
    Esatto, ossia: ho scritto tipo: “Non resisto alle tentazione (per dire)” (Oscar Wilde, opera, anno). Fine.
    Ossia, giusto nel 1 capitolo, tanto per dare un tocco di grazia

  70. Luigi scrive:

    Ciao, sono di Udine ed ho intenzione di fare fisioterapia all’università di Udine.
    Qualcuno sa dirmi qual’è la bibliografia ed il programma che devo studiare per l’esame di ammissione? Quali sono i test che potrebbero aiutarmi (per allenarmi)?
    Grazie di cuore anticipatamente.
    Grazie mille per la risposta, Simone! :)

  71. Dario scrive:

    Ad esempio:
    se ho scritto una tesi con Word 2000 e all’interno del testo ho inserito vari riferimenti bibliografici come note a piè di pagina, posso creare, in fondo al documento, una bibliografia generale che copi automaticamente, possibilmente in ordine alfabetico, tutti i riferimenti bibliografici presenti (cioè tutte le note a piè di pagina)?
    Nella guida in linea di Word non ho trovato la risposta: mi affido a voi, esperti answeriani!

  72. Alex scrive:

    Possibilmente bibliografia attendibile. Grazie.

  73. Mirko scrive:

    Mi è venuto questo dubbio: se io prendo delle parti di un libro (che metterò poi nella bibliografia), rielaborandole e sintetizzandole in modo che ne esca un riassunto schematico, in cui c’è anche un elenco puntato.. come faccio? devo mettere comunque il nome dell’autore/nota a piè di pagina come se fosse una citazione, anche se di fatto non lo è?

  74. Greta scrive:

    Ciao. Sto scrivendo la tesi e una delle cose che devo fare è la bibliografia. Ho bisogno di aiuto su alcuni punti.
    Se io trovo un’informazione X in un testo A che a sua volta la riprende da B, nella mia bibliografia cosa devo scrivere:
    -l’informazione viene da A
    -l’informazione viene da B
    -l’informazjone viene da B citato da A.
    In quest’ultimo caso uso la formula (B citato da A) sia nel corpo della tesi che nelle note? Oppure nel corpo della tesi scrivo solo B e nelle note finali alla voce B scrivo che B è citato da A?

    Cosa significa in cfr in (cfr C 2003)? Che differenza c’è con (C 2003) senza il confronta?
    Grazie
    In quest’ultimo caso:

  75. Elena scrive:

    mi spiego meglio: durante la tesi, ho riportato un termine preso dal sabatini coletti e nelle note ho scritto che l’avevo preso da li.. ora nella bibliografia finale ce lo devo mettere anche come se fosse un libro?

  76. Paola scrive:

    Sto scrivendo la tesi triennale! Il mio dubbio è: posso citare le note di uno dei libri che sto usando che richiamano altri testi che però non fanno parte della mia bibliografia, in quanto non sono testi che sto adoperando?
    Il problema è che io ho già messe le note, perchè comunque erano richiami ad altri libri presenti nei testi che ho usato, ma siccome non so se vanno correlate solo alla bibliografia: in pratica non vorrei che poi il prof. mi dicesse: “Non le puoi mettere perchè non riguardano testi che hai adoperato”

  77. Tommaso scrive:

    è obbligatoria anche una bibliografia delle immagini, ovvero se inserisco un immagine presa da un libro devo assolutamente citarlo, ma se invece l’immagine che metto è una foto che ho scattato io cosa scrivo???
    ed invece per le tabelle excel e grafici??

  78. Gabriele scrive:

    Insomma vi leggete tutta la Bibliografia (se vi piace, ovvio…) oppure lasciate tempo?

  79. Domenico scrive:

    Sto preparando le tesi e nel mentre aggiorno la bibliografia, ma ormai solo alla fine e ho tipo 5-6 riferimenti, al massimo ci sarà l’aggiunta di un altro testo. Per chi già l’ha fatta, la bibliografia è poca? premetto che è una laurea triennale.

  80. Greta scrive:

    Sto scrivendo la tesi, alla fine metterò la bibliografia x i testi consultati ma c’è un altro termine x indicare i siti web consultati..come si chiama?? non me lo ricordo!
    Grazie!

  81. Nicola scrive:

    Ed in quali pubblicazioni sono apparse per la prima volta?
    – mutazioni puntiformi
    – sostituzioni di nucleotidi e mutazioni indel
    . transizioni e transversioni
    – mutazioni silenti, dissenso (con la m la correzione automatica non lo fa scrivere!) e non senso
    – deamminazione della citosina e depurinazione
    – Sistemi MMR ed NHEJ

    Grazie mille!

  82. Fabio scrive:

    volevo sapere ma i libri che devo consultare per la bibliografia della tesi,devo studiarli tutti e quali scegliere,se il tema è ampio.. dato che il prof non mi ha indicato alcuna bibliografia

  83. Daniele scrive:

    Mi servono per la bibliografia di una tesi di laurea.

  84. Gabriele scrive:

    Ancora devo iniziare la tesi, ma il prof. quando ho chiesto la tesi e ho presentato sinteticamente l’argomento, mi ha detto che per prima cosa devo iniziare a scrivere la bibliografia e poi ritornare fra qualche settimana con la bibliografia e qualche pagina scritta. Ora, come posso scrivere la bibliografia? Cioè come posso capire quali sono i libri che potrebbero interessarmi?
    Grazie!!!

  85. Giuseppe scrive:

    La professoressa mi ha chiesto di fare la bibliografia di Gaetano Mosca e degli autori che hanno trattato Gaetano Mosca. Ma che roba sarebbe sta bibliografia? Me la potete fare voi perfavore?!
    IO voglio la lista completa di tutte le opere però

  86. Lisa scrive:

    In merito c’è una brevissima bibliografia di testi divulgativi su wikipedia, ma non saprei di quale fidarmi.

    Grazie in anticipo
    Grazie Mata, sei sempre molto gentile a stellinare!
    A buon rendere!
    Ringrazio anche lotoazzurro, raggiodisole e Adon che mi sostengono sempre… e anche tutti gli altri amici stellinatori, perché non voglio lasciar fuori nessuno!

  87. Giuseppe scrive:

    Ho provato a cercare su wikipedia il modo per rivolgere questa domanda ma non riesco a trovare il modo: ho trovato una pagina con delle informazioni che non ho trovato su nessun libro e vorrei sapere la bibliografia usata, che purtroppo non è scritta in calce. come posso fare?

  88. Michela scrive:

    Non so se inserire nella bibliografia della mia tesi di laurea il riferimento al manuale che ho usato per poter lavorare col software dedicato al microscopio elettronico.

  89. Mirko scrive:

    Salve,
    si può creare una bibliografia in word con lo stile harvard? Se sì, come? Lo stile APA è uguale allo stile Harvard?

    Grazie mille a tutti

  90. Giorgio scrive:

    Buongiorno a tutti,
    sto aiutando per mia madre per una tesi, ma con Word non riesco a inserire i classici numeri posti in alto di una frase o di una parola che rimanda alla bibliografia. Affidandomi fiduciosa al vostro aiuto e sperando di essere stata sufficientemente chiara,
    Ringrazio anticipatamente.
    Grazie per la riposta, ma non intendevo le note a piè di pagina, bensì i numerini che nel corso di un testo rimandano alla bibliografia… ad esempio, immagina che nel seguente caso:
    Yahoo Answers1
    Il numero uno sia più piccolo, in alto a destra della parola, e rimandi alla sezione di bibliografia, dove è nuovamenbte riportato il numero, con a fianco autore, titolo del testo citato, data di pubblicazione, etc.

  91. Leonardo scrive:

    Devo scrivere la tesi, ed uso word 2003, che non ha la funzione di gestione delle fonti come word 2007.
    Cerco dunque un programmino facile da usare e gratuito che mi permetta di inserire i riferimenti delle citazioni nel testo e che li riporti automaticamente in fondo al documento organizzando la bibliografia… Mi aiutate?

  92. Caterina scrive:

    Ciao a tutti, sto scrivendo la tesi e al prof va bene come l’ho scritta, l’unico problema è con la bibliografia e le note a piè di pagina. Non ho capito bene come si debbano impostare, qualcuno conosce un sito che lo spieghi in maniera chiara? O qualcuno che l’ha già fatto e può darmi una mano?

  93. Alberto scrive:

    raga sapete dirmi come fare una bibliografia per la tesi in modo rapido e veloce nn mi va proprio di spulciare tt sti cavolo di libri per vedere se trovo informazioni anche perchè il mio argomento di tesi cioè Agrocybe aegerita fungo noto anche come pioppino è difficile da trovare….grazie mille per l’aiuto
    no in realtà la stesura della tesi che riguarda stria proprietà e tecniche di coltivazione è gia stata fatta ma su appunti vari nn ho utilizzato nessun libro capi è questo il problema di fondo!

  94. Filippo scrive:

    Poi, la bibliografia va indicizzata se messa prima dell’indice?
    NB: è una tesina triennale… una trentina di cartelle… all’inizio non ce la vedo…

  95. Jacopo scrive:

    Ciao a tutti, per il corso universitario, devo fare una tesina sul flamenco.
    Mi potete indicare bibliografia dove attingere notizie
    Grazie.

  96. Stefano scrive:

    Conosco 4-5 lingue straniere, e in tutte quando leggo o mi parlano riesco a capire bene, soprattutto l’inglese e il francese, di cui leggo qualsiasi testo senza vocabolario, ma quando si tratta di parlare non mi vengono più in mente tutte le parole che conosco…Perchè?
    per favore se sostenete le vostre teorie con una bibliografia sono + contenta. grazie

  97. Eleonora scrive:

    -Bibliografia
    -Iconografia
    -Iconologia
    so che si trovano anche sul vocabolario ma non riesco a capirne lo stesso il significato

  98. Camilla scrive:

    Per rispondere a questa domanda dovremmo consultare la bibliografia completa di George Adamski per capire quale motivo fu ricevuto da papa Giovanni XXIII in persona, il quale sarebbe poi morto appena pochi giorni dopo quell’incontro* e al quale consegnò un messaggio segreto di cui tuttora si ignora il contenuto.

    * alla notizia della morte del pontefice pare che Adamski pronunciò queste testuali parole: “quei bastárdi lo hanno ucciso!”

  99. Antonio scrive:

    So che senza avere un professore che ti sostiene è praticamente impossibile vincere, ma vorrei tentare lo stesso. Sto reperendo informazioni tramite internet, ma vedo che non viene data la bibliografia. Devo contattare la segreteria?

  100. Stefania scrive:

    Devo sviluppare la mia tesi di laurea su questo argomento. Tuttavia tranttandosi di un avvenimento recente la bibliografia è rara se non addirittura inesistente.
    Perciò dove posso trovare articoli, statistiche analisi, inchieste dossier, da cui si possa comprendere cosa sia un titolo subprime, se questa crisi era prevedibile,quali sono le soluzione proposte per superarla?Vi sarei molto grata se poteste aiutarmi.

  101. Alessio scrive:

    Sotto il titolo principale della mia bibliografia il prof. ha scritto di fare qualche cenno storico a proposito di esso. Io l’ho già fatto in introduzione, ma vabbè… dite che posso metterlo in nota all’interno della bibliografia stessa o magari in corsivo sotto?

  102. Noemi scrive:

    Quando si supera quel limite tutto si incrina e non si può tornare indietro e far finta di nulla, che quelle parole siano state pronunciate o siano stati commessi quegli sbagli.
    Il limite è personale e gestibile: qual è il tuo?
    Mery_Eva: il mio limite finisce quando qualcuno intenzionalmente ed egoisticamente colpisce là dove sa che sono più debole, là dove sa che ho ancora la ferita aperta.
    In questo caso non posso perdonare. Quello è il mio limite.

  103. Alex scrive:

    Dal normale prezzo di vendita relativo alla zona su cui si trova, posto che i proprietari sono due e solo uno vuole diminuire il prezzo.
    Di quanto si potrebbe diminuire e dopo quanto tempo che è stato messo in vendita?

  104. Valerio scrive:

    Ciao! come si chiama quel programmino del mac che si trova sul desktop e ha la funzione di start?
    e sapete se si può istallare su windows??

  105. Pietro scrive:

    ho sentito dire che si deve trapiantare in un vaso più grande e poi per un periodo dell’anno metterla al buoi completo tranne gli ultimi tot giorni prima del periodo natalizio in cui si deve esporre alla luce ma guardate..ho un po di confusione..qualcuno sa dirmi il prcedimento preciso?

  106. Monica scrive:

    La muffa si forma intorno a una finestra su intonaco non lavabile…la levo con la carta da cucina e si riforma e in più rimangono segni neri intorno alla finestra.
    Spero qualcuno che conosce il campo possa aiutarmi!
    Grazie
    Grazie mille!ma oltre a questo esiste qualcosa che non sia così distruttivo?cmq intanto grazie!

  107. Simona scrive:

    mi spiego meglio..spesso si sente parlare esempio di un qualcosa ad ore 12..

    oppure obiettivo ad ore 9..

    cosa significa…?

    scrivo in questa sezione perchè sto giocando a flight simulator e non capisco cosa la torre mi comunica..

    help…
    intendevo a ore 10..sorry
    mattei ha colpito nel segno..quindi chiedo a te…

    se guardando la direzione con la bussola dell’aereo mi trovo a N e la torre mi dice vai a ore 1o.. devo seguire la direzione 30 0 ?

  108. Valeria scrive:

    faccio dritto e rovescio e la sciarpa si è arrotolata ai lati… uff così sembra la metà… qualcuno sa aiutarmi? grazie

  109. Daniele scrive:

    vorrei sapere cosa ci si puo’ fare con il kenwood chef e quali accessori si possono aggiungere?

  110. Laura scrive:

    Ho sentito parlare di una tecnica con una padella e una cosa metallica.
    1. Come si chiama questo dispositivo metallico?
    2. Gli arancini fatti senza la friggitrice quanto sono grandi?
    3. Che tipo di padella ci vuole?
    4. Quanto olio ci vuole?
    5. Come si fa? – Mi interessa la cucina, la ricetta già ce l’ho.

    Va da sé che i pollici versi non li ho messi io.

  111. Monica scrive:

    Intendo quelle frittelle a ciambella zuccherate che si fanno anche rotonde ripiene di crema…Capito, no? Per chi mi legge spesso: non so se si è capito ma la mia dieta è già andata a farsi benedire!
    Per friggere: olio di semi o di oliva?

  112. Irene scrive:

    Anche a discapito di della frizione che andrebbe cambiata dopo forse 100km o anche meno?(Tanto uno che si può permettere il drag non si farebbe certo problemi per una frizione!!)…

  113. Ilaria scrive:

    Mi si accende il computer e mi appare la schermata di msn. Come faccio a toglierla?Chi mi aiuta?

  114. Salvatore scrive:

    L’ho fatta ed ho visto che in frigo si mantiene a lungo.
    Grazie, Mela. Sai dirmi, più o meno per quanto tempo?

  115. Roberto scrive:

    Perchè si tende a dire cosa non va e non cosa va e ci si limita a goderselo standosene zitti? Cosa ne pensate?

  116. Christian scrive:

    come si fa a sapere qual è la gemma che farà il fiore e quella che farà la foglia?

  117. Alberto scrive:

    Ho letto così. è vero?

    Però mia madre dice che le pupille si ingrandiscono solo quando si passa dala luce al buio o viceversa.

    è vero quello che dice o lei o quello che ho letto?
    O se nessuna di noi ha ragione, quando si ingradiscono le pupille, perchè succede?

  118. Alessandra scrive:

    Si sbattono le uova e si mette anche qualche altro ingrediente. Poi si bagnano dei ferri a forma di farfalle, cuori, ecc, con questo preparato e si mettono a friggere nell’olio tenendo il ferro in mano tramite un manico sempre di ferro che fa parte proprio dell’utensile.
    Poi una volta tolti dall’olio, si mettono sulla carta assorbente e si cospargono di zucchero a velo.

    Mi servirebbe sapere il nome di questo dolce!
    sono croccanti

  119. Lucia scrive:

    A quanti anni si può richiedere? mi potete dare qualche informazione dettagliata su questa tessera? grazie in anticipo :)
    Intendevo socio ordinario ovvero quello che versa una quota ogni anno senza prestare servizio fisico…

  120. Paolo scrive:

    Secondo il mio modesto parere il PD non si può mettere questa patata bollente tra le mani, si scotterebbe è sarebbe tutto a vantaggio del centro destra . Non sarebbe meglio fare un governo costituzionale allargato, solo per il tempo necessario per cambiare il Porcellum e ritornare alle urne ?

  121. Michele scrive:

    vorrei sapere cosa ci si puo’ fare con il kenwood chef e quali accessori si possono aggiungere?

  122. Mirko scrive:

    Salve mi sapete dire quanto si paga la portabilità da vofaone a wind e se si paga ,quanto si paga? Grazie

  123. Monica scrive:

    Perchè nella scuola non si possono studiare solo le materie che si vogliono studiare?
    Lo sappiamo tutti che ci sono materie che non ci piacciono e studiarle con la forza non s’imparano nemmeno perchè si memorizzano e dopo 2 anni te le scordi completamente.
    Studiare solo ciò che piace studiare
    Che c’è di male se lo studio diventa piacevole? Allora come la pensi tu e credo tutti è che meritiamo di soffrire. Esiste niente di più idiota e perverso? Tutti lo sappiamo come si mandano giù a memoria le materie che non ci piacciono per poi dimenticarle subito dopo l’esame tornando ignoranti come se non l’avessimo studiate, anzi peggio odiandole e non prendendole mai più in mano in quasi tutta la vita.

  124. Christian scrive:

    Come si svolge? Che si fa? A voi cosa piacerebbe si facesse?
    Aiutatemi!!! Devo farne una per pubblicizzare il mio libro.
    Help!!!

  125. Alessio scrive:

    Sono fatti in 2 parti: uno è un quadratino con una tasca che si avvita al muro.
    L’altro è sempre un quadratino che si avvita nel retro del pensile ed ha una ‘fettina’ che sporge leggermente e che va infilata da sopra nell’altro supporto a muro per reggere il pensile

    Grazie

  126. Domenico scrive:

    come si può convertire una ricetta “normale” per cucinarla con pentola a pressione?
    esiste una tabella di cottura di carni etc etc?

  127. Lisa scrive:

    C’è un modo per esserne certi, oppure si ricaricano ogni tot di tempo? Se così fosse, ogni quanto?
    Se si ha bisogno di spostare solo la posizione del motore esterno,va necessariamente ricaricato, vero?

  128. Veronica scrive:

    Sui foglietti pubblicitari dei supermercati si legge spesso “prodotto decongelato”.Che cosa significa a livello di cucina?Il prodotto surgelato,una volta scongelato,non si può risurgelare di nuovo.E il prodotto congelato???

  129. Claudia scrive:

    Credete che si puo` trovare una governante in Italia,con tutti i requisite,per essere in regola

  130. Alessandra scrive:

    si kiamano aerei a reazione o sbaglio? non sono sicuro grazie
    parlo in generale ,se si vedon opiccolissimi come faccio a sapere se sono civili o militari?
    quegli militari da cosa si riconoscono scusate? hanno la mimetica e gli anfibi?

  131. Debora scrive:

    Dovrei spostare di un giorno la data della partenza e mi hanno detto che si può fare pagando 30 euro.. Ma come??
    Mi era stato detto 30 euro ma invece quando provo a cambiare la mia prenotazione mi rimanda in uno spazio in cui posso comprare il volo del giorno successivo.. Come se non dovessi modificare ma solo aggiungere un altro volo!!!

  132. Antonio scrive:

    Si può raggiungere un livello di autocontrollo in grado di controllare sentimenti e pulsioni (positivi e non)?

  133. Irene scrive:

    Precisamente come si dice , e che differenza c’è tra un programma di fotoritocco e grafica.
    Sono la stessa cosa?

  134. Daniele scrive:

    Non ho mai sentito di qualcuno che abbia chiesto un risarcimento a chi gli ha attaccato l’influenza, forse perché è difficile dimostrare chi è stato.
    Ma se si riesce a dimostrare di essere stati infettati da una certa persona, si può ottenere il risarcimento dei danni?

  135. Alberto scrive:

    Vorrei sapere se qualcuno di voi conosce dei siti o della bibliografia per sapere i numeri effettivi del genocidio di massa della 2^ guerra mondiale… anche se voi avete delle informazioni però che siano certe…
    Vi ringrazio anticipatamente per il sostegno

  136. Laura scrive:

    Quanto si mette il prosciutto? Dopo la cottura? Mia madre ha oreso il prosciutto a cubetti e la panna e gli è venuta lo sfizio di preparare sto piatto
    Aggiungo dettagli x ki nn avesse capito.
    Mamma ha preso la panna dato ke io son goloso delle pennette con la panna le vuole preparare me mi ricordo ke si metteva pure o il porsciutto o la bancetta x insaporire

  137. Enrico scrive:

    ci mettevi la lana seguendo un particolare meccanismo e poi gjravi ed usciva questa lana tubolare.Sapete come si chiama e se lo producono ancora?
    è un arnese di plastica almeno ne avevo uno di plastica e quando lo giri esce lana intrecciata ma in maniera tubolare…

  138. Erica scrive:

    A quelli che si vendono solo nei negozi Swarowsky che si trovano per le città o nei centri commerciali e hanno un cigno come simbolo o ad altri? Mica quelli di cui parlo sono delle imitazioni? Inoltre, sono di moda i gioielli in questione? Grazie!

  139. Monica scrive:

    Oggi non c’è nulla che si tema più del diventare vecchi, per quante balle si raccontino in giro su come vecchio possa essere bello. Lo si vuole nascondere a tutti i costi, magari andando a sgambettare penosamente a rischio di infarto nella speranza di tenersi in forma, oppure trasformandosi in speci di ibrii mostruosi con cosmesi e chirurgia plastica. Ciò che conta è nascondere l’ultima stagione della vita, non si vuole far sapere che ci si sta avvicinando a giocare le ultime mosse di una partita con l’avversario che vince sempre.
    Quale senso si può ritrovare nell’invecchiare che non sia la pura disperazione di non avere più futuro? Rispondete senza ipocrisia.
    Mi pare di capire dalle vostre risposte che il senso della vecchiaia sta forse nel prepararsi al finale che in qualche modo dispieghi il senso della propria vita vissuta. Trovare quindi una degna conclusione alla storia che si è vissuto. Come un artista che sa che prima o poi dovrà consegnare la propria opera, ma nello stesso tempo non vorrebbe mai staccarsene, non vorrebbe che finisse mai.
    Temo Predicatore che la vecchiaia arrivi per tutti, se non per coloro a cui gli dei concessero di morire giovani. La vecchiaia è l’indebolimento progressivo del nostro corpo e della nostra mente, il dover dipendere sempre più da altri per cui si diventa di peso e non vedono l’ora che ti levi di torno. La vecchiaia è illudersi di continuare a sco-pare con il viagra avendone ben poca voglia e con sempre meno piacere, credere di poter continuare a far collezione dei propri interessi senza riuscire a riconoscerci alcun senso, perché l’unico senso che rimane è la fine della partita e non vale più la pena di studiare nuove mosse, lo scacco matto è inevitabile.
    No, non penso che la vecchiaia sia semplicemente espressione di un nostro vizio capitale che possiamo sceglier oppure no, la vecchiaia è uno stato con cui le cose si manifestano nell’evidenza del divenire. Possiamo pensare che questa evidenza sia solo apparenza e che l’eternità immutabile sia l’essenza delle cose, ma in questa eternità immutabile non ci siamo né io né tu, Predicatore. Comunque mi segno l’appuntamento, è un buon viatico.

  140. Nicolò scrive:

    Ciao devo scrivere una specie di tesina. La mia professoressa mi ha detto di fare la bibliografia all’americana. Purtroppo nel testo ho citato lacerti di libri, cosa devo fare? Inserisco una nota a pie’ di pagina con le informazioni oppure lascio il lacerto “orfano” aggiungendo la bibliografia alla fine?

    Secondo voi le note e la bibliografia potrebbero esserci tutte e due?

    Grazie in anticipo a tutti colore che tenteranno di rispondere :D

  141. Gaia scrive:

    Salve vorrei sapere come si chiamano quei “tatuaggi” (che so benissimo che non sono tatuaggi) dove praticamente le gente si incide a sangue sulla pelle un disegno così che poi diviene una cicatrice e può sembrare (scusate l’ingnoranza ma cerco di farmi capire) una specie di tatuaggio bianco ma di fatto è una cicatrice. Mi piacerebbe sapere come si chiama questa tecnica. Grazie :)

  142. Valerio scrive:

    Vorrei sapere come si fa la ricotta di latte di pecora, tutto il procedimento e quello che serve. Grazie

  143. Domenico scrive:

    Avete presente quando si vedono le partite di baseball o football che i tifosi indossano nelle mani quel guantone enorme con il ditone per fare si o no? Come si chiama? Vorrei comprarlo ON LINE ma non so come cercarlo! GRAZIE!!
    Effettivamente ci sei andato molto vicino.. Quelli che ho visto io a NY al Madison Square Garden però non mi sembravano gonfiabili, mi sembravano di un materiale tipo gommapiuma.. Certo che su WEB non si trova niente di simile da comprare.. :(

  144. Nicole scrive:

    Nella tesina per la bibliografia, oltre a mettere i link dei siti da cui ho preso le varie informazioni devo anche mettere quelli dei siti da cui ho preso le immagini? Ci sono alcune parti che si basano su cose che già conosco perchè studiate a scuola o perchè ho letto dei libri sull’argomento, devo mettere ugualmente dove ho preso le informazioni?

  145. Daniele scrive:

    ma x poco tempo quando tempo si indica? e x molto?

  146. Jacopo scrive:

    sono in 5 e ho fatto la tesina, e la mia prof d’ ita mi ha prestato un libro da utilizzare x avere qualche idea, e così ho fatto le fotocopie perchè dovevo darglielo il giorno dopo, ma il problema è che ora nn so più il titolo del libro!!! quando l’ ho chiesto alla mia prof mi ha detto che nn se lo ricorda!!! il problema è che l’ ho usato sia per la parte di storia che d’ inglese, quindi un bel pezzo!!!

    cosa scrivo nella bibliografia in fondo alla tesina??? (è un libro scolastico di anni passati, ma nn so l’ anno)

  147. Lucia scrive:

    Non il caramello normale, quello lo so fare, ma la crema di caramello.

    Qualcuno mi ha detto che si deve aggiungere al caramello la panna fresca e far andare sul fuoco, il problema è che quando la crema si raffredda, una volta cotta, si solidifica e diventa dura come pietra!!!

    Aiuto!

  148. Dario scrive:

    In un futuro si riuscirà a non fare più le guerre e aiutarsi a vicenda nei momenti di crisi? Perché l’ umanità ,o almeno la maggior parte, non si accorge che è meglio essere amici e condividere le proprie cose? Secondo voi si andrà avanti così (cioè con guerre e crisi) o si comincerà a rendersi conto che ci si rovina e basta?

  149. Caterina scrive:

    Buon giorno. So che per portare un coniglietto in aereo deve essere vaccinato. Ma se fosse troppo piccolo per essere vaccinato (meno di un mese) lo si può portrae lo stesso? E c’è da pagare una tassa? Grazie
    Ragazzi se lo devo portare c’è un motivo.. Ciama io odio stressare gli animali inutilemente, ma è un coniglietto orfano che ha trovato una casa.. e devo portarlo al sua nuova casa.

  150. Giulio scrive:

    “Poiché la larghezza delle maglie è inferiore alla lunghezza d’onda delle microonde (12 cm), la radiazione non può attraversare la rete mentre la luce, di lunghezza d’onda molto più piccola delle maglie, può passare.”

    Non capisco dove sia la relazione tra lunghezza d’onda e ampiezza delle maglie! Eppure anche per lo scattering è la stessa cosa sembra che la lungezza d’onda sia in qualche modo collegata alla “dimensione” del raggio! Per piacere anche bibliografia!

  151. Emanuele scrive:

    Se non si accompagna il gesto con un sorriso, si vanifica il valore del gesto stesso ?

  152. Erica scrive:

    Si tratta di un torneo a inviti, si giocano due singolari (uno maschile e uno femminile) e un doppio misto. Non è la Coppa Davis e nemmeno la Fedcup.

  153. Gaia scrive:

    Esiste un sito in cui inserendo la tratta che si dovrà fare in aereo calcola la possibile turbolenza che si incontrerà nel viaggio magari tramite le condizioni metereologiche?

  154. Valeria scrive:

    Salve,
    l’ aereo è uno dei mezzi che riconosce meno incidenti ma è l’ unico mezzo in cui basta un piccolo guasto perché cadi e con questo la vita di tutti i passeggeri va a farsi benedire. La mia domanda è che si può o si sta facendo qualcosa per salvare tali vite in caso di un disastro aereo e grazie?
    I primi due utenti sono molto colti.
    Dovevi solo dirlo in modo civile che ho sbagliato e non dirmi che sto parlando un’ altra lingua.
    scusatemi per i miei errori grammaticali ma ho un mal di testa che sto scrivendo senza pensare o “quasi”.

  155. Lucia scrive:

    Praticamente ho gia prenotato il mio volo ma se voglio aggiungere una valigia e possibile farlo adesso ? se si come devo fare ?
    il biglietto l’ho gia fatto, ma ancora non ho effettuato il check in online

  156. Enrico scrive:

    se si,che dati bisogna inserire nel sito listicket per fare l’acquisto?
    Il titolare dei biglietti deve essere lo stesso della carta di credito?

  157. Antonio scrive:

    Mi si è bruciata la pappa col pomodoro, come posso fare per recuperarla?

  158. Gabriele scrive:

    Da dovè nata questa usanza?
    Lo si fa per insaporire ciò che si cuoce oppure ci sono altri motivi?

  159. Roberto scrive:

    è una ricetta ke si trova sul nuovo gioco x nintendo DS scuola di cucina!!!

  160. Luigi scrive:

    potreste spiegarmi passo per passo come si fa il compostaggio?

    non voglio sapere cosa è ma come si fa e soprattuto se si può fare semplicemete in un angolo di terra invece che nella conmpostiera…
    e quali sostanze posso usare tranquillamente?

  161. Alice scrive:

    Come si fa a mandare ad un utente myspace un messaggio privato anche non essendo tu nella sua lista amici e lui nella tua?
    So che si può fare questa cosa…

  162. Gianluca scrive:

    Normalmente per la piastra si usa la ghisa o il ferro,ma l’acciaio per quale motivo non si utilizza.Solo questioni di costi oppure c’è qualche altro motivo?

  163. Alice scrive:

    Cosa succede nel nostro corpo quando si beve troppo? Perché il nostro cervello va in tilt con l’alcol? Perché anche se continuiamo a muoverci il giorno dopo non si ricorda niente?

  164. Giorgio scrive:

    Ad esempio in una schedina si può mettere una partita di basket con una di calcio???

  165. Vincenzo scrive:

    Ciao a tutti,
    Si può portare medicamenti giornalieri con bagaglio a mano, quando si fa un viaggio in aereo?

  166. Christian scrive:

    E sapete dove si può trovare in vendita, in nord-Toscana?

  167. Claudio scrive:

    Come si fa a fare lo zucchero filato e come fa a sciogliersi in bocca in quel modo?

  168. Elena scrive:

    Il manuale è il testo principale e a questo seguono altri libri, se termino e ripeto l’intero manuale a fine luglio, quanta possibilità c’è di ricordare tutto per l’esame di settembre? Studierò anche i testi secondari della bibliografia d’esame. Pongo questa domanda perché ho almeno un’altra materia da sostenere a settembre.

  169. Gianluca scrive:

    Dove si possono trovare i testi da consultare per crearmi una bibliografia per la tesi?
    Devo andare in una biblioteca?
    E una volta là come faccio materialmente ad iniziare la ricerca, considerando che ho solo il titolo della tesi e alcune parole chiave da cui partire?
    10 punti a chi mi saprà spiegare bene cosa devo fare :)

  170. Giorgia scrive:

    Mi potreste indicare cortesemente un sito su cui posso trovare le regole per scrivere una bibliografia in Vancouver style!! E’ molto importante grazie!!!!

  171. Elena scrive:

    spiegatemi tutto xk nn so proprio come muovermi
    scienze della formazione continua :)

  172. Edoardo scrive:

    Con convegni dai titoli apparentemente ecumenici, come “Congressi Eucaristici”. Con questo stesso nome ebbe inizio in Argentina, con la partecipazione attiva del vaticano, una stagione di violenza, di annullamento dei diritti civili. Responsabili fuorno proprio il vaticano e suoi inviati: Grasselli, Pio Laghi e loro tirapiedi, che trasformarono una nazione appena resasi indipendente e intenzionata ad essere tutrice delle istanze dei meno abbienti in una terra di dolore e sopraffazione. Fu la ingenua tolleranza laica a consentire l’iniezione del veleno cattolico nei propri gangli che nel giro di pochi anni trasformò quella terra in un campo di esercizio del potere immorale della chiesa cattolica.
    Per chi volesse accertare la veridicità di quanto qui asserito, si legga il documento, fatto oscurare, “Dossier Argentina” e quello ad opera di Gaspare De Caro e Roberto De Caro, che comprende nove fitte pagine su tre colonne con il titolo di “Breve storia dell’Argentinitad”. Le ultime due pagine sono dedicate alla bibliografia, con citazioni documentarie. I due autori segnalano come testo fondamentale per il loro lavoro di sintesi il libro di Loris Zanatta, Dallo Stato liberale alla nazione cattolica.
    Chiesa ed esercito nelle origini del peronismo. 1930-1943, Franco Angeli,Milano 1996. Il quadro storico che se ne ricava offre una accurata documentazione di eventi tragici, e si può considerare paradigmatico per convalidare una teoria della legittimazione della violenza ad opera della religione, e in particolare della religione cattolica del nostro tempo.

  173. Pietro scrive:

    Da seguace di Spencer, ritengo che ciò sia ampiamente possibile.
    Ogni realtà, compresi i cosiddetti problemi, è composta da elementi, altrimenti definibili “parametri”; basterebbe catalogare, a partire da oggi, le esperienze riguardo le possibili combinazioni di questi elementi per potere, un giorno ottenere dal “cervellone” il classico foglietto con la soluzione per ogni problema che gli andremo a sottoporre, con relativa bibliografia storica essenziale. Se bypartizan tutti lavorassero a questo “cervellone”, forse sarebbe la volta buona per mettere tutti d’accordo.

  174. Marta scrive:

    allora …siamo alle strette..devo consegnare la tesi Giovedì…ho 27 pagine di bibliografia da ordinare in ordine alfabetico per autore…non è che qualcuno conosce un programma od un modo veloce per ordinarle?
    Grazie cari!!

  175. Claudia scrive:

    E’ obbligatorio questo sistema?Non posso fare solo l’elenco dei libri e dei siti presi in considerazione?Grazie …spero in una risposta completa.Ah…io comunque vorrei prendere sette punti..Quale sistema attuare?

  176. Lucia scrive:

    il prof. mi ha chiesto una bibliografia di ben 15 libri e la relazion è di 8 pagine (30.000 battute o max 40.000 battute inclusi spazi e note). Problema: dove trovo una simile bibliografia? Sono in panico.
    in qualunque biblioteca non avevo dubbi… ma trovare bene 15 libri mi sembra assurdo decisamente assurdo.
    Inoltre non troverò mai un libro in cui si parla di Hitler e Bismarck… è un lavoro che devo fare io… e dico ma non bastano max 5 libri?

  177. Alex scrive:

    Mi servirebbe sapere la bibliografia completa dei seguenti autori:

    John Grisham
    Clive Cussler
    Michael Chricton
    Ken Follet
    Patricia Cornwell
    Wilbur Smith
    Bernard Cornwell
    Tom Clancy
    Frederick Forsyth
    Marco Buticchi
    Valerio Massimo Manfredi
    Christian Jacq
    Jeffrey Deaver
    Robert Ludlum
    tommy V va a spammare altrove, ok ?
    gerda anche tu ti sprechi…
    mrgpng che intervento inutile il tuo…

  178. Giovanni scrive:

    Può capitare di innamorarsi così, perché al cuore nn si comanda.. Ma se ci si ama, perché si diventa adulteri nonostante ci si sposa? Non si è adulteri solo se l’altro coniuge è morto, allora si che il risposarsi non è considerato peccato.. Mentre se ci si risposa e l’altro coniuge è in vita no. Questo è ciò ke riporta la sacra Bibbia.

  179. Alice scrive:

    ho comprato 3 kg di baccalà per capodanno e dopo cottuta si è ristretto così tanto che quasi non bastava per tutti…è normale? da cosa può dipendere? non mi era mai successo!
    grazie
    non era la prima volta che lo cucinavo… non penso dipenda dal tempo cottura.. forse dalla qualità del baccalà (acquistato in posto diverso dal solito), ho solo paura che non fosse buono….sigh!!

  180. Giuseppe scrive:

    come si fa a misurare la pressione dell’acqua in casa ovvero i bar?
    non mi serve in casa solo così per sapere,siccome devo fare l’impianto di irrigazione era per sapere

  181. Emanuele scrive:

    Domani devo partire, e vorrei sapere se si possono portare giochi (per ps3 precisamente) nel bagaglio a mano oppure il regolamento Ryanair lo vieta.

    Grazie.

  182. Nicole scrive:

    Quello di patate che si mangia? Quello che va’ nel forno con la mozzarella e il prosciutto? Il gattò? cattò? o gateau? come lo chiamate voi?
    Ciro xkè tu miett a micia rind o furn?? Parliamo di cibo e non di gatti…

  183. Alessandra scrive:

    Specifico: sto cominciando a fare una tesi di laurea triennale in lettere moderne e vorrei sapere come fare la bibliografia nel modo migliore possibile.
    Quanto deve essere lunga?

  184. Claudia scrive:

    Insomma come funziona?
    Scelto materia, relatore e il tema cosa si fa?
    Approfondisce l’argomento come le tesine a scuola?
    Trovare delle soluzioni alle problematiche?
    Spiegatemi in maniera semplice cosa è una tesi di laurea per cortesia!!!!
    10 punti sicuri, entro 24 ore.

  185. Gianluca scrive:

    Devo fare la bibliografia di un libro tedesco: robert walser, ma non so come si fa. Un aiutino per favore!
    grazie in anticipo!

  186. Nicola scrive:

    salve amici, come si fa a scrivere una bibliografia del personaggio? io devo scrivere la bibliografia del personaggio di agameda. mi potete aiutare? grazie!

  187. Salvatore scrive:

    Ciao!
    importante..
    in bibliografia posso mettere tutti i libri ke ho letto sull’argomento anke se nn li ho mai citati nella tesi?
    Grazie

  188. Sofia scrive:

    ciao, mi potreste descrivere la bibliografia sui bronzi di riace e una relazione sull’opera. grazie 1000 ciao

  189. Anna scrive:

    Per la mia tesi ho consultato sia libri che riviste giuridiche.
    Nella bibliografia ovviamente menzioner autore del libro, titolo, ecc…
    Ma invece se per esempio prendo una sentenza della Corte di cassazione in una rivista giuridica, ad es, il FORO ITALIANO, come scriver nella bibliografia? La devo riportare nella bibliografia?

  190. Lucia scrive:

    ciao, chi mi aiuta a trovare bibliografia, sopratutto articoli recenti, sui riti di inziazione (quindi anche sul discorso di creazione di identit delgi adolescenti, specialmente di quelli immigrati) ?grazie!!!!

  191. Christian scrive:

    sono al 3anno di infermieristica, e devo fare la tesi sulla NUTRIZIONE AL PAZIENTE SOTTOPOSTO A GASTRECTOMIA, (dalla NPT alla dieta frazionata) ho cercato un p di materiale, ma non so da dove iniziare a scrivere, ho fatto una bozza dell’indicee adesso??? AIUTO per favore!!!

  192. Tommaso scrive:

    ciao a tutti sono uno studente di amministrazione aziendale e diritto e devo fare una tesi di laurea triennale e come argomento ho scelto l’amministrazione di risultato e la responsabilit dei dirigenti pubblici. il problema che trovo parecchie difficolt nel scegliere un manuale che sia completo su cui basare la mia tesi e non posso chiederli in prestito tutti e leggermeli uno ad uno. quindi la domanda : si pu fare una tesi di questo tipo basandosi esclusivamente su articoli e docujmenti presi da Dejure e IusExplorer? ho visto che c’ tantissima roba ed in questo modo potrei scaricare ci che mi serve, leggerli e mettere insieme una tesi con questo materiale, piuttosto che noleggiare 20 libri diversi per trovarne 1 o 2 che mi possano interessare davvero. perche la mia tesi un po divisa in 2 , la prima parte sul concetto di distinzione fra politica e amministrazione ed i fini che deve perseguire quest’ultima, e la seconda parte piu concentrata sulla figura del dirigente pubblico, parlando dei poteri e responsabilit, con una parte finale riguardante la valutazione della performance dirigenziale, e non vedo un manuale che parli di tutte qeuste cose insieme, almeno dai titoli non sembra.. per esserne certo dovrei prendermi e leggere tutti e 20 i libri che ho trovato.. mi porterebbe via un casino di tempo.. avreste qualche consiglio da darmi? grazie infinite

  193. Angelo scrive:

    in particolare per ci che riguarda pagine internet e riviste

  194. Sofia scrive:

    Software per bibliografia PowerRef?
    Conoscete PowerRef? E’ un software che mi stato consigliato per creare e gestire la bibliografia della tesi.
    Qualcuno di voi l’ha utilizzato e sa dirmi se utile oppure complesso da utilizzare? Sapete dirmi dove posso trovare un manuale per imparare ad usarlo, anche in inglese?
    Hai ragione, Maria. Ma stato il mio relatore a suggerirmi di utilizzare questo programma, perch ho tanti articoli da inserire (un centinaio) e sono partita a scrivere prima le parti centrali della tesi.

  195. Michele scrive:

    Dunque, ho scelto l’argomento, ho fatto la scaletta/indice, ho la bibliografia e qulche aggiornamento scaricato da internet…
    Ma avrei bisogno di sapere come si scrive!! Mi spiego meglio: cosa devo fare tra:

    a) riassumere i concetti bibliografici a parole mie
    (non sono brava a fare discorsi elaborati e mi viene istintivo copiare tutto mettendo solo sinonimi)

    b) copiare qua e la i concetti simili tra un testo e l’altro

    c)dire ci che so a modo mio

    Chi l’ha gi fatta e sa aiutarmi?!

  196. Leonardo scrive:

    dalla tesi di un amico (di alcuni anni fa) perche mi richiedeva troppo tempo cercare quelle stesse informazioni,,,,,,,,ora sulla bibliografia devo scrivere il nome del mio amico,o i nomi che ha messo sulla sua bibliografia il mio amico,,,,,,,,,vi dico che lui ha rammentato tanti nomi e non mi va di copiarli,anche perche la sua tesi era specialistica e la mia triennale
    intanto quelle informazioni che ho copiato, mi servivano anche a me,poi le analisi e le altre cose le ho fatte tutte io,solo l’inizio l’ho copiato,,, una tesi su una miniera, io ho copiato dal mio amico solo la geologia regionale , tettonica,tutta roba che mi serve anche a me per iniziare la tesi
    o bella,la mia tesi consiste in analisi su una miniera,,,,,,,,,,IO ho fatto tutte le analisi e ho avuto tutte le conclusioni,ma dato che un mio amico aveva fatto diversi anni fa la tesi su altre analisi per altri elementi,io ho solo copiato come introduzione la storia geologica,ovviamente,quella storia geologica potevo cercarla in vari libri diversi che ci sono nella biblioteca,,,,,io il mio lavoro l’ho fatto

  197. Giorgia scrive:

    Da quanti libri deve essere composta solitamente una bibliografia di una tesi triennale????
    Si devono inserire nella bibliografia solo quei libri che effettivamente leggi oppure anche quelli che sono inseriti all’interno del libro che hai letto attraverso citazioni che poi inserisci nella tesi?
    Henarybonsay, ho un’altro dubbio:
    ma se appunto nel libro da me consultato c’è la citazione di un’altro autore che voglio inserire nella mia tesi anche se non ne ho letto il libro, come posso fare???Mi è permesso inserirla oppure devo per forza leggermi il volume? Ad esempio nella mia tesi cito Darwin. Devo per forza leggermi il volume?

  198. Giuseppe scrive:

    Qual. E la differen
    Za

  199. Caterina scrive:

    sono bloccata!ho letto un sacco di libri sull’argomento, ho tutto in testa ma non so iniziare, non so quanto ci dev’essere di mio e quanto invece devo mettere sotto forma di note…aiutatemiii
    mi laureo a fine febbraio…

  200. Monica scrive:

    Salve a tutti.
    C’è una cosa che ancora non ho capito su cosa inserire nella bibliografia della tesi di laurea. Faccio un esempio:

    Io ho un mano un testo di un autore A, questo autore parlando di un dato argomento, oltre al suo punto di vista, cita anche l’opinione di un autore B (e relativa opera). Nella mia tesi io cito entrambi i punti di vista ma senza avere materialmente in mano il testo dell’autore B. Ora, nella bibliografia finale l’autore B con opera annessa lo devo inserire o no??
    Grazie dell’attenzione.

  201. Riccardo scrive:

    Sto preparando la mia tesi di laurea triennale (faccio economia). In rete ho trovato tanti lavori (tutti in inglese) che parlano dell’argomento da me affrontato. Io mi chiedevo se metto in bibliografia questi lavori io posso farne la parafrasi e usarli nella mia tesi? Ovviamente non intendo copiarli però se ad esempio in un lavoro c’è un grafico molto interessante che poi viene spiegato, io posso prendere quel grafico e poi spiegarlo come fa l’autore?
    Poi io di questi lavori ne ho trovati una ventina quindi non sarebbe la copia di un lavoro, diciamo un collage di più lavori che seguono la linea logica che gli ho dato io. Altrimenti con tesi compilativa cosa s’intende?

    ps non ditemi di parlarne col relatore, che posso fare così lo so già

  202. Erika scrive:

    mi manca l’ultimo esame e poi devo dedicarmi alla tesi ma sn in panico xk ho paura di nn saper da dove cominciare,come stenderla ,svilupparla,strutturarla e soprattuto come quando e xk si scrivono le note a fondo pagina!se la bibliografia deve indicare tutti i libri letti e se si pone all’ultimo,come si scrive una premessa o introduzione e una conclusione!!aiutatemi x favore con dei suggerimenti molto kiari e con dei consigli!grazie
    lagallace tu con le mani fai ben altro vero? imbecille

  203. Nicola scrive:

    Insomma come funziona?
    Scelto materia, relatore e il tema cosa si fa?
    Approfondisce l’argomento come le tesine a scuola?
    Trovare delle soluzioni alle problematiche?
    Spiegatemi in maniera semplice cosa è una tesi di laurea per cortesia!!!!
    10 punti sicuri, entro 24 ore.

  204. Jessica scrive:

    Ciao!
    importante..
    in bibliografia posso mettere tutti i libri ke ho letto sull’argomento anke se nn li ho mai citati nella tesi?
    Grazie

  205. Debora scrive:

    C’è un modo per automatizzare la creazione dell’indice e la bibliografia per una tesi di laurea con word?

  206. Paola scrive:

    Io mi sono già laureata alla triennale, ma ho un grosso vuoto di memoria su come, dove e con che tempi abbia cercato tutto il materiale (libri a parte).
    Come si fa a ricercare tutti gli articoli possibili, pubblicazioni scientifiche e altro sull’argomento di cui si tratta?
    La ricerca di questi articoli è potenzialmente infinita?
    Come faccio a conoscere tutte le riviste scientifiche, italiane e non (soprattutto non) sull’argomento?

    La tesi è di Management.
    Io devo fare la bibliografia da sola.

  207. Alice scrive:

    Mi riferisco alle collane sui classici dell’arte pubblicati da rizzoli corriere della sera – skira. Essi non hanno veri e propri autori. C’è una presentazione e in seguito alcuni saggi con firme diverse. Come si fa in questo caso a creare la bibliografia? grazie

  208. Stefania scrive:

    Aiuto, garantisco 5 punti a chi mi saprà risolvere questo problema.devo ordinare la bibliografia della mia tesi in ordine alfabetico tramite word 2003, sapreste indicarmi in modo semplice e chiaro come debbo fare? grazie in anticipo

  209. Christian scrive:

    sono al 3°anno di infermieristica, e devo fare la tesi sulla NUTRIZIONE AL PAZIENTE SOTTOPOSTO A GASTRECTOMIA, (dalla NPT alla dieta frazionata) ho cercato un pò di materiale, ma non so da dove iniziare a scrivere, ho fatto una bozza dell’indicee adesso??? AIUTO per favore!!!

  210. Claudia scrive:

    devo iniziare a scrivere ahimè la tesi e non so da dove iniziare… il professore mi ha suggerito di cominciare a stendere una prima bozza di bibliografia e un indice… premesso che intuisco che dovrò andarmi a cercare opere che trattano quell’argomento mi servirebbe qualche esempio, un incipit. Tanto per dire se il soggetto della tesi è la normativa portuale… anche se trovassi delle belle opere che mi raccontano le situazioni portuali per filo e per segno non potrò certo iniziare la tesi con: c’era una volta un porto… help!

  211. Claudio scrive:

    dalla tesi di un amico (di alcuni anni fa) perche mi richiedeva troppo tempo cercare quelle stesse informazioni,,,,,,,,ora sulla bibliografia devo scrivere il nome del mio amico,o i nomi che ha messo sulla sua bibliografia il mio amico,,,,,,,,,vi dico che lui ha rammentato tanti nomi e non mi va di copiarli,anche perche la sua tesi era specialistica e la mia è triennale
    intanto quelle informazioni che ho copiato, mi servivano anche a me,poi le analisi e le altre cose le ho fatte tutte io,solo l’inizio l’ho copiato,,,è una tesi su una miniera, io ho copiato dal mio amico solo la geologia regionale , tettonica,tutta roba che mi serve anche a me per iniziare la tesi
    o bella,la mia tesi consiste in analisi su una miniera,,,,,,,,,,IO ho fatto tutte le analisi e ho avuto tutte le conclusioni,ma dato che un mio amico aveva fatto diversi anni fa la tesi su altre analisi per altri elementi,io ho solo copiato come introduzione la storia geologica,ovviamente,quella storia geologica potevo cercarla in vari libri diversi che ci sono nella biblioteca,,,,,io il mio lavoro l’ho fatto

  212. Greta scrive:

    Ho un prblema nella realizzazione della biliografia, vorrei sapere come si fa a citare in bibliografia l’autore di un libro uscito postumo, e che è a cura di un autore diverso da quello che ha scritto il libro. Nello specifico ho un libro scritto da lotman, ma a cura di Sedda, come faccio la citazione bibliografica in questo caso? Grazie in anticipo per le risposte

  213. Fabio scrive:

    spero possiate aiutarmi e spero di non farvi perdere troppo tempo ma ho bisogno di aiuto..la mia odmanda..è molto generica lo so ma non so esattamente cosa sia una “tesi” come funziona con il relatore?mediamente quante volte bisogna andarci e come ti fa procedere?:/ spero possiate aiutarmi sono nel panico totale (parlo di una tesi triennale,frequento psicologia)

  214. Elena scrive:

    Vorrei sapere anche la disposizione esatta del testo perché alcuni creano come delle colonne, altri invece scrivono l’ elenco dei testi consultati l’ uno sotto l’ altro.
    Mi servirebbe una risposta dettagliata. Grazie mille!

  215. Vincenzo scrive:

    Dunque, ho scelto l’argomento, ho fatto la scaletta/indice, ho la bibliografia e qulche aggiornamento scaricato da internet…
    Ma avrei bisogno di sapere come si scrive!! Mi spiego meglio: cosa devo fare tra:

    a) riassumere i concetti bibliografici a parole mie
    (non sono brava a fare discorsi elaborati e mi viene istintivo copiare tutto mettendo solo sinonimi)

    b) copiare qua e la i concetti simili tra un testo e l’altro

    c)dire ciò che so a modo mio

    Chi l’ha già fatta e sa aiutarmi?!

  216. Maria scrive:

    Cioè cosa si deve scrivere?

  217. Laura scrive:

    Ciao a tutti, ho un problema di ordine pratico. Dopo l’ultimo capitolo e le conclusioni in che ordine vanno l’appendice, la bibliografia e i ringraziamenti?

  218. Gianluca scrive:

    Ciao, sto scrivendo la tesi e sto facendo la bibliografia, avete idea di come si debbano mettere diversi articoli di diversi autori della stessa rivista, devo ripetere ogni volta il titolo della rivista?

    Grazie in anticipo a chi mi aiuterà!

  219. Maria scrive:

    Ciao, devo impaginare la mia tesi, ed inserire i classici elementi che la compongono…al momento ho fatto così:

    – Frontespizio
    – Indice
    – Capitolo I
    – Capitolo II
    – Capitolo III

    Da qui in poi dovrei inserire:

    – Conclusione
    – Appendice
    – Indice delle Immagini
    – Bibliografia
    – Ringraziamenti

    Questi ultimi 5 elementi non sò in che ordine inserirli..qualcuno mi può aiutare???

  220. Tommaso scrive:

    ciao a tutti sono uno studente di amministrazione aziendale e diritto e devo fare una tesi di laurea triennale e come argomento ho scelto l’amministrazione di risultato e la responsabilità dei dirigenti pubblici. il problema è che trovo parecchie difficoltà nel scegliere un manuale che sia completo su cui basare la mia tesi e non posso chiederli in prestito tutti e leggermeli uno ad uno. quindi la domanda è: si può fare una tesi di questo tipo basandosi esclusivamente su articoli e docujmenti presi da Dejure e IusExplorer? ho visto che c’è tantissima roba ed in questo modo potrei scaricare ciò che mi serve, leggerli e mettere insieme una tesi con questo materiale, piuttosto che noleggiare 20 libri diversi per trovarne 1 o 2 che mi possano interessare davvero. perche la mia tesi è un po divisa in 2 , la prima parte sul concetto di distinzione fra politica e amministrazione ed i fini che deve perseguire quest’ultima, e la seconda parte è piu concentrata sulla figura del dirigente pubblico, parlando dei poteri e responsabilità, con una parte finale riguardante la valutazione della performance dirigenziale, e non vedo un manuale che parli di tutte qeuste cose insieme, almeno dai titoli non sembra.. per esserne certo dovrei prendermi e leggere tutti e 20 i libri che ho trovato.. mi porterebbe via un casino di tempo.. avreste qualche consiglio da darmi? grazie infinite

  221. Angelo scrive:

    sto scrivendo la tesi ma comporre la bibliografia sto scoprendo essere tra le cose più ostiche al mondo!!!
    devo inserire NUOVE PAROLE ITALIANE DELL’USO (volume che fa parte del Grande dizionario italiano dell’uso / ideato e diretto da Tullio De Mauro , Torino, UTET, 2007)
    non so qual è la forma più corretta da scrivere nella bibliografia…
    per le altre citazioni ho usato questa forma:
    Sebastiano Vassalli. (da qui corsivo)Il neoitaliano: le parole degli anni Ottanta; in appendice: le parole del 1990 (fine corsivo). Bologna, Zanichelli, 1991
    ringrazio tutti coloro che mi aiuteranno!!
    vi prego è importante!!!

  222. Mirko scrive:

    Sono arrivata all’ultimissima parte della mia tesi.. ho fatto la bibliografia ed ora devo mettere i siti che ho consultato..
    Esiste il termine sitografia? Come si fa a farla?
    Vi sarei grata se mi faceste qualche esempio!!
    Grazie!!!

  223. Nicole scrive:

    come cavolo si fa?? a novembre devo laurearmi, sn in alto mare…

  224. Nicola scrive:

    Ciao , devo sostenere la tesi della laurea triennale e non so da che parte iniziale . La prof mi ha dato un libro da leggere e poi mi ha detto di fare la bibliografia ! Cm si fa ? Devo cercare solo materiale su internet o recarmi in biblioteche, librerie , per trovare qualche libro ? D’altronde il mio argomento nn è nemmeno semplice, xkè è vasto .. tratta della violenza intrafamiliare ! Aiutatemiiiiiiii :(

Lascia un commento