Dopo una laurea triennale cosa si può fare?

Vuoi un aiuto gratuito immediato per la tua tesi di laurea?

Collegati subito al sito : http://www.tesi--laurea.it/richiesta-di-supporto-per-tesi-di-laurea//

Domanda di Lux Lisbon: Dopo una laurea triennale cosa si può fare?
Ho una confusione in testa immensa..

Migliore risposta:

Answer by Malto
fai la specializzazione cioè altri 2 anni

Cosa ne pensi? Rispondi qui sotto!

 


Scrivi nel box l'argomento o il titolo che ti interessa e clicca su "trova libri" per trovare i libri più interessanti ed attuali a riguardo !
You can leave a response, or trackback from your own site.

247 Responses to “Dopo una laurea triennale cosa si può fare?”

  1. Caterina scrive:

    Salve sono uno studente di ingegneria a cui mancano circa 12 esami per la triennale.Mi sono iscritto tempo fa’ ad ingegneria aerospaziale (La Sapienza Roma). Il mio problema e ‘ che ho avuto una vita un po’ particolare visto che ho vissuto un po’ in giro per il mondo con la mia famiglia e da qualche anno son tonato in Italia. Ho vissuto la mia infanzia tra Stati Uniti, Canada, Inghilterra e quindi sono bilingue con possibilita’ di lavorare un po’ ovunque vista l’importanza della lingua inglese. Il problema e’ che da un po’ di tempo non riesco piu’ a sopportare l’ambiente universitario in quanto la facolta’ di ingegneria e’ diventata uno schifo quanto a strutture,organizzazione,variazione di corsi,etc.
    Premetto che ho 36 anni e che dandomi da fare potro’ finire in circa 18 mesi (spero)
    Dopo la laurea penso di tornare all’estero dato che posso tranquillamente lavorare negli states in quanto cittadino.
    Secondo voi, mi conviene terminare il corso o e’ ormai troppo tardi? Preciso che all’estero vi e’ molta gente che si rimette sui libri a tutte le eta’ e una laurea in tarda eta’ e’ vista solo in modo positivo.

    Grazie

  2. cro_88 scrive:

    puoi gia lavorare perchè cmq è una laurea! hai il vantaggio che puoi cercare lavoro prima.. poi dipende dalla facoltà.. esistono corsi triennali che nn prevedono di proseguire.. altri invece che ti permettono di fare altri 2 anni dopo la laurea d primo livello

  3. $imone scrive:

    Scegli una specialistica di un atro tot di anni, dipendentemente dalla facoltà che hai scelto.
    Per esempio, alcune facoltà si concludono dopo 3 anni (scienze politiche) ed ad altre alla specialistica segue il tirocinio obbligatorio (giurisprudenza).

    ciao ciao

  4. Pepibet scrive:

    le possibilità sono essenzialmente 3:
    - se non hai più voglia di studiare ti cerchi un lavoro
    - se hai ancora voglia di studiare o la triennale di fatto non ti dà nulla (tipo ingegneria, dopo 3 anni non sei ingegnere nel vero senso della parola), puoi fare una specialistica, cioè altri 2 anni
    -sempre se hai voglia di studiare puoi fare un master di I livello in un campo che ti interessa e che ha attinenza con quello che hai studiato (di solito durano tra 9 mesi e un anno)

  5. Sara scrive:

    Tutte le lauree hanno una specialistica di continuità corrispondente, perciò non è vero che un corso di laurea come scienze politiche si concluda dopo 3 anni senza nessuna specialistica. Puoi semplicemente scegliere di fermarti dopo 3 anni, oppure andare avanti a studiare per altri 2 anni per ottenere oltre alla laurea triennale, una laurea specialistica.

    Poi esistono corsi che tradizionalmente hanno una durata più lunga di 3 anni, come architettura, giurisprudenza e medicina, per i quali sarebbe utile studiare 5 anni se vuoi accedere alla professione di architetto, avvocato o medico. Infatti entrambe le professioni sono gestite da gli albi corrispondenti che non permettono l’accesso alla professione con la sola laurea triennale. Nel caso di questo tipo di laurea esistono due possibilità: una laurea a ciclo unico che ti risparmia la tesi dopo 3 anni, per cui studi 5 anni di seguito e ti laurei soltanto dopo i 5 anni e la formula 3+2 come per le altre università, ovvero laurea triennale + specialistica di 2 anni (esclusa medicina che ha solo la laurea a ciclo unico, se non sbaglio). Le due possibilità sono equivalenti. Nel caso volessi studiare architettura per soli 3 anni potresti entrare a lavorare cmq nel mondo della progettazione come “architetto junior”, e avere mansioni di responsabilità minore. Per esempio, se non mi sbaglio, nell’ambito dell’urbanistica non serve l’accesso all’albo degli architetti, anche se le regole stanno cambiando. Un discorso analogo vale per giurisprudenza, ovvero non puoi fare l’avvocato dopo 3 anni, ma puoi cmq lavorare in ambito legale.

    Per le altre facoltà il discorso è diverso. Puoi scegliere di fare 3 anni, laurearti e poi fermarti. Molti scelgono di proseguire con gli studi per avere una formazione più ricca e perché credono che la laurea triennale non abbia un gran valore, cosa a mio avviso falsa.

    In ogni caso, in Italia oltre alla laurea specialistica esistono varie possibilità come il master, che puoi fare sia dopo la laurea triennale che dopo la laurea specialistica.

    Spero di aver chiarito un po’.

  6. Megghy scrive:

    ti consiglio di prenderti la specialistica..con la triennale ci fai poco

  7. Roberta scrive:

    puoi decidere di specializzarti o ditrovare subito lavoro… dipende dal corso di studi che scegli ad esempio infermiristica sn3 anni e poi trovi subito lavoro
    http://it.answers.yahoo.com/question/index;_ylt=Ar7Fcn_T9cO4wxxRpv.FK0LwDQx.;_ylv=3?qid=20090810055604AAxdZIv

  8. Giuseppe scrive:

    Io voglio creare un giornale universitario online.
    Mi piacerebbe fare chiarezza su cosa devo fare per diventare giornalista e per fare si che il mio giornale sia ritenuto ufficialmente tale.Lo so, e’ complicato. Ho letto il sito dell’ordine dei giornalisti ma non e’ molto trasparente. Ho letto anche domande e relative risposte a quesiti simili precedentemente scritti su queste “pagine”, ma devo dire che ho l’impressione che molti si spaccino per giornalisti e non lo siano (cosa che si evince da come scrivono e da cosa scrivono, come ad esempio che devi essere laureato o cose simili)…voglio la risposta piu’ lunga e noiosa possibile, io la leggero’, l’importante e’ che sia esauriente.
    Paradossale che chieda una risposta esauriente quando non pongo una vera domanda, ma sono veramente in alto mare…Voglio fondare un giornale con tutti i crismi online, e immagino che ci sia un risvolto burocratico, mi piacerebbe essere tesserato, distribuirlo, fare pubblicita’ e farci scrivere freelance
    Riassumendo…sarebbe bene fare chiarezza con i ruoli, ci sono infatti:
    Editori, Direttori, Redattori, Giornalisti professionisti, Giornalisti pubblicisti, Praticanti, Freelance…
    L’ editore e’ quello con i dobloni e non ha obblighi professionali con l’ordine giornalistico. Il Direttore o Direttore responsabile e’ quello che dirige il giornale ed e’ un giornalista. Redattori sono tutti quelli che scrivono stabilmente nel giornale, ne fa parte anche il Capo redattore. i Redattori sono giornalisti accreditati nell’ordine, possono essere pubblicisti (che non si occupano esclusivamente di giornalismo) o Professionisti(lo fanno a tempo pieno)..di certo entrambe le categorie sono passate nella fase da Praticanti. La figura del freelance mi sfugge.
    Nelle mie intenzioni mi piacerebbe essere Editore e Direttore responsabile allo stesso tempo.Per me e’ importante arrivare ad ottenere la qualifica di pubblicista per permettere ad altri “ragazzi” di fare praticantato direttamente nel mio giornale
    Tanto per chiarire…io non mi sto avviando ad una scuola di giornalismo (come se volessi fare il politico non andrei a scienze politiche), e non voglio fare il giornalista in maniera esclusiva e tutto il sistema dell’ordine mi sembra sempre di piu’ una trappola (non avvicinatemi ai grillini per questa affermazione). detto questo le strade sono due: fare tutto senza vincoli con l’ordine, ne consegue che diventa almeno di nome una rivista studentesca come le altre, o iniziare il praticantato per poter creare questo giornale e per poterlo far chiamare giornale e per poterci fare praticantato ai miei futuri collaboratori. Prima di tutto, esiste un registro ufficiale in cui si registrano i “giornali ufficiali”? Quali sono i requisiti per iscriverci il proprio? basta un solo giornalista (per di piu’ pubblicista) per poter fare praticantato?
    Per di piu’ le lacunee sui periodici online si sprecano nella documentazione ufficiale, che inferno, se non fossi in Giappone chiederei di persona.

  9. Giovanni scrive:

    Ero in corso con tutti 30, poi a giugno ho avuto paura della convivenza e credevo di non amare più il mio ragazzo…sono tornata indietro subito, stiamo ancora insieme ma lui è tornato nella sua regione, giustamente. Io ho preso sette chili, mi manca solo la tesi di laurea magistrale ma non ho mai iniziato a scriverla…scoppio a piangere in bus come una deficiente, mi picchio quasi tutti i giorni, mi sveglio in piena notte urlando perché penso che i miei zii mi chiamino per dirmi che i miei genitori sono morti…mi fa schifo il mio viso, la mia voce, il mio corpo, ho iniziato a soffrire di dermatiti, acne che non avevo mai avuto e disfunzioni rettali…i miei vivono lontanissimi, già mi mantengono quindi non voglio dare loro altre noie….mi sono fatta forza e sono andata da uno psicologo della asl, l’ho visto quattro volte ma ho parlato praticamente solo io…non ho più preso una decisione, anche decidere se andare o meno a far la spesa mi crea ansia e mi metto a piangere, esco solo quando non ho più niente in casa…ad aprile inizio a fare volontariato ma in queste condizioni non so se farò più bene che male alle persone che devo aiutare…intanto ho 25 anni, zero prospettive, sono un cesso e vorrei svegliarmi morta…non ero così….voglio essere come ero prima…..datemi una parola di conforto per favore…grazie :):) a tutti :)

  10. Fabio scrive:

    Ciao a tutti.
    Sono un laureato in Scienze Biologiche e adesso prenderò la LM in Biologia della Salute (ex Biomedicina, le hanno cambiato nome). Volevo sapere se dopo questa LM potrò lavorare nelle cliniche e nei laboratori dove si effettuano analisi chimico-biologiche (sangue ecc…). So che posso farlo solo dopo l’abilitazione professionale. Ma ho letto anche che invece non posso, perchè gli unici a potere fare analisi cliniche sono i Tecnici di Laboratorio Biomedico, laurea triennale della facoltà di Medicina, e questo lo ritengo non solo assurdo ma anche offensivo…

  11. Daniele scrive:

    salve a tutti,
    sono laureato in economia aziendale ( specializzazione management) e devo decidere che tipo di carriera iniziare, sebbene non sia stata l’oggetto principale dei miei studi sarei intenzionato a perseguire una carriera in marketing.
    devo decidere in questi gg, meglio oggi se possibile anche perche sono intenzionato a fare uno stage in USA ma devo prima sapere in cosa farlo.
    (10 punti subito per la migiore risposta)
    grazie! :D

    la domanda è questa:
    Posso
    ciao,
    forse mi sono espresso male,, ma io la specialistica la possiedo già (in management appunto) e sono alla ricerca di uno sbocco lavorativo nel marketing.
    nn essendo specializzato in marketing volevo sapere se potevo cmq intraprendere quella carriera..io ho studiato piu contabilità e management, ma mentre per il primo penso che ogni nazione abbia le sue regole (quindi l’eventuale esperienza usa in quel campo nn sarebbe spendibile in ITA)per quanto riguarda management non solo nn riesco a trovare un lavoro idoneo ma ho anche paura che senza MBA sei un po’ tagliato fuori dai posti che contano (io l’MBA nn posso permettermelo.
    quello che dici te è giusto ma io punto a mettere un esperienza negli USA nel curriculum (che seppur stage e sempre un esperienza negli USA) e cosi raggiungere il livello proficiency in inglese ( che in marketing non guasta mai).
    inoltre facendo in questo modo mi terrei le porte aperte per un eventuale ricerca oltre confine, sai com’è non si sa mai :D!!

  12. Edoardo scrive:

    ho quasi 25 anni,laureato in economia triennale,in corso alla magistrale sempre economia, e non so cosa fare del mio futuro!!!ho una fottuta paura di restare con un pugno di mosche in mano e con solo pezzi di carta!! non ho un obiettivo,e non riesco a pormelo! sono fidanzato e ho paura di non dare a noi e a una futura famiglia un futuro sereno…mi sento un immaturo,un incapace…non so che fare… ci si mettono anche gli scoraggiamenti esterni e la completa assenza di lavoro che ti demotiva totalmente nell’andare avanti….mi sto chiedendo se la scelta dell’università sia stata giusta…c’è chi mi dice che è presto,sono ancora giovane,ma io sono uno che guarda costantemente al futuro e ora come ora non vedo niente,niente di sicuro… :(((

  13. Stefania scrive:

    sto facendo scienze infermieristiche ha brescia…. laurea triennale … povera illusione tutti quelli che sono usciti da quel corso di laurea ci hanno messo minimo 4 anni …. conosco anche chi ci ha messo 6 anni poi c’e anche la specialistica ….
    Una vita … e io che speravo di laurearmi in 3 anni….

  14. Manuel scrive:

    L’anno prossimo prenderò la laurea triennale in “scienze e tecnologie dello spettacolo”.
    Lavorare in questo settore è sempre stato il mio sogno,ma più pasa il tempo,più mi accorgo dela triste realtà: 0 possibilità di lavoro,soprattutto perchè non ho conoscenze,nel campo.
    Ed è inutile dire che volere è potere etc etc..

    Cosi,ho pensato che dopo questa laurea,potrei iscrivermi alla facoltà di psicologia e fare carriera come psicologa appunto.
    La psicologia mi piace (certo,non quanto il mondo dello spettacolo..) e molte persone mi hanno detto che come psicologa mi ci vedono benissimo.
    Inoltre,avrei molte agevolazioni perchè ho conoscenze,potrei anche aprire uno studio mio e cosa da non sottovalutare,avrei buoni guadagni!

    Però poi mi dico.. ma allora,ho buttato al vento questi 4 anni di studio? Cosa direbbero i miei,dopo i sacrifici che hanno fatto per mantenermi agli studi?

    VOI COSA FARESTE?
    SPECIALIZZARSI NEL SETTORE DELLO SPETTACOLO,O PRENDERSI UNA II LAUREA IN PSICOLOGIA
    MA A BEN 24 ANNI?

  15. Giuseppe scrive:

    Ciao ^^
    Sono al primo anno di psicologia e comincio a pensare alla specialistica: a me piacerebbe studiare psicologia clinica e neuropsicologia, ma mi sorge un dubbio: c’è lavoro? quanto potrebbe servire prendere un’ulteriore specialistica in psicoterapia? e, nel caso, c’è una specialistica dopo la triennale che “garantisce” di trovare un posto di lavoro?
    Grazie mille!..

  16. Daniele scrive:

    dove si trova e cm si kiama
    sn d messina

  17. Tommaso scrive:

    ciao a tutti vorrei arruolarmi all esercito mi mancano -5.75 occhio sx e -5.50dx dite che mi scartano?? Mi hanno detto di attendere il laser ossia l’operazione?Voglio fare l’università una laurea triennale in fisica dato che nn sono un genio, ma se nn riesco in 3 anni e mi passano tipo più di 25 anni ho paura di nn poter fare più il concorso x l’accademia.. cosa faccio???aiutooooo
    PS. facendo l’università tipo tre anni laurea dottorato in fisica mentre sn dentro l’università posso provare a fare il concorso all esercito o ho troppi impegni x lo studio poi???

  18. Erica scrive:

    Scusate ma in quale facoltà ed esame potrebbe capitare una roba del genere?

    O si intende di avere la sensazione di non sapere nulla e in realtà si sa almeno qualcosa… ma altrimenti??

    Mi immagino la scena, uno va a dare un esame di Procedura Penale, Merceologia doganale oppure Neurochirurgia senza sapere NULLA e cosa scrive, la lista della spesa?
    Oooops chiedo venia per l’accento :))

  19. Giada scrive:

    è difficle???
    c’è l’obbligo di frequenza???
    e cosa si studia????

    grazie in anticipo!!!
    @PsiChe grazie mille per la tua risposta mi è piaciuta molto e hai colto prp nel segno della domanda!

    volevo chiederti anke vst k io l’università la voglio fare al nord e sono del sud quindi dovrei affittarmi una casa e ovviamente dovrei lavorare e visto che tu studi prp qll k vorrei studiare io quale mi consigli ing. informatico o informatica???? tieni conto k dovrei pure lavorare mentra sudio si può fare??? credo di si!!!
    credo che hai pienamente ragione su tutto però io vorrei iniziare ad essere dipendente sikuramente non lo sarò al 100% pero un pò più della metà si e quindi credo se gli esami sono tutti difficili sarà difficilissimo lavorare ma nn impossibile… però ci sono pure degli esami un pò più facili che non si prendono tanto tempo per studiare e quindi permettendomi di lavorare e mantenermi da solo o sono tutti difficili???
    HA! Vd k per lavorare intendo un lavoro part time no a tempo pieno!!! tu che dici ke è la stessa cosa???
    poi volevo kiederti anche se per iscrivermi devo sapere qualke cosa di come funziona il pc o posso andare anche avendo un “ignoranza” nel campo????
    Grazie mille mi sei stata veramente d’aiuto e soprattutto ho cpt k in qst 3anni di liceo scientifico k mi mankano dovrò studiare di + la matematica!! Cmq scs x il disturbo ma volevo kiarirmi un pò le idee sul mio futuro! Grz mille ank!!!

  20. Veronica scrive:

    Cari amici,
    vorrei insegnare filosofia e storia nei licei dopo aver conseguito una laurea in filosofia.Premetto che l’impostazione del mio pensiero e dei miei studi è così strutturata da aver dato molta importanza al pensiero metafisico e religioso,essendo io molto religiosa e avendo fatto una tesi in storia delle religioni.Purtroppo lo stato italiano non facilita l’ingresso dei laureati nel mondo dell’insegnamento,concorsi bloccati e impossibilità di fare le supplenze oltre ad una mancanza di organizzazione del provveditorato.Così ho pensato di insegnare religione e di passare per la diocesi.Diciamo che la strada è aperta,ma non è facile,perchè ti devi prendere una seconda laurea triennale in scienze religiose e non è neanche detto che uno ce la faccia.Penso a chi studia storia delle religioni nella facoltà di Roma e deve passare iter burocratici pazzeschi e riconoscimenti da parte della Chiesa pazzeschi.Bisognerebbe capire che filosofia,teologia,storia delle religioni e scienze religiose,possono essere materie molto affini.E talvolta un filosofo è più adatto ad insegnare religione come seconda materia,invece di storia,dove magari è impreparato.Cosa ne pensate?

  21. Angelo scrive:

    Cosa ne pensate voi ?

  22. Simona scrive:

    Partendo dal presupposto che sia un artista in vita, cosa può influenzare la quotazione di un pittore: le mostre? i premi?….
    E sono le gallerie e la critica che decidono il valore di un quadro?
    Grazie Nina!

  23. Alessio scrive:

    Compie 20 anni martedì, e tra domani e lunedì devo assolutamente comprarle qualcosa. Cosa mi consigliate per un budget max di 10-15 eur? I suoi hobby sono le solite cose inutili delle femmine, i vestiti, le borse, le scarpe, gli oggettini per la casa.

  24. Alice scrive:

    Insomma, cosa pensate che potrebbe succedere?
    Potremmo convivere in pace, ci faremmo la guerra, ci analizzeremo a vicenda o che altro?
    Voglio sapere le vostre opinioni!
    Grazie

  25. Elena scrive:

    Cosa ne pensate delle persone che non hanno personalità e copiano ogni cosa che fate? vi imitano in tutto…?
    Nella mia famiglia c’è mia cugina che mi irrita facendo cosi…e come se non bastasse ho conosciuto un altra ragazza identica che persino il nome della mia futura bambina i collage scritte addobbi ecc ecc ha copiato…queste persone cosi insignificanti non le reggo proprioooooooo!!!
    Capisco perkè dici ex e condivido …io posso capire che ti piace qualcosa e puoi fare una cosa simile o puoi prendere spunto ma fare tutte le cose in modo identico e proprio segno di persona insignificante e inutile
    Carla quando fanno cosi mi viene voglia di prenderle e aprire la testa in modo da vedere se c’è segatura dentro o cosa……?

  26. Noemi scrive:

    Se non hai la verve, il coraggio o l’iniziativa per proporti con loro, se non hai quel savoir faire tipico di quelli che riescono a farsi piacere pur non piacendo, a che cosa serve?

    A cosa serve andare al mare, in una spiaggia affollata di ragazze?
    A cosa serve andare in una discoteca?
    A cosa serve andare in palestre o centri di ritrovo per giovani?

    Non serve a nulla se non piaci alle donne, e se non ci sai fare.
    Loro non verranno mai a cercarti, e tu non sarai mai in grado di farti avanti con loro.

    Tanto vale starsene a casa a compatirsi.

  27. Veronica scrive:

    Ad esempio, se si tratta di vestirsi eccentrico ok.
    Ma se devo dire davvero cosa penso a una persona o vorrei rivolgerle la parola e parlare un po’ visto che non la conosco bene non mi riesce facile perchè ho paura che pensi che sia stupida o cose simili. Che consigli mi date? Sono sicura che saprete darmi una risposta soddisfacente :)

  28. Angela scrive:

    Cosa posso dare a questa cucciola che non può più bere il latte materno?

    Vorrei dare qualcosa per integrare la sua alimentazione, cosa posso comprarle?

    Grazie

  29. Michele scrive:

    La domanda è SEMPLICEMENTE questa:
    Quando si dice nella preghiera del padre nostro “sia santificato il tuo nome” cosa significa da un punto di vista cattolico?
    Grazie per i toni gentili :)

  30. Alessio scrive:

    C’è un sito o un libro o un blog, qualsiasi cosa, in cui sono riportate le fondamenta di questa setta religiosa?
    Qualcuno può spiegarmelo qui altrimenti?

  31. Paolo scrive:

    Cosa può significare rilevare quasi sempre nei sogni un inseguimento?
    Uno sconosciuto che mi insegue, un mio amico che mi insegue, una maestra che mi insegue, un genitore che mi insegue, un animale che mi insegue…Cosa può voler dire?

    Ah e un’altra domandina, una semplice curiosità: cosa significa il colore rosso nell’interpretazione dei sogni? Sognare qualcosa di rosso cosa sta a simboleggiare?

    Buona serata a tutti :)

  32. Filippo scrive:

    Domani compio 18 anni, i miei genitori mi hanno chiesto cosa voglio. Il problema è che non ho proprio idea di cosa farmi regalare, insomma il regalo dei 18 anni è importante. Date consigli

  33. Michele scrive:

    Cosa si potrebbe abbinare a cialde di grana calde da presentare come aperitivo, quali suggerimenti avete, scatenate la fantasia.
    No nessun forum
    X Andior
    Io di solito faccio una semplice cialda come gli dai la forma del cestino?

  34. Dario scrive:

    Cosa spinge un uomo a stare 18 anni con una donna (dai 19 anni ai 42) e non farci un figlio e non sposarla?Cioè lui vorrebbe diventare papà gli piacerebbe dice ma non conclude nulla.(e lei non ha problemi di salute).E lui la tradisce anche

  35. Giorgia scrive:

    Ho invitato a cena a casa mia una ragazza che mi piace, ma sono tremendamente combattuto sul menu da proporle..
    Chiedo a voi un’idea su qualcosa che possa stupire e piacere e che non sia eccessivamente difficoltoso da preparare.

    Vi premetto che tra i fornelli so muovermi abbastanza bene e che devo escludere qualsiasi cosa a base di pesce..tempo massimo di preparazione: due ore.

    Un 10 e una stella in palio all’idea più originale!

  36. Angela scrive:

    Ho contattato un tipo che vendeva una cosa su subito, mi chiede l’ indirizzo per la spedizione e mi invia l’ oggetto senza che io avessi effettuato il pagamento. Ovviamente si era pattuito un prezzo per una cosa, ricevo il pacco ma il contenuto è diverso dal pattuito in quanto l’ oggetto e’ rovinato molto di più di quanto detto telefonicamente.
    Ora non avendo pagato, cosa può accadermi a livello legale nell’ ipotesi il tipo sporga denuncia? Ammesso e non cencesso sia nella condizione di poterlo fare.

  37. Michela scrive:

    Volevo sapere cosa è necessario fare per aprire un negozio di abbigliamento, sia da un punto di vista fiscale che burocratico, del tipo i documenti che servono, le tasse da pagare per l’iscrizione alla camera di commercio etc.
    Poi anche se per aprire un negozio in un centro commerciale la procedura è la stessa, oppure è più semplice.
    Grazie a tutti in anticipo :-)

  38. Laura scrive:

    Ragazzi mi serve un aiuto per la mia migliore amica che non sa cosa regalare al proprio ragazzo per il suo diciannovesimo compleanno! Stanno insieme da 6 mesi quindi non una cosa molto costosa e nemmeno troppo “sottona” tipo striscioni con scritte TI AMO perchè non è affatto il tipo! Un pensiero semplice ma d’ effetto, dieci punti a chi le da l’ idea più bella! :D

  39. Paolo scrive:

    escludendo una piscina, fontana, laghetto, meridiana o sedute di ogni tipo, cosa ci potrei mettere di carino calcolando che c’è una viabilità pedonale che gira intorno. Vorrei dei consigli di vostra fantasia per favore! Ho poco tempo. 10 punti sicuri.
    Grazie!

  40. Sofia scrive:

    Ero fidanzata con un ragazzo che non conosco nemmeno nella realtà. Non è stato un lungo sogno: ho sognato solo che eravamo io e lui da soli e ogni tanto scattava qualche bacetto. (eravamo nella città in cui abitavo da piccola
    Cosa può significare?

  41. Valerio scrive:

    Non mi riferisco a violenze fisiche di qualche genere ma qualcosa di più sottile, di più pungente. Un gesto, una frase o una situazione…. La cosa davvero grave che fatta a una qualsiasi donna ne ferirebbe la dignità.

  42. Paolo scrive:

    Volevo sapere cosa mi consigliate di dire a una ragazza a cui piaccio lA prima volta che la incontro. Tenete conto che faccio la 1superiore

  43. Alessandra scrive:

    Salve vorrei sapere una cosa: in aereo è possibile usare come bagaglio a mano un comunissimo zaino scolastico?e inoltre ho letto che ci sono tantissime nuove regole per i liquidi(alcune molto strane a dire il vero)!vorrei sapere,siccome soffro di ansia, se potessi portare con me nel bagaglio a mano le goccie prese in erboristeria che si trovano in una bottiglietta di vetro simile a quella del mercurio cromo… Grazie.
    Potreste indicarmi un link dove trovare le regole complete su cosa poter portare in aereo?

  44. Elena scrive:

    Ho w 7 installato da disco originale comperato con un computer fisso e installato anche sul mio notebook perché arriva il messaggio di windows con ” build 7600″ questa copia di windows non è autentica “? Da cosa si stabilisce se poi il sisema operativo è originale in realtà ?

  45. Fabio scrive:

    Ditemi una cosa/difetto che vorreste cambiare di voi, del vostro carattere se ne aveste la possibilità. Dite anche una cosa alla quale non rinuncereste mai. Date anche un motivo.

  46. Giuseppe scrive:

    Quest’ anno io e la mia famiglia abbiamo deciso di andare in vacanza a parigi! Siccome non ho mai preso l’ aereo non ho capito con precisione cosa posso mettere e non mettere nella valigia e nel bagaglio a mano! Potete risolvere gentilmente questi miei dubbi?

  47. Domenico scrive:

    Qualcuno sa qual cosa sulla commedia di Carlo Goldoni il ventaglio??
    Ciao ho assoluto bisogno di sapere se qlc sa qualcosa dei personaggi e un po’ della vicenda di Goldono “Il Ventaglio”
    Grazie in anticipo

  48. Nicola scrive:

    Cosa riguarda?? X i pochi aggiornati è 1 dei punti di cui si sta discutendo in Lega tra Lega di Serie A e Aic. E poi trovate giusto il fatt che il campionato potrebbe nn partire??

  49. Jessica scrive:

    Potete scegliere una e soltanto una cosa (non animale nè persona) che potete portare con voi di tutto quello che avete, cosa scegliete?
    Qual’è la cosa a cui tenete di più al mondo?

  50. Mattia scrive:

    Nel 2007 per ridurre la propria quota imponibile, una persona che conosco ha “sfruttato” il mio stato di disoccupazione per far presentare a mio nome una falsa denuncia dei redditi.
    Intendo intentargli una causa penale e/o civile e vorrei sapere cosa rischia e quanto potrei chiedergli per i danni materiali e morali subiti.
    @Mark: Attento alle prove? Se esistono sono false. Fatture false, firme false. Se ci fossero stati dei presupposti “reali” alla dichiarazione pensi che avrei fatto questa domanda? Avrei chiesto quanto rischiavo io, non il commercialista. Comunque ho capito che in questo paese vince sempre chi delinque! :-(((

  51. altair scrive:

    a cosa ci si sottopone? basta leggere tutte le lettere su quella tabella o ci sono altre visite?

  52. toast scrive:

    Vorrei sapere in che cosa consiste un contratto di comodato a tempo indeterminato di un immobile, e come e se è in potere del comodante vendere l’immobile.

  53. Thomas Lopez scrive:

    Vorrei fare una sfogliata ai frutti di bosco, ma non ho i faglioli da utilizzare per non far gonfiare la base; con cosa potrei sostituirli? Grazie!
    Anche il riso?!

  54. Phillip123 scrive:

    Poco fa mia mamma mi ha detto che era meglio se non fossi mai nata.
    Poi ha aggiunto che visto che ormai ci sono devo lavorare e darmi fa fare.

    E’ la cosa più brutta che mi potesse mai dire, boh, io non so più cosa fare. Ok, non aiuto in casa, rispondo male, so benissimo che è colpa mia.. Ma almeno fuori sono una brava ragazza, non racconto cazzate, Sono gentile con la maggior parte della gente, so aiutare gli altri,non offendo, non fumo, non bevo.. Ma questo lei non lo capisce.

    A voi? Hanno mai detto una cosa così brutta?

  55. John scrive:

    Tecnicamente si può sapere cosa manca o nemmeno questo si può prevedere? Avete documenti e link per approfondimenti? Grazie.
    Di solito wikipedia è la prima cosa che consulto, però non mi veniva in mente la frase “intelligenza artificiale”.

  56. Dr Hank scrive:

    Cosa significa?
    è Morta?!?
    Lo spero T_T
    nel frattempo lo messa da parte :)
    Ha cacciato il collo e non si muove più e non vedo gli occhi aperti…

  57. nyyankees1123 scrive:

    Allora vi spiego dall’inizio. Sono fidanzata da un anno e circa un mese fà i miei genitori invitarono i miei suoceri a casa per un caffè così si conoscevano e loro vennero e portarono un vassoio di vari tipi di torrone. Ora i miei suoceri hanno invitato i miei a casa loro, mia mamma nn sa cosa portargli non vuole andare a mani vuote e mi sembra ovvio. Voi cosa le consigliereste?? Di nuovo con i dolci?
    Non scrivete cazzate graziee

  58. Franklin Bluth scrive:

    mi spiego meglio..spesso si sente parlare esempio di un qualcosa ad ore 12..

    oppure obiettivo ad ore 9..

    cosa significa…?

    scrivo in questa sezione perchè sto giocando a flight simulator e non capisco cosa la torre mi comunica..

    help…
    intendevo a ore 10..sorry
    mattei ha colpito nel segno..quindi chiedo a te…

    se guardando la direzione con la bussola dell’aereo mi trovo a N e la torre mi dice vai a ore 1o.. devo seguire la direzione 30 0 ?

  59. Kobe scrive:

    Salve,venerdi dovrei partire per parigi con la compagnia EASYJET…Ho un biglietto elettronico..L’unica cosa da fare è stampare la mail che mi è arrivata e presentarla all’aeroporto?
    E inoltre volevo sapere come fare per i bagagli.
    Il bagaglio a mano quanto può pesare? E cosa posso portare?
    Invece nella valigia?

  60. Splash Log Level 2 Again scrive:

    Mi piace e vorrei mandarle un mms con una rosa e qualcosa di scritto, ma non so cosa scriverle! Vorrei che capisse che mi piace, ma non voglio essere troppo audace, perchè cmq non so se le piaccio, siamo solo amici e non siamo mai usciti insieme, per cui non voglio rischiare, anche perchè altrimenti come farei a vivere senza imbarazzarmi! Ragazze voi cosa mi suggerite di scriverle?

  61. louisewoods1984 scrive:

    Ho sognato che delle onde altissime sommergevano una popolazione, ho detto a tutti loro di pregare e io stessa appena iniziavo a pregare, mi mancava la voce. Poi cercavo di disegnare una CROCE con i sue indici e le dita si spostavano, si ritorcevano. E’ COME se non riuscivo ad invocare l’aiuto di Dio nel sogno… Sarà stato il diavolo a farmi fare quest’incubo? Non so cosa vuol dire e cosa fare…

  62. Taylor G scrive:

    Cosa ne pensate delle persone che decidono di rimanere vergine fino a quando non incontrano il/la partener dela vita (cosa che può avvenire anche a 50 anni e oltre…) e che non si pongono il problema di avere rapporti sessuali fino a quel momento?
    Ovviamente persone sia uomini che donne.

  63. whites are not the only racists scrive:

    Non so che cosa mi piace realmente fare… Sono confuso. Da una parte voglio fare nuove esperienze dall’altra ho quest’università da terminare però non ho più la motivazione.
    Cosa devo fare per capire cosa mi piace realmente fare?

  64. zaclo scrive:

    Mi spiego, quando per la prima volta vedo una persona cosa mi permette di ricordarla nel momento in cui la rivedo???

  65. stephen m scrive:

    Qual è il loro scopo principale? Hanno anche un certo “potere”, dato che quasi un mese fa hanno bloccato l’accesso ad alcuni siti governativi e a quelli delle più grandi case discografiche per via della chiusura di Megaupload, cosa che non capisco dato che credo che a pochi piacerebbe che il loro lavoro venisse venduto gratis. Lottano contro la lotta alla pirateria? Che cosa fanno?

  66. Malcolm Hudson scrive:

    ed eventualmente cosa guadagna un agente di rampa. 10 punti x chi sa rispondere… grazie

  67. Ramblin Spirit scrive:

    ieri avevamo litigato e ci siamo lasciato però oggi diciamo che ci stiamo rimettendo insieme…però io no so come comportarmi cioè come parlo con lei? di cosa? visto che ancora non è la mia ragazza…

  68. stealspartansbcglobalnet scrive:

    Anche vorrei sapere la notte 31 dicembre cosa si mangia a casa tradicionalmente, vorrei sapere per prepararli a Natale e a la fine anno, grazie,
    cosa si mangia a Natale , la domanda mi ho mangiato la n di mangia

  69. TommyKay scrive:

    Capita spesso di non riuscire a spiegare ad una persona una cosa che però si ha capito. Da cosa è dovuto questo?

    Grazie!

  70. Victoria T scrive:

    Salve ragazzi volevo sapere cosa fanno fare nei colloqui ad attori senza la minima esperienza?10pnt
    io non intendo solo provini per film importanti mi riferisco anche agli annunci in cui c’è scritto “anche senza esperienza”

  71. Jason scrive:

    Buonasera a tutti chi mi può spiegare brevemente e in parole semplici :
    -di cosa tratta la legge bavaglio
    -di cosa tratta il comma 29
    -come mai Wikipedia è stato sospeso?
    POTETE SPIEGARMI??

  72. D3ZZY scrive:

    Non so se avete capito…

    Es: Un 747 che supera 1300 km/h (in picchiata ecc.)

    Ci sono delle sollecitazioni, dei danni all’ aereo e all’ equipaggio o ai passeggeri, ecc.?

    Cosa succede?
    Ehi! Donate una stellina se vi piace la domanda!

    Grazie Mille in anticipo!

  73. Balla scrive:

    Ciao a tutti.
    Vorrei sapere qual’è il punteggio massimo attribuito alla tesi nella laurea triennale di Fisica. So che il punteggio varia da facoltà a facoltà, ma sul sito della mia non trovo qual’è la massima valutazione.
    Se sapete il punteggio di qualche altro corso ( triennale ) ditemi pure così mi faccio un’idea …
    Grazie!

  74. Mike scrive:

    Sono già in possesso di una laurea triennale in economia e attualmente sto facendo la magistrale sempre in economia.Tuttavia vorrei iscrivermi alla triennale in chimica il prossimo anno,la mia domanda è se è possibile frequentare contemporanemente entrambi i corsi
    Grazie 1000!!! avete solo confermato quello che purtroppo pensavo :( Sapete se essendo iscritto in italia alla specialistica posso immatricolarmi ad una triennale in un altro paese? oppure il discorso rimane sempre lo stesso?

    Grazie ;)

  75. Myles scrive:

    Ho una laurea triennale in Conservazione dei beni culturali e non so proprio che lavoro potrei fare dato che entrare nello statale per tutelare i beni è praticamente impossibile. Se ho bisogno di qualche specializzazione ditemi pure, vorrei qualche suggerimento su quale specializzazione potrei puntare per trovare qualcosa di lavoro.

  76. Samuro scrive:

    In travian a cosa consiste la fusione delle alleanze e poi io ho il controllo dei miei villaggi??

  77. xiM Clutch scrive:

    con la sola laurea triennale che tipo di lavoro potrei fare? ed è davvero cosi importante fare la specialistica?’ se qualcuno non la vuole fare per motivi suoi o altro se ne pentirà?

  78. Ssshhhh Im becoming aroused scrive:

    So che dopo quattro anni di studio in una facoltà scientifica negli States, una volta laureatisi si diventa “bachelor of the science” e solo una volta acquiestato questo titolo con i massimi voti si può accedere al test d’ingresso a medicina. Ora una laurea triennale in chimica ottenuta in Italia può valere se tradotta come il loro titolo? Oppure bisogna fare anche la specializzazione e vedere se funziona? Sono disperata, ho fatto chimica e mi piace ma sono anche entrata a medicina..Vorrei andare a studiare all’estero e credo che chimica mi dia una preparazione più completa e simile al modello statunitense. Vi prego di darmi informazioni precise, possibilmente con le fonti e/o chi è realmente informato. Grazie!!!

  79. Xbox360king scrive:

    Ciao io ho una laurea triennale in scienze dell’educazione, come viene riconociuta in inghilterra?
    Io vorrei andare a lavorare nel nord inghilterra.
    Se trovo qualcosa d’inerente al mio corso di laurea tanto meglio, altrimenti mi adatto.
    Nei ristoranti o cmq nell’ambiente della ristorazione, una laurea può esser importante?
    O contano altre cose?
    Ho un pò di esperienza anche come cameriera, lavapiatti, addetta call-center, animatrice,educatrice (titolo di laurea), ma parlo poco l’inglese, che a seconda dei posti dove vai a lavorare mi han detto che nn è molto importante.
    Qualkuno di voi conosce la catena di ristoranti italiani “Il Piccolino”?
    Avete mai lavorato lì?
    Come sono gli orari di lavoro?Si guadagna bene?

  80. Dr Hank scrive:

    Con una laurea triennale in economia aziendale ho la possibilità di fare dei concorsi diretti per entrare nelle forze armate? preferibilmente gdf. la laurea mi permette di essere avvantaggiato su qualche fronte rispetto a chi si presenta con un diploma? parlo di eventuali punteggi per ammissioni.

  81. Cliffy N scrive:

    Salve, sono laureata in Traduzione ed Interpretariato (laurea triennale) e ho letto che per accedere all’insegnamento nelle scuole medie sono necessari : 12 crediti in Linguistica Generale, 24 in letteratura e 36 per la lingua. Io ho tutti questi crediti nella laurea triennale e quindi mi chiedevo se fosse necessario cmq fare anche la specialistica per accedere al TFA. Grazie in anticipo

  82. Franklin Bluth scrive:

    C’è moltissima confusione a riguardo e non sono ancora riuscito a capire cosa si può effettivamente fare con la laurea triennale in ingegneria elettrica e invece, cosa non è possibile fare…anche cercando su internet non sono riuscito a trovare niente al riguardo.
    Volevo sapere giuridicamente quello che non è possibile fare… tipo il responsabile tecnico si può fare? Le varie abilitazioni, quali quella del rilascio alla 46/90, la ottengo?

  83. norrin_shadowwolf scrive:

    Mesi fa ho sentito parlare di una legge che permetteva un tempo di laurea di 7 anni + 1.. cioè un individuo fuori corso poteva laurearsi nell’arco di otto anni (mi riferisco alla laurea triennale).. ma è stata approvata questa legge?

    Quanto tempo ha un individuo oggi per laurearsi?

    Un individuo che si è immatricolato nel 2007, quanto tempo ha ancora? e se supera la soglia, perde tutto?

  84. Orbit scrive:

    in che consiste in particolare questa laurea triennale? quali materie si studiano e che professione si può svolgere dopo? grazie anticipatamente

  85. evangldbrg scrive:

    Io sono in possesso di una laurea triennale in giurisprudenza (scienze giuridiche dell’amministrazione) ed essendo stato un indirizzo economico mi chiedevo se c’è la possibilità di iscriversi ad un corso di laurea specialistica diverso da giurisprudenza, tipo ad economia. Qualcuno può aiutarmi? Grazie. Buona domenica!
    Ah ok, si io avevo già trovato un’interessante laurea specialistica in economia (legislazione d’impresa) ma non sapevo se era possibile il passaggio. Ora contatterò i prof referenti e sentirò nella sperenza non ci siano milioni di debiti formativi da recuperare. Grazie a entrambi per le risposte!!

  86. Duke scrive:

    la laurea triennale potrebbe bastare per trovare un buon posto di lavoro.. oppure senza la specialistica è tutto inutile..?
    voi cosa ne pensate? se avete esperienze a riguardo fatemi sapere

  87. friendly 4 scrive:

    Salve..vorrei sapere se il voto della laurea triennale fa media poi con il voto della specialistica.

  88. Johnky J scrive:

    La laurea triennale in scienze dell’architettura permette di lavorare all’estero oppure è necessario iscriversi all’albo qui in Italia e poi si può lavorare all’estero?
    La triennale in scienze dell’architettura permette cmq di trovare lavoro all’estero anche senza fare la specialistica?

  89. NC Baller scrive:

    Secondo voi conviene fare la laurea triennale in scienze e tecniche psicologiche?
    e poi specializzazione in neuroscienze o psicobiologia?
    e che differenza c è tra la quinquennale di psicologia??
    e quanti anni sono di specializzazione?
    =) aspetto le vostre opinioni
    Volevo dei commentiprofessionali non degli esempi pseudo filosofici di quello che vuoi fare o non fare..
    comunque grazie =)lo stesso

  90. sean scrive:

    Il mio cucciolo di beagle verso le 2 di notte piange sempre cosa fare? Se vado a coccolarlo sa che ogni volta a quest ora ci vado e piangerà fisso ce qualche rimedio? Posso fare qualcosa?? Entro quando non piangerà piu?

  91. Lucas H scrive:

    sto per concludere la laurea triennale alla sapienza. Vorrei cominciare a inserirmi nel mondo del lavoro (anke durante gli studi della specialistica). Sapete dirmi a chi posso rivolgermi? mi conviene cambiare città dopo la triennale? Grazie. 10 punti al migliore

  92. Spider Pc scrive:

    Salve ragazzi vorrei delle informazioni riguardante la laurea triennale in economia, in primis vorrei sapere quanti esami sono in tutto, le materie da trattare ( se siete genitili i titoli degli esami) e in fine gli eventuali sbocchi lavorativi. Grazie in anticipo :D
    Scusate ne approfitto :D Ma c’è molta matematica? C’è io ho frequentato un liceo classico e non è che ami molto la matematica me la consigliate lo stesso?

  93. Mak Sultan scrive:

    Mi riferisco a diventare Ostetrica e lavorare in Ospedale..
    E’ possibile fare dei corsi invece dalla laurea triennale in Ostetricia?
    Dicono tutti che in giro ci sono una marea di corsi per diventare Fisioterapisti
    (anche se io ci credo poco) quindi mi chiedevo se esistessero anche per diventare
    Ostetrica visto che anni fa bastava un diploma!

  94. Dr Hank scrive:

    Ancora 6 mesi e penso (lo spero almeno) di aver finito la laurea triennale di fisica. Mal grado il corso di laurea mi sia piaciuto, ho l’ intenzione, dopo il conseguimento della laurea, di tentare l’ iscrizione all’ accademia militare. é possibile l’ iscrizione? Sarebbe meglio fare anche la laurea magistrale di fisica prima di tentare l’ ingressoo all’ accademia? Se si, devo rispettare lo stesso programma di studio o sarò in vantaggio rispetto agli altri?

  95. zaclo scrive:

    X insegnare al cepu o grandi scuole puo bastare volendo la laurea triennale?
    sapete se per insegnare come tutor a istituti come cepu e grandi scuole puo bastare volendo la triennale o ci vuole la specialistica? mi potreste spiegare bene quali requisiti ci vogliono e cosa bisogna fare?

  96. kewlflame14 scrive:

    Se riesco a prendere una laurea triennale in economia e commercio quali sbocchi professionali posso avere ?
    Sono al secondo anno di Economia e Comercio. Ed ho intenzione di fermarmi alla triennale.

    Datemi qualche speranza !!!!
    Per Kgiulia83:

    non penso di essere poco competitivo rispetto ai miei colleghi. E’ solo che se tutto va bene la triennale la prendo in 4 anni e mezzo; poi la specialistica almeno altri 3 anni , quindi passo 7 anni e mezzo ( visione ottimista) a studiare per poi avere un futuro incerto. Non è che mi vada molto !!!

  97. Moore, Ron scrive:

    Che cosa cambia nell’ambito delle conoscenze e nel trovare lavoro? Coiè, un perito fa le stesse cose che fa uno che ha la laurea triennale di scienze dell’informazione?

  98. Courtney scrive:

    Spero di riuscire quest’anno a laurearmi in Economia e Cmmercio ( laurea triennale) .
    Mi è stato proposto, una volta laureato, di fare un’esperienza di un anno presso un commercialista.
    Alla fine di questa eventuale esperienza (non retribuito ovviamente) cosa potrei fare ?
    Cioè, il commercialista non posso farlo perchè so’ che ci vuole la laurea specialistica ed in più l’esame di stato per poter essere iscritto all’albo.

    Allora a cosa mi potrebbe servire quell’esperienza ? Se non diventerò commercialista cosa potrei fare ?
    Aggiungo anche che il nel mio corso di laurea non c’è un ‘esame di ragioneria, ma più che altro esami di microeconomia, macroeconomia, economia internazionale, statistica ecc…
    Per Kalòs.
    Kalòs, per Dottore in Economia e Commercio intendi che dovrei fare anche la Specialistica oltre che la triennale ?

  99. Mark M scrive:

    Salve! Qualcuno sa se esiste un corso di laurea triennale in teologia o simili a Napoli o a Salerno? Grazie in anticipo!

  100. Mistry scrive:

    Ho una laurea triennale in Scienze dei beni culturali, ma tutti i concorsi richiedono la laurea specialistica. Mi chiedo: a cosa è servita allora la riforma???E i triennalisti cosa possono fare?

  101. ibjammin44 scrive:

    con la specialistica.Cosa potrei fare con una laurea triennale?C’è qualche concorso per laureati triennali?Purtoppo ho perso la voglia di continuare gli studi perché diventa sempre + dispendioso tra tasse, libri.Vorrei trovare solo un lavoro!

  102. Jeanelle the Retard scrive:

    Vorrei chiedere cosa è possibile fare con la laurea triennale in scienze e tecniche psicologiche , se qualcuno lavora grazie a questa triennale .Sono ben accettate esperienze personali Inoltre vorrei chiedere se è molto faticosa e complessa
    Grazie

  103. Zanto scrive:

    però non mi vorrei bloccare alla sola laurea triennale anche se questa darebbe molti sbocchi vorrei fare anche i due anni di specialistica con i 5 anni di laurea cioè tre di base più due di specialistica che ruoli dirigenziali andrei a ricoprire e quanto si guadagna e in più dopo vorrei prendere anche la laurea in psicologia o in medicina cosa mi consigliate?

  104. RuMKilleR scrive:

    Io non ho più voglia di continuare con la specialistica, con la sola laurea triennale potrei fare carriera poi?

  105. Michael scrive:

    Se sì, cosa? Alle scuole elementari e medie è possibile insegnare?
    Sono in possesso di laurea triennale in ingegneria informatica e non intendo proseguire gli studi.
    Grazie.

  106. sakyue1993 scrive:

    Ciao a tutti, volevo sapere se qualcuno può indicarmi se nel corso di laurea triennale in scienze ambientali o naturali c’è l’obbligo di frequenza, ovviamente per motivi di lavoro….
    Vorrei iscrivermi un altr’anno.
    Ovviamente nelle università dell’italia del nord.
    Grazie

  107. Con Orpe scrive:

    Ciao io studio economia e tra un po dovrei laurearmi (laurea triennale)..ma la mia preoccupazione è il voto della laurea.Ho una media del 22 23max(so che e bassa)volevo sapere con quanto potrei uscire dalla triennale??Per un lavoro il voto conta molto?Premetto che vorrei prendere la specialistica e che molte persone mi dicono che se ho intenzione di prendere la specialistica il voto della laurea triennale non conta nulla è vero??Qulcuno con un esperienza magari mi può risp per favore.
    Grazie a tutti

  108. llb443 scrive:

    Dopo la laurea triennale in Scienze biologiche posso scegliere di fare altri 2 anni di scienze chimiche? O devo per forza avere la laurea triennale in chimica per accederci?

  109. Thomas A scrive:

    Mio cugino è all’ultimo anno di superiori e vorrebbe andare a economia, corso di laurea in marketing. presa solo la laurea triennale, che lavoro potrebbe trovare nel settore? e la paga com’è?
    cerco più che altro esperienze dirette e non ipotesi!
    grazie

  110. johnkaiser 22 scrive:

    Sono uno studente di lettere moderne, ho scelto la laurea triennale e mi piacerebbe diventare giornalista, mi piace molto scrivere. Dopo la laurea triennale cosa dovrò fare per diventare giornalista?
    Inoltre, e possibile sin da ora accedere a questo mondo? Lo chiedo perché mi piacerebbe trovare anche un’occupazione, anche minima, per avere esperienza e perchè no, anche soldi ^^

  111. Agent 47 scrive:

    Cona la laurea triennale ( o diploma di laurea che dir si voglia) in Scienze economiche (facoltà di giurisprudenza) posso accedere ai concorsi pubblici per posti da dirigente (ministeri, enti locali, comuni ecc) o necessita la specialistica? Grazie
    allora?

  112. Pacman scrive:

    Ora non penso di continuare con la specialistica. Il mio obbiettivo primario è raggiungere la laurea triennale poi vedremo. Se siete biologi quanto guadagnate?
    Abito vicino a Milano. E se mi sposto in Svizzera?
    Ma io non ci credo che dopo tre anni che ti fai il sedere non trovi niente e che prendi poco. E poi dovrei rinunciare alla mia grande passione? Potrei anche cambiare e fare radiologo, anche questo corso di laurea mi piace ma nella mia università ne fanno entrare 20 di persone: è assurdo!

  113. Kobe scrive:

    Mi spiego meglio: sono laureata in lingue e culture dell’Asia orientale e mi piacerebbe collaborare con i licei linguistici e insegnare giapponese agli studenti interessati. Ma con solamente la laurea triennale posso farlo o serve qualcos’altro?

    Grazie a chi risponderà!

  114. Kristian scrive:

    E se sì dove? Apriranno mai? Ci si può accedere con una laurea triennale in Scienze e Tecnologie della Comunicazione + una magistrale in Televisione, Cinema, e Produzione Multimediale?!

  115. clntvrrt scrive:

    La dilagante crisi economica ke stiamo vivendo in Italia ma nn solo ha portato i problemi sociali a livelli drammatici, primo fra tutti la disoccupazione giovanile.
    In merito a questo, è vero ke lo Stato dovrà estendere l’obbligo scolastico fino alla laurea triennale in modo da ridurre, perlomeno statisticamente, la disoccupazione giovanile facendo così in modo da far risultare studenti e nn + disoccupati anke tutte le persone di quella fascia di età ke nn si iscriverebbero all’università?

  116. Brody S scrive:

    A mio parere puzza questa cosa.
    E da quel che ho sentito,aveva la licenza media,e sempre da adulto si è preso il diploma e mo’ in un anno la laurea triennale.
    E’ successo ad un veronese,io appena ho detto che è raccomandato,mia madre ha iniziato a disprezzarmi e a nonc apire che se un corso di laurea è triennale proprio in quanto tale si svolge in tre anni accademici.Ma un uomo che si piglia un corso di laurea di un anno in tre anni è assurdo.E c’è gente profondamente ignorante che dice che è possibile.

  117. Sir fliesalot scrive:

    laurea triennale in Interpreti e Traduttori…. quindi un master in mediazionel linguistica o simili…. cosa mi consigliate di fare?
    meglio ancora 1 viaggio di alcuni mesi all’estero, si ma dove?
    aiutoooooooo

  118. _marky_mark_ scrive:

    Vorrei prendere due tartarughe baby, quindi vorrei sapere tutto quello che dovrebbe esserci nell’acquaterrario! Voglio sapere per esempio che tipi di lampade devo prendere, il tipo di piante, il termoriscaldatore, zona emersa e tutte queste cose! Voglio sapere quindi cosa serve, e a cosa serve! Tutto quello che sapete! 10 punti alla risposta più completa ed esauriente!

  119. isk8at818 scrive:

    Ciao!mi laurerò il prossimo anno e poi penso di proseguire gli studi, vorrei però anche trovarmi un primo impiego anche part-time…volevo sapere se qualcuno di voi ha trovato lavoro grazie alla laurea triennale in filosofia e quale tipo di lavoro?c’entra qualcosa con quello che avete studiato oppure e in tutt’altro settore?grazie mille a tutti!

  120. x_blind_x_gamer_x scrive:

    Vorrei sapere più informazioni possibili, quali sono le università di Roma per laurea triennale scenze Giuridiche?
    Sapete se sono a numero chiuso?
    Quanti esami sono?
    Dove posso informarmi?

    Grazie

  121. simply complicated scrive:

    ho intenzione di prendere la laurea triennale in storia. Ho visitato il sito dell’università statale di milano e li c’è scritto che con la triennale si può insegnare alla secondaria superiore ,mentre in altre università non c’è tra gli sbocchi proffessionali! Potete illuminarmi?A parte questo secondo voi con una laurea triennale in storia possibilità di trovare lavoro zero?

  122. Scorch Delta-62 scrive:

    Ciao a tutti mi aiutate perfavore?
    Sto cercando un master da fare con la laurea triennale in lettere moderne ,quindi con il dottorato
    non penso di riuscire in quella dei 5 anni
    mi aiutate a trovare master che accettino la laurea parziale ?

  123. homerliveshere scrive:

    con la sola laurea triennale che tipo di lavoro potrei fare? ed è davvero cosi importante fare la specialistica?’ se qualcuno non la vuole fare per motivi suoi o altro se ne pentirà?

  124. Chester scrive:

    Inoltre vorrei sapere se con una laurea triennale si può accedere all’insegnamento in una scuola.
    Grazie

  125. thinkthought scrive:

    A dicembre dovrei finire gli esami della laurea triennale, ma non ho voglia di iscrivermi alla specialistica perchè non mi sento motivato a proseguire. Secondo voi è un fallimento aver conseguito soltanto la laurea triennale o è comunque un buon risultato? Quali prospettive lavorative ci sono se si è in possesso di una laurea triennale in economia aziendale?

  126. Cpt Excelsior scrive:

    Se riesco a prendere una laurea triennale in economia e commercio quali sbocchi professionali posso avere ?

    Sono al secondo anno di Economia e Comercio. Ed ho intenzione di fermarmi alla triennale.
    Ho messo la domanda in questa sezione così magari c’è qualche esperto che possa rispondere !!!

  127. fattiemanny scrive:

    Ciao a tutti, vorrei sapere se con la laurea triennale si può insegnare alle scuole elementari…
    Mi sono laureata in lingue ad aprile e vorrei proporre un progetto nelle scuole :)
    Rispondete in tanti!!
    Un bacio!!
    …Sweet, che cambia da scuola elementare a scuola paritaria?

  128. Riccardo scrive:

    Frequento un corso di laurea triennale in Informatica, e dopo vorrei proseguire gli studi. Come laurea specialistica mi piacerebbe quella in Ingegneria Informatica. E’ possibile fare questo abbinamento? O andando a studiare Ingegneria dopo aver fatto Informatica comporterebbe dei problemi? (Ad esempio fare esami aggiuntivi o cose del genere).

  129. Mattia scrive:

    Sapete che state perdendo un’amica importante e che non vi parlate da mesi e ne vi scrivete.. Non c’è stato nessun litigio ne niente ma solo allontanamento da parte di tutte e due.. Diciamo che a tutte e due piace la compagnia dell’altra, vi fidate di lei e vi piacciono i luoghi che frequenta.. Il problema sono gli orari di uscita e di rientro da una serata passata insieme e quanto dista il luogo di ritrovo da casa.. Cosa spinge una persona a rimandare sempre l’uscita con quest’amica anche se è importante e se sa che continuando così la sta perdendo o la perderà sicuro? Cosa può fare per evitarlo?
    @ Cristina: non è questo.. Anzi se si organizzano escono volentieri insieme.. Il problema sono gli orari di uscita e di rientro da una serata passata insieme e quanto dista il luogo di ritrovo da casa..

  130. Stefano scrive:

    Innanzitutto sono indeciso tra le marche: Osram o philips?
    Secondo in cosa incidono la forma delle lampadine? tipo ci sono quelle aforma di normale lampadina a tungsteno (quelle ciccione), quelle a spirale-avvitate e quelle formate da tre archi stretti e lunghi verticali. in base a dove le devo mettere (comodino, salotto, corridoio, fuori) queste cambiano qualcosa? e per la potenza di illuminazione devo vedere i watt o i lm?
    inoltre per fuori è meglio caldo o freddo?

    no copia e incolla da wikipedia, solo pareri di gente esperta o con esperienza sul campo

  131. Edoardo scrive:

    Ciao ragazzi! Premetto che sto finendo ora la quarta liceo, ma vorrei iniziare ad informarmi per l’università, visto che tra qualche mese dovrò iniziare a farmi un’idea e partecipare agli open day! Vorrei frequentare la facoltà di scienze matematiche fisiche e naturali, esattamente indirizzo “fisica”. C’è la possibilità di una laurea triennale, e c’è scritto “Per conseguire la laurea triennale in Fisica, lo studente deve aver acquisito almeno 180 crediti formativi universitari (CFU).” che cosa significa?
    Altra opzione è la laurea magistrale e c’è scritto “Per conseguire la laurea magistrale in Fisica, lo studente deve aver acquisito almeno 120 crediti formativi”… mi spiegate le differenze e il significato di questi crediti? GRAZIE!

  132. Maria scrive:

    quella che ha come simbolo il trifoglio….. è lowcost? è buona come la British Airways o l’Alitalia? vorrei delle informazioni utili e rassicuranti….se ci sono…sennò dite comunque la verità. grazie… è urgente…. io sono andata già sul loro sito…ma volevo sapere voi cosa ne pensate.grazieeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee
    oltre a dire se vi siete trovati bene mi dite se è lowcost o no????!! GRAZIEEE

  133. Jacopo scrive:

    Per alcuni sono l’ultima spiaggia per farsi obbedire dai figli,personalmente sono contraria a creare in loro questo tipo di paure inutili.Cosa ne pensate?

  134. Nicole scrive:

    Non sono ancora mamma ma con mio marito stiamo iniziando a parlare di figli in modo concreto e reale perchè ci sentiamo pronti al grande passo. Cosa vi ha fatto capire che eravate pronte?

  135. Laura scrive:

    io non sono di quelli,quando prometto una cosa ad una persona la mantengo,voi cosa pensate?io credo sia molto offensivo non mantenere la parola data….

  136. Alessandra scrive:

    Cosa mi consigliate di buttarmi alla ricerca della futura ragazza o di realizzare il mio sogno di chitarrista , ho una ragazza per le mani ma è difficile!!!

  137. Manuel scrive:

    Andrò a Firenze con la mia ragazza, potreste consigliarmi cosa vedere o dove andare?

    Un’altra cosa: è più facile da vedere in una giornata Pisa o Siena?

    Grazie!
    Naturalmente in una giornata non credo che andrò ai musei….

  138. Vanessa scrive:

    Con una laurea triennale in lingue all’Università di Urbino (Inglese e Francese), se mi iscrivessi a Mediazione Linguistica a Forlì (laurea triennale) convalidando gli esami riuscirei a fare 3 anni in 1? Ma dovrei a studiare una terza lingua straniera?
    Con una laurea triennale in mediazione linguistica senza la specializzazione posso trovare lavoro come interprete o traduttore all’estero? E con la laurea triennale in lingue?
    Con entrambe potrei comunque conseguire un master all’estero per insegnare l’Italiano a stranieri?

  139. Claudio scrive:

    Volevo regalare al mio ragazzo dei pesci tropicali ma non so bene cosa mi occorre per tenerli.. Ho letto che sono molto difficili da tenere e ho bisogno di aiuto..

  140. Ilaria scrive:

    Cosa significa se un ragazzo dopo il secondo appuntamento ti fa un regalo e ti fa parlare soprattutto a telefono con un suo amico?

    C’era questo amico suo che gli scriveva tutto il tempo messaggi, solo che lui non lo aveva notato, quindi lo ha chiamato facendomici parlare.

  141. Enrico scrive:

    io sn iscritto a biotecnologie…ke titolo conseguo dopo la laurea triennale?fortunatamente posso avere l’accesso a ingegneria chimica…ma ke titolo conseguo dopo solo la triennale in biotecnologie e dopo solo la specialistica in ingegneria chimica?è come se avessi due lauree o no?e sarei dottore?biotencologo?ingegnere?grazie a tutti quelli ke risponderanno seriamente!

  142. Irene scrive:

    Salve a tutto vorrei sapere alcune cose su questo corso di laurea triennale della facoltá di medicina veterinaria
    1: Cosa si studia?
    2: Con questa laurea si puó fare il veterinario o solo l’assistente?
    3: In questo corso di laurea c’è massimo un numero di assenze da fare o no?
    4: Quanti e quali sbocchi lavorativi da?

  143. Giorgio scrive:

    Ciao! Vorrei chiedere a qualcuno che è iscritto all’università statale di Milano al corso di laurea triennale di lingue e letterature straniere se mi può dire quali sono le materie soprattutto del primo anno (sul sito dell’università non capisco bene) e anche degli anni dopo, come si trova, opinioni, punti positivi e negativi se ce ne sono, l’organizzazione delle lezioni e tutto ciò che concerne il corso e che è bene sapere prima di iscriversi :)
    Grazie mille!!

  144. Paolo scrive:

    Ciao, a settembre ho intenzione di iscrivermi alla laurea triennale di scienze biologiche, qualcuna/o già laureato sa dirmi come si trova nel mondo del lavoro? Dove ha trovato? Se è una laurea richiesta o no?Perché a me piacerebbe poter lavorare nel laboratori di microbiologia. Grazie in anticipo

  145. Luigi scrive:

    Ciao a tutti!Sto facendo la tesi di laurea triennale sul dissesto finanziario negli enti locali,in particolare gli enti calabresi.Vorrei sapere se esiste una banca dati che elenca i pareri degli organi di revisione di tutti gli enti calabresi in stato di dissesto e se sono scaricabili.Grazie anticipatamente.

  146. Nicole scrive:

    La laurea triennale consente di insegnare alle scuole medie superiori o inferiori o è necessaria la laurea magistrale?
    Qual è il percorso da effettuare per potere insegnare alle scuole statali?
    Qualcuno sa come funziona anche per le private?
    Grazie

  147. Edoardo scrive:

    Non capisco perché ci sono corsi di scienze della formazione primaria che sono triennali e poi a ciclo unico si fanno entrambi oppure il ciclo unico contiene una laurea magistrale di durata 5 anni?? Il mio sogno è insegnare ma con la laurea triennale non si può. Come faccio? Vorrei dei chiarimenti… Grazieeeeeeeeeeeeeeeeee :)

  148. Edoardo scrive:

    Sono una ragazza che ha appena finito il Liceo.
    Tra settembre ed ottobre comincerò Lingue all’Università, ma vorrei dedicarmi ad un’altra mia passione che dovrebbe essere prettamente pratica e che vorrei abbinare all’Università.
    Sto parlando del mondo della cucina.
    Mi piace e mi appassiona cucinare. Anche la pasticceria e la pizzeria mi affascinano.
    Come potrei avvicinarmi a questo modo in maniera accademica?
    Mi piacerebbe frequentare delle “scuole” di cucina, di pasticceria e/o pizzeria oltre all’Università, ma non so come.
    Qualcuno potrebbe aiutarmi?
    L’importante è che non siano esageratamente costosi perché i miei pagherebbero già per l’Università e tutto il resto e quindi non vorrei fargli spendere un capitale solo per me. :)

  149. Alessandra scrive:

    Stiamo cercando un ragazzo spogliarellista per il compleanno di una nostra amica.
    Una volta trovato il ragazzo, cosa possiamo fargli fare?
    Spogliarello integrale o con boxer su?
    E poi? Giochi con la festeggiata e le sue amiche?
    E che tipo di giochi?
    Io non ne ho idea, e devo pure organizzarlo.

  150. Paola scrive:

    Mi succede spesso questa cosa ma vorrei capire da cosa è data e cosa succede al corpo in quel momento. Vorrei risposte serie, grazie :)

  151. Angela scrive:

    Da cosa puó dipendere?

  152. Erica scrive:

    In pratica cosa pensate che staremo usando tra 15-20 anni? Ci saranno ancora i cellulari? Computer? Altro?

  153. Maria scrive:

    E che, se non fosse per quell’unica cosa, non sapreste fare altro?

    Il fatto di esserne consapevoli e di mirare a quello può migliorare la propria vita? Oppure si finisce comunque per diventarne schiavi?

  154. Lisa scrive:

    Settimana prossima andrò a Rimini con mio figlio e ovviamente piove… Cosa posso fare senza stare chiusa in casa?
    Mio figlio non é tanto di centri commerciale… Dalle mie parti ci sono parchi giochi al chiuso o anche piscine ma a Rimini non trovo informazioni al riguardo…

  155. Erika scrive:

    Qualcuno di voi è laureato in beni culturali?
    Ora lavorate o continuate gli studi?
    che lavoro si può trovare con una laurea triennale in beni culturali?

  156. Claudio scrive:

    Ciao amici italiani!
    Ho una laurea americana in giornalismo che mi e’ stata convalidata a una triennale in Italia. Volevo sapere se con una laurea triennale in giornalismo posso iscrivermi a una laurea magistrale in giurisprudenza in Italia. Grazie per l’aiuto.

  157. Giovanni scrive:

    Come da titolo !! Avendo una laurea triennale di una qualsiasi uni telematica posso accedere alla magistrale di uni statali ??

  158. Monica scrive:

    Ciao ragazzi!
    vorrei provare a fare una torta con pasta di zucchero… è la prima volta quindi vorrei fare una cosa molto semplice giusto per capire e sbariare un po’ dopo gli esami :)
    mi dite cosa mi serve? (non gli ingredienti del pan di spagna o delle creme che li so)
    tipo… la base x appoggiare la torta, strumentini vari per le decorazioni, quanto tempo prima devo fare le decorazioni e poi dove va conservata la torta
    GRAZIEEE

  159. Roberta scrive:

    In altri stati, bicameralisti imperfetti, i tempi per emanare una nuova legge sono di 4/5 mesi, in Italia arrivano a superare 4/5 anni…

    Perche non si passa anche qui dal Bicameralismo Perfetto a quello Imperfetto?
    Cosa blocca questo passaggio?

  160. Sofia scrive:

    Cosa guardate di più in una donna e cosa guardate di più in un uomo?
    Intendo fisicamente (anche per l’ abbigliamento) quando ancora non lo conoscete e vorreste conoscerlo perchè vi piace per qualcosa.Cosa vi fa mettere gli occhi su di lui o lei e iniziare a pensare a lui e cosa vi spinge a volerlo/a conoscere?Sinceramente.Grazie

  161. Cristina scrive:

    cioè e tutta arancione e ha dei simboli ho fatto ricerche e si chiama scatola nera cosa serve lo trovata sotto terra col metal detector!!ora cosa devo farci? lo butto via?

  162. Stefania scrive:

    (1) Ogni individuo accusato di un reato ha il diritto alla presunzione di innocenza fino a prova contraria a norma di legge in un pubblico processo nel quale egli abbia avuto tutte le garanzie necessarie per la sua difesa.
    (2) Nessun individuo sarà condannato per un reato penale a causa di una azione o una omissione che, non costituisse reato secondo il diritto nazionale o internazionale, nel momento in cui è stata commessa. Non potrà del pari essere inflitta alcuna pena rispetto a quella applicabile al momento in cui il reato sia stato commesso.

  163. Eleonora scrive:

    Salve sono un’ aspirante studentessa di ingegneria fisica. E’ da un po’ che sono indecisa tra le due facoltà precedentemente citate e mi chiedevo se qualcuno sapesse, se c’è la possibilità in caso di ripensamento DOPO la laurea triennale in ing. fisica di specializzarsi in una delle discipline della fisica pura (es. sperimentale, teorica, ecc.) SENZA o CON obblighi formativi aggiuntivi che non sono stati conseguiti nel corso di laurea ingegneristica. Se qualcuno sa indirizzarmi su un sito che lo spieghi, ordinamenti del MIUR oppure siti delle università che spieghino le regole mi farebbe un grande favore! Grazie in anticipo a chiunque mi aiuterà!

  164. Erika scrive:

    Ad esempio, se una persona si laurea in Lettere con la triennale, e dopo consegue la specialistica in Filosofia, può usare una seconda volta la laurea triennale in Lettere come base per iscriversi a una specialistica di Storia? O serve prima un’altra triennale?

  165. Valeria scrive:

    Avrei bisogno di sapere che differenza c’è tra laurea triennale e laurea magistrale… Vi spiego… A palazzo nuovo di Torino… C’è il corso DAMS laurea triennale e poi c’è il corso cinema e nuovi media che è una laurea magistrale qual’e la differenza?
    È sapere consigliarmi quali delle due e più giusta per approfondire arti visive come fotografia e cinamatografia in modo pratico? Grazie a tutti

  166. Nicolò scrive:

    Alcune città offrono la laurea triennale in ingegneria biomedica e altre solo quella magistrale. Qual è la differenza? Faccio il 5 anno dello scientifico, se voglio fare insegneria biomedica quale delle due mi consigliate? E se dovessi per questione di vicinanza andare in una città che offre solo la magistrale cosa dovrei fare prima? E avrei la certezza di entrare dopo nella specializzazione in biomedica? E inoltre se in questa maniera biomedica sarebbe una specializzazione, nel primo caso invece (cioè la triennale in biomedica) quale sarebbero le specializzazioni dopo? Quindi se faccio solo la magistrale non posso prendere specializzazioni in biomedica come potrei fare con la triennale? Vi prego chiaritemi le idee, sono confusa al massimo!

  167. Nicolò scrive:

    Mi rivolgo principalmente a chi sta studiando o ha studiato questa lingua. Coltivo questa passione da un bel pò di tempo, in questo momento frequento la quarta liceo quindi ho ancora un pò per pensare, ho parlato con una ragazza che ha studiato il Giapponese a Venezia e diciamo che mi ha detto cose che sapevo già ma speravo di non sentirmi dire.
    Mi ha detto, sperando di non deludermi, che il Giapponese è l’unica lingua che davvero sconsiglia, costa tantissimo andarci e bisogna farlo per forza perchè ne la triennale ne la specialistica preparano abbastanza per lavorare con questa lingua e in realtà non c’è domanda, infine anche i migliori dei migliori fanno fatica a trovare lavoro se si va in Giappone non si riesce a mantenersi da soli neanche con due lavori.
    Sinceramente non so cosa pensare..mi è crollato tutto, non pensavo di poter essere così triste per una cosa del genere, non pensavo di essermi inconsciamente legata così tanto a questa speranza mi sento svuotata..cosa dovrei fare? sono combattuta, darsi una svegliata e mettere le cazzate da parte oppure fare l’unica cosa che ora vorrei fare e quindi fallire molto probabilmente per un 90%?
    Raccontatemi le vostre esperienze, quello che sapete e se ne avete, consigli
    Scusate il poema:)…
    Scusate! Ancora una domandina! Cosa ne pensate dello studiare all’estero, in questo caso in Giappone il giapponese partendo completamente da zero? Lasciando una attimo da parte la questione costi…

  168. Caterina scrive:

    Salve ,come da titolo mi chiedevo che tipo di impianti pu effettuare un ingegnere informatico con laurea triennale. Ho contattato la camera di commercio via telefonica e mi hanno gentilmente accennato al DM 37/08 invitandomi ad andare di presenza per ulteriori chiarimenti.
    Qualcuno pu darmi qualche delucidazione?
    Grazie
    Marco: grazie per il consiglio ;) ne sai nulla su ci che ho chiesto?

  169. Erica scrive:

    Ciao ragazzi, mi manca qualche esame della laurea triennale e sto cominciando a vedere cosa potr scegliere per la specialistica. Sapete come posso sapere tutte le classi di laurea specialistiche che sono collegate alla mia classe di laurea triennale? Vorrei prima vedere tutte le disponibilit per poi valutare.
    Grazie

  170. Paolo scrive:

    Spiegatemi la differenza tra laurea specialistica e master.

    Grazie.

  171. Giovanni scrive:

    rispondete

  172. Pietro scrive:

    ciao a tutti gli studenti universitari. frequentando una triennale di lingue, come si fa per fare la domanda di tesi? a chi ci si rivolge? e quando? se per il terzo anno, l’ultimo, mi restano 7 esami +il tirocinio, come conviene organizzarli? e quando dovrei cominciare a preparare la tesi per riuscire ad iscrivermi alla laurea specialistica in ottobre? grazie in anticipo!

  173. Ilaria scrive:

    una mia curiosit
    possibile prendersi la laurea triennale in 1 o 2 anni?
    vi ringrazio in anticipo

  174. Noemi scrive:

    Salve a tutti vorrei avere delle info sulle lauree specialistiche che posso frequentare dopo la laurea triennale in biologia.Vorrei info su tutte le universit d’Italia..e sapere anche quale la migliore.

  175. Maria scrive:

    Ciao a tutti!!!!!!
    Vorrei sapere se avendo conseguito una laurea di primo livello potrei continuare la specialistica negli USA e se si quale potrebbe essere un buon indirizzo essendosi laureati in mediazione linguistica per le imprese e il commercio?

    Ringrazio tutti in anticipo!!!!!! CIAO!!!!!!!!!!!!!!!!

  176. Giulio scrive:

    Ciao a tutti, avrei la possibilit di spostarmi a Rio de Janeiro in tempi anche abbastanza brevi: conosco bene la lingua e avrei alloggio assicurato. Inoltre conosco gi abbastanza il sistema universitario (ad esempio per il fatto che le universit pubbliche siano pi difficili da accedere e le pi “serie” qualitativamente).
    Al momento sono al secondo anno di universit alla Statale di Milano, la domanda che volevo porre la stessa del titolo: se io termino la triennale e faccio domanda per un master l (non mi sembra di aver letto in giro dell’esistenza di specialistiche l, ma qualcuno pi esperto eventualmente mi contraddir) c’ possibilit che me lo accettino o no? Ho sia sentito che letto che qualsiasi laurea proveniente dall’Europa ben accolta e vista con ammirazione…

    In ogni caso fatemi sapere!

  177. Pietro scrive:

    Le matricole possono accedere ad un corso di laurea magistrale?
    Ho un po’ di confusione…

  178. Gaia scrive:

    salve, vorrei inscrivermi alla universit di trieste(scuola superiore di lingue moderne per interpreti e traduttori) ma con la laurea triennale posso fare traduzioni legali? e se no, che tipo di lavoro riuscirei a svolgere?

  179. Emanuele scrive:

    Mi mancano 5 esami alla laurea in Scienze Politiche ed Internazionali, ma dopo 3 anni di questa universit sono arrivata ad odiarla, non voglio pi andarci, anche perch dopo di fatto non avr un lavoro per quello che ho studiato. Allora ho pensato che, una volta laureata alla triennale di fare una triennali di un altra facolt. Sarebbe una buona scelta? Io pensavo a qualche laurea triennali di medicina, come tecnico di radiologia, visto che sono piuttosto interessata anche a queste discipline.
    Consigli?

  180. Paola scrive:

    quale la differenza spiegato in modo semplice tra laura magistrale e laurea triennale?
    quindi se faccio la magistrale faccio 5 anni e quindi universit completa 3 anni pi specializzazione?
    bene quindi devo per forza laurearmi kon la triennale e poi prendere la magistrale giusto?
    bene quindi devo per forza laurearmi kon la triennale e poi prendere la magistrale giusto?
    bene quindi devo per forza laurearmi kon la triennale e poi prendere la magistrale giusto?

  181. Angela scrive:

    Con laurea triennale in scienze biologiche classe 12, potrei fare l’insegnante di scuole elementari o medie? Dove devo vedere per avere informazioni? o fare richiesta?

    Altre cose che potrei fare?

    Aiutooooooooo cerco LAVORO.

  182. Lisa scrive:

    ciao a tutti,
    non riesco a capire la differenza tra la laurea magistrale e le lauree triennali e specialistiche…
    cio: che differenza c’ tra chi consegue triennale e specialistica e chi consegue la magistrale?sia sul punto di vista di impostazione didattica che lavorativa.grazie
    sul sito della “mia” universit alla specialistica e la magistrale mette materie diverse…
    anche tra tutti gli indirizzi li categorizza separatamente: sono come 3 cose distinte

  183. Enrico scrive:

    Spero di riuscire quest’anno a laurearmi in Economia e Cmmercio ( laurea triennale) .
    Mi stato proposto, una volta laureato, di fare un’esperienza di un anno presso un commercialista.
    Alla fine di questa eventuale esperienza (non retribuito ovviamente) cosa potrei fare ?
    Cio, il commercialista non posso farlo perch so’ che ci vuole la laurea specialistica ed in pi l’esame di stato per poter essere iscritto all’albo.

    Allora a cosa mi potrebbe servire quell’esperienza ? Se non diventer commercialista cosa potrei fare ?
    Aggiungo anche che il nel mio corso di laurea non c’ un ‘esame di ragioneria, ma pi che altro esami di microeconomia, macroeconomia, economia internazionale, statistica ecc…

  184. Fabio scrive:

    Con la laurea triennale si acquisisce il titolo di Dottore oppure solo dopo la specialistica? io mi sono laureata da poco alla triennale di chimica, ho chiesto un po’ in giro in universit e ho ricevuto risposte discordanti. Voi sapete aiutarmi? Grazie!

  185. Giorgia scrive:

    Ciao a tutti…sono orientata sullo scegliere la laurea triennale in giurisprudenza(operatore dei servizi giuridici)x provare a fare dei concorsi ma davvero utile? X quali concorsi necessaria? meglio quella magistrale?e x quali concorsi? Il mio sogno x sarebbe quello di fare il magistrato, quindi vorrei sapere qual la strada da intraprendere a tale scopo e in base a cosa viene scelta la destinazione in cui mandare il neo-giudice! E dopo quanto tempo si pu tornare nella citt natale cm giudice! E soprattutto… molto faticoso cm lavoro? 10punti assicurati al pi esauriente :)

  186. Leonardo scrive:

    Salve a tutti sto x laurearmi in economia ma vorrei fare la specialistica in lingue?? possile o c’ bisogno x forza di una laurea in lingue???
    Grazie a tutti

  187. Beatrice scrive:

    Ho una confusione in testa immensa..

  188. Jacopo scrive:

    ciao a tutti volevo togliermi una curiosita’:ma un laureato ad una triennale assume cmq il titolo di dottore?grazie

  189. Luigi scrive:

    che tipo di specialistica potrei scegliere?vorrei fare qualcosa che non sia filosofia, mi piacerebbe tanto frequentare una scuola di storia dell’arte ma so che solo con una laurea in lettere o beni culturali si pu accedere!inoltre vorrei scegliere qualcosa che mi permetta di approcciare al mondo del lavoro perk cn una laurea in filosofia mi sto accorgendo che non si pu fare molto ..qlk1 pu darmi qlk indicazione?grazie in anticipo

  190. Gabriele scrive:

    Mi sono da poco laureato e sinceramente sono stufo di tutti quelli che continuano a dire che la laurea di I livello una minilaurea o laurea breve. La nostra una laurea A TUTTI GLI EFFETTI!!!!!!!!! (Io ho fatto 31 esami).Inoltre se diamo uno sguardo agli altri Paesi, essi hanno corsi triennali e li considerano lauree a tutti gli effetti. Ci che viene dopo un ulteriore specializzazione (lo chiamano Master’s degree) ma nessuno si sogna di dire che il Bachelor (la laurea in Inghilterra) una minilaurea. Non vedo perch in Italia bisogna ancora ragionare con l’ottica del vecchio ordinamento e cio che, se non ti fai 5 anni di universit non sei veramente laureato. PS Nel vecchio ordinamento la maggior parte delle lauree erano di 4 anni, non ho capito perch adesso bisogna farsene 5.
    Chiedo un commento a tutti quelli che la pensano come me, grazie :)
    E’ vero, per alcune professioni tipo avvocato, medico, architetto, insegnante…c’ bisogno di + di 3 anni. Per frustrante che dopo un programma di studi pesantissimo dove ti vai a fare pure la tesi, ti dicono che hai solo una minilaurea perch si fissano che sulla carta c’ scritto “Durata del corso: tre anni”. A questo punto tanto valeva lasciare il vecchio ordinamento. Ti facevi 4 anni nella maggior parte dei casi, una sola laurea ma valeva! Ora ti devi fare 5 anni, 2 lauree. Il percorso si allungato e complicato di pi di quanto non lo fosse gi prima.

  191. Domenico scrive:

    A Ottobre mi laureo in un corso di laurea triennale in Urbanistica…
    ho intenzione di fermarmi in quanto mi sono rotto le scatole di studiare e poi non esco mai di casa…
    Riesco lo stesso a trovarmi un lavoro da ufficio da lavorare davanti a un computer o andr a fare l’operaio lo stesso? Non che tra un p di anni il mio lavoro mi chieder di prendere la laurea completa e quindi di completare i due anni che mi mancano… cio non ho nessuna intenzione di studiare e anche lavorare tra un p di anni.

  192. Luigi scrive:

    ciao! nel mondo del lavoro si riesce ugualmente a trovare un impiego anche solo con la laurea triennale? nel mio caso “ingegneria energetica” mi conviene fare anche la laurea specialistica?

  193. Caterina scrive:

    ciao,
    non ho capito una cosa.
    Se io prendo la laurea triennale e dopo proseguo con un corso di laurea specialistico alla fine ho due titoli di studio? uno triennale e uno specialistico,a parte e separati?

  194. Filippo scrive:

    Ciao a tutti!
    Cosa mi consigliate per festeggiare la laurea triennale?
    Non vorrei fare una mega festa, anche perch ritengo che la laurea triennale non sia tanto importante quanto la specialistica…
    Secondo voi, vale la pena organizzare qualcosa di semplice?
    Aspetto tutti i vostri suggerimenti!!

  195. Gaia scrive:

    Salve!
    Fra qualche mese otterr una laurea triennale in Ingegneria per l’ambiente ed il territorio.
    So che, negli USA, una laurea triennale italiana equivale ad un titolo di bachelor. Qualcuno di voi conosce l’iter burocratico che si deve compiere affinch il titolo accademico italiano venga riconosciuto e quale lavoro possibile trovare con questo titolo di studio negli USA?

  196. Noemi scrive:

    Sto conseguendo la laurea triennale in biotecnologie qui in Italia e dopo vorrei specializzarmi a Londra…vorrei sapere se qualcuno ha avuto esperienze simili e se la laurea triennale italiana viene accettata facilmente.

  197. Veronica scrive:

    Ciao a tutti;l’anno prossimo avrei intenzione di iscrivermi alla statale di milano al corso di laurea triennale in storia.Inizialmente avevo optato per scienze dei beni culturali,ma mi stato poi suggerito di iscrivermi a storia in quanto mi avrebbe dato una preparazione pi ampia.Stavo quindi pensando di iscrivermi alla laurea triennale in storia e poi di prendere la specialistica in storia dell’arte (dato che la materia che pi mi interessa).Secondo voi ha senso iscriversi a storia per prendere poi una specialistica in storia dell’arte o sarebbe meglio optare subito per scienze dei beni culturali?

  198. Irene scrive:

    questa laurea ha creato parecchi disagi, volevo sapere i punti di vista dei vari studenti , di diverse facolt ….

  199. Sofia scrive:

    Che differenze ci sono tra la laurea triennale e una laurea con la specializzazione?…vi spiego, io vorrei studiare per tutti i 5 anni completi, ma dato che ormai sono un po “vecchio”, vorrei prendere la triennale e darmi subito da fare nel lavoro. cosa mi consigliate?

  200. Michele scrive:

    In cosa vi siete laureati?
    State utilizzando il foglio di carta (state lavorando)?
    Dopo quanto tempo dalla laurea avete ottwnuto il primo impiego?
    Quanto si prende?

    Io sto studiano ingegneria per l’ambiente ed il territorio, ancora non mi sono laureato perch sto avendo dei dubbi sulla effettiva utilit del titolo di studio.
    Spero che risponderete ai miei quesiti e che mi darete dei consigli.
    grazie a tutti!

  201. Giuseppe scrive:

    ma la triennale in ingegneria esiste non vero che previsto solo il ciclo unico di 5 anni, per questo motivo non mi ritrovo con la risposta che stata data

  202. Gabriele scrive:

    Ciao a tutti,
    sto facendo il 3 anno di Studi Internazionali (ex relazioni internazionali) quindi quest’anno dovrei prendere la laurea triennale.
    Vi chiedo:
    - Circa la “burocrazia” per la tesi avete qualche suggerimento o avviso?
    - Se non erro, il voto finale dipender soprattutto dalla media dei miei esami, e in misura minore dalla tesi, vero?
    - Nell’ottica di alzare un po’ il voto finale penserei di fare qualche esame extra; mi basta darli per prenderne i crediti o mi conviene darli solo se in questi prendo un voto alto?
    - Vale la pena perdere pi tempo per il voto della laurea triennale? O conta poco rispetto alla specialistica?
    PS io ho avuto ottimi voti nei 2 esami di inglese, ma posso usare inglese come materia di tesi? Immagino di no…
    Come funziona la tesi, dovr parlare di un argomento preso da una materia o dovr fare collegamenti con altre materie degli esami che ho dato?

  203. Pietro scrive:

    Ciao a tutti, sono uno studente del secondo anno e voglio capire come scrivere una tesi di laurea triennale.. ho qualche idea sulla meteria da portare ma l’argomento davvero non ho idea come fare a sceglierlo!

    1) Mi interesserebbe ECONOMIA DEGLI SCAMI INTERNAZIONALI oppure una tesi in ambito STATISTICAANALISI DATI..
    Avete qualche idea su possibili argomenti da proporre?

    2) Una volta pensato all’argomeno, come muovermi? Ovvero chiedo al prof oppure sviluppo autonomamente? Chi ha gia fatto la tesi triennale mi puo dare qualche consiglio?

    VI RINGRAZIO TANTISSIMO!!!!
    aristo.. ok bel consglio.. ma leggi bene la domanda.. sto gia facendo l universita.. sn alsecondo anno.. ok nn ho specificato.. faio economia e commercio.. pr volevo un consiglio sull’argomento ella tesi.. nn sula validita delle lauree… grazie cmq..

  204. Ilaria scrive:

    Secondo voi, la laurea triennale si pu considerare una laurea a tutti gli effetti? E cosa pensate sia meglio, finita la triennale, prendere la laurea magistrale oppure prendere un’altra laurea specialistica in ambito vicino ma diverso cos da avere pi variet?

    Chiaramente, si prega di motivare le risposte ^^

  205. Ilaria scrive:

    Allora…spero di essere chiara…Sono iscritta a ingegneria civile (ord. 2009 – DM 270) alla sapienza.
    Questo nuovo ordinamento, a quanto pare, non prevede la tesi alla triennale…tu fai i tuoi esami e poi passi direttamente alla magistrale (a meno che non vuoi fermarti alla triennale, allora credo che in quel caso la tesi della triennale la devi fare).
    Mi chiedevo…ma il voto con cui esci (alla fine dei 5 anni) la media di tutti i voti o solo di quelli della magistrale(non si chiama “specialistica”). Tutti dicono che conta solo la media dei voti presi negli ultimi due anni della magistrale. Qualcuno sa PER CERTO come funziona? E nel caso fosse vero che valgono solo i voti degli ultimi due anni, mi conviene sbrigarmi alla triennale per poi concentrarmi bene alla magistrale? (calcolate che io ho iniziato l’universit con tre anni di ritardo, quindi ho 24 anni ma sto iscritta al secondo anno della triennale. La mia media, fin’ora, del 24)
    Grazie!

  206. Mattia scrive:

    Ho riflettuto molto in questo periodo sul mio futuro lavorativo e la laurea per cui studio: ing dell’informazione. Ho notato che i corsi che pi mi sono piaciuti e in cui riesco meglio sono quelli di matematica e fisica (paradossalmente) oltre a quelli di informatica.

    Quando mi sono iscritto non ho mai pensato al lavoro che sarei andato a fare…o meglio ho sempre detto che mi sarebbe piaciuta la strada della ricerca. Mi sono reso conto che sar una faticaccia riuscire a rimanere in ambito accademico, ma ci prover. Comunque: gli sbocchi occupazionali per un ingegnere sono naturalmente molto tecnici, e io mi sono reso conto che la mia mentalit non riesce proprio a combaciare con quella ingegneristica.

    M’ venuta la folle idea che potrei correggere il mio percorso. E’ probabile che prender la laurea a marzo 2011 e avr 22 anni (ahim ho perso davvero parecchi mesi a pensare se ing fosse la facolt per me, pur andando bene e piacendomi). Mi piacerebbe passare a Fisica. Probabilmente mi verrebbero riconosciuti tutti gli esami del primo anno e qualcosa degli anni successivi come “campi elettromagnetici” e qualcosa di elettronica. In ogni caso immagino che dovrei ripartire dal secondo anno o se fossi proprio fortunato dal terzo.

    Secondo voi una cosa fattibile? Il motivo per il quale temo di non essere pi tagliato per l’ingegneria che non sopporto molto l’idea di dovermi arrendere a fare il tecnico oppure anche facendo il ricercatore lavorerei sempre su ricerche finalizzate alla realizzazione di qualche dispositivo…preferisco di gran lunga le tematiche di ricerca dei dipartimenti di fisica.

    Diciamo che allungherei di 2 anni il mio percorso di studi, ma studierei qualcosa che davvero mi piace e che non temo di dover studiare/applicare per tutta la vita. Prenderei la laurea a 26 anni insomma… troppo tardi?

    Poi logico che so bene che ci vuole molta fortuna e bravura per poter fare i fisici e non doversi riciclare ingegneri (conosco persone uscite con 110L da fisica e che ora si occupano di ing.elettronica, o laureati che a 40 anni non hanno ancora neppure uno straccio di possibilit di ottenere borse di studio importanti e finiscono per riciclarsi in altri campi). Solo che seguire una strada che mi piace molto penso sarebbe una gran cosa…magari poi dovrei pure io riciclarmi (e nel caso avrei anche la mia triennale in ingegneria), ma almeno non avrei rimorsi.

    (che poi si dice che molti fisici diventino programmatori…io amo programmare, non mi andrebbe neppure male xD)

    che dite…
    @MP. Iscrivermi direttamente alla magistrale temo sia impossibile un po’ ovunque. Noi non facciamo nulla di termodinamica, quantistica, laboratori vari, chimica.

    Che sono argomenti fondamentali. Diciamo che il primo anno davvero quasi identico. Se mi andasse di lusso immagino che dovrei ripartire da parte del secondo..poi si tratta di due facolt troppo diverse..

  207. Giorgia scrive:

    ragazzi mi rivolgo a voi…
    sono uno studente iscritto al primo anno di ingegneria e vorrei un p di chiarimenti.
    Per quanto riguarda il voto della laurea triennale,oltre al voto della tesi viene fatta una media precisa di tutti i voti ottenuti nei 3 anni?oppure ci si basa pricncipalmente su quelli riguardanti il terzo anno??

  208. Ilaria scrive:

    Salve, vorrei sapere se la laurea triennale devvero serve a qualcosa. Nelle domande per entrare come impiegato statale nemmeno sei classificato. Allora uno la triennale perch la prende? per perdere tempo o per farsi 2 tesi con la specialistica? sar una questione di tasse?

  209. Roberta scrive:

    ciao a tutti…vorrei sapere quale e’ la differenza tra laurea triennale e laurea magistrale xke sto guardando le varie universita’ per l’anno prossimo e ancora non capisco cosa cambi tra le due… grazie mille e 10 punti x chi rispondera’ .. bacii

  210. Ilaria scrive:

    Non ho mai capito, quella che si consegue dopo 3 anni di universit ( a patto di nn andare fuori corso) una laurea tutti gli effetti e lo “per met” ?? perch so anche di lauree dalla durata di 5 anni, senza contare poi i dottorati che ne richiedono 10

    uff nn ci capsico nulla, potete spiegarmi la questione?

  211. Maria scrive:

    sto scegliendo il mio percorso universitario solo che non ho ben capito come funzione laurea trinnele e laurea magistrale..la mia idea sarebbe quella di fare la laurea triennale in scienze della formazione e poi la laurea magistrale in scienze pedagogiche..quindi dato che con la laurea triennale si diventa maestra d’asilo, dopo aver conseguito la laurea magistrale posso fare sia la maestra che la coordinatrice pedagogica? inoltre posso fare la triennale presso una falcolt e la magistrale presso un’altra? grazie mille!

  212. Veronica scrive:

    Ciao a tutti, mi manca ancora un bel po’ alla laurea triennale in lingue e letterature straniere moderne, ma sto gi pensando al futuro…dopo la triennale vorrei andare a fare la magistrale in un’ altra universit, possibilmente lontana da casa e un po’ pi “prestigiosa” (stavo pensando a Venezia), anche perch nella mia non c’ molto che mi attrae tra le lauree magistrali disponibili.

    C’ tanta gente che voi sappiate che cambia ateneo per la magistrale? E so che dovrei dare probabilmente esami in pi che non sono previsti dove sono adesso, ma poi si riesce a recuperare in fretta, vero?

    E’ che non ho molta esperienza con il mondo universitario, quindi molto sarebbero graditi consigli e pareri..
    grazie :)

  213. Arianna scrive:

    e poi quali sono i vantaggi di scegliere una laurea magistrale?
    grazie mille davvero! molto chiari! :D

  214. Arianna scrive:

    Cari amici,
    vorrei insegnare filosofia e storia nei licei dopo aver conseguito una laurea in filosofia.Premetto che l’impostazione del mio pensiero e dei miei studi è così strutturata da aver dato molta importanza al pensiero metafisico e religioso,essendo io molto religiosa e avendo fatto una tesi in storia delle religioni.Purtroppo lo stato italiano non facilita l’ingresso dei laureati nel mondo dell’insegnamento,concorsi bloccati e impossibilità di fare le supplenze oltre ad una mancanza di organizzazione del provveditorato.Così ho pensato di insegnare religione e di passare per la diocesi.Diciamo che la strada è aperta,ma non è facile,perchè ti devi prendere una seconda laurea triennale in scienze religiose e non è neanche detto che uno ce la faccia.Penso a chi studia storia delle religioni nella facoltà di Roma e deve passare iter burocratici pazzeschi e riconoscimenti da parte della Chiesa pazzeschi.Bisognerebbe capire che filosofia,teologia,storia delle religioni e scienze religiose,possono essere materie molto affini.E talvolta un filosofo è più adatto ad insegnare religione come seconda materia,invece di storia,dove magari è impreparato.Cosa ne pensate?

  215. Antonio scrive:

    Salve a tutti, sto frequentando il quinto liceo scientifico e mi ritrovo a dover scegliere la facoltà entro marzo in quanto dovrebbero iniziare i vari test d’ingresso. L’unica cosa di cui sono sicuro è che la mia scelta verterà su facoltà scientifiche, da me sempre amate. Sono sempre stato parecchio attratto dalla fisica come scienza, ho letto vari libri divulgativi dalla terza media ad oggi, seguo forum e così via. Ammetto però di non essere tanto in forma causa professori inefficienti, in pratica non facciamo esercizi seri di fisica dal terzo superiore, infatti quest’ultimo anno mi sta un po’ scadendo ma mi dicono che all’università sarà tutta un’altra fisica. Amo molto la fisica teorica quindi gli argomenti di cui parlo non si trattano da nessun’altra parte se non in fisica teorica. D’altro canto però ho anche paura di fare un facoltà che non mi darà titoli richiesti, cioè farmi il mazzo per 5 anni di studio in una facoltà di fisica e poi non ricavarne neanche una soddisfazione sarebbe il colmo. Premetto che qualunque facoltà farò vorrei espatriare, andare magari in California o in Australia (posti che amo da sempre). Per questo motivo da un po’ di mesi penso alla laurea in ingegneria per avere magari un titoli più “ambito”. In particolare ingegneria informatica, elettronica o fisica. La laurea in ingegneria fisica me la sconsigliano in molti per via dell’inutilità del corso, preparazione ibrida. La laurea in ingegneria elettronica e informatica invece non so se potrebbero intrigarmi. Non ho mai avuto particolare sex appeal verso le cose “applicate” però amo la tecnologia. Per esempio smartphone e computer, ci smanetto molto quando posso, cambio software ecc.. Ho imparato le basi del linguaggio C e debbo dire che una volta che i programmini (infantili) funzionavano ero davvero soddisfatto. Nel caso di ingegneria dovrei poi scegliere fra il polito ed il polimi. Ripeto che non so proprio se mai possano piacermi questi corsi di studio. Chiedo pareri riguardo queste mie idee, magari sbagliate. In particolare se c’è qualche laureato in fisica che può dirmi i vari sbocchi, anche all’estero. Grazie in anticipo e buona vigilia di natale a tutyi.
    @Enrico come faccio a contattarti su FB?

  216. Stefano scrive:

    ho quasi 25 anni,laureato in economia triennale,in corso alla magistrale sempre economia, e non so cosa fare del mio futuro!!!ho una fottuta paura di restare con un pugno di mosche in mano e con solo pezzi di carta!! non ho un obiettivo,e non riesco a pormelo! sono fidanzato e ho paura di non dare a noi e a una futura famiglia un futuro sereno…mi sento un immaturo,un incapace…non so che fare… ci si mettono anche gli scoraggiamenti esterni e la completa assenza di lavoro che ti demotiva totalmente nell’andare avanti….mi sto chiedendo se la scelta dell’università sia stata giusta…c’è chi mi dice che è presto,sono ancora giovane,ma io sono uno che guarda costantemente al futuro e ora come ora non vedo niente,niente di sicuro… :(((

  217. Tommaso scrive:

    Ciao ^^
    Sono al primo anno di psicologia e comincio a pensare alla specialistica: a me piacerebbe studiare psicologia clinica e neuropsicologia, ma mi sorge un dubbio: c’è lavoro? quanto potrebbe servire prendere un’ulteriore specialistica in psicoterapia? e, nel caso, c’è una specialistica dopo la triennale che “garantisce” di trovare un posto di lavoro?
    Grazie mille!..

  218. Erika scrive:

    Ero in corso con tutti 30, poi a giugno ho avuto paura della convivenza e credevo di non amare più il mio ragazzo…sono tornata indietro subito, stiamo ancora insieme ma lui è tornato nella sua regione, giustamente. Io ho preso sette chili, mi manca solo la tesi di laurea magistrale ma non ho mai iniziato a scriverla…scoppio a piangere in bus come una deficiente, mi picchio quasi tutti i giorni, mi sveglio in piena notte urlando perché penso che i miei zii mi chiamino per dirmi che i miei genitori sono morti…mi fa schifo il mio viso, la mia voce, il mio corpo, ho iniziato a soffrire di dermatiti, acne che non avevo mai avuto e disfunzioni rettali…i miei vivono lontanissimi, già mi mantengono quindi non voglio dare loro altre noie….mi sono fatta forza e sono andata da uno psicologo della asl, l’ho visto quattro volte ma ho parlato praticamente solo io…non ho più preso una decisione, anche decidere se andare o meno a far la spesa mi crea ansia e mi metto a piangere, esco solo quando non ho più niente in casa…ad aprile inizio a fare volontariato ma in queste condizioni non so se farò più bene che male alle persone che devo aiutare…intanto ho 25 anni, zero prospettive, sono un cesso e vorrei svegliarmi morta…non ero così….voglio essere come ero prima…..datemi una parola di conforto per favore…grazie :):) a tutti :)

  219. Paolo scrive:

    ciao a tutti vorrei arruolarmi all esercito mi mancano -5.75 occhio sx e -5.50dx dite che mi scartano?? Mi hanno detto di attendere il laser ossia l’operazione?Voglio fare l’università una laurea triennale in fisica dato che nn sono un genio, ma se nn riesco in 3 anni e mi passano tipo più di 25 anni ho paura di nn poter fare più il concorso x l’accademia.. cosa faccio???aiutooooo
    PS. facendo l’università tipo tre anni laurea dottorato in fisica mentre sn dentro l’università posso provare a fare il concorso all esercito o ho troppi impegni x lo studio poi???

  220. Angela scrive:

    Ciao a tutti.
    Sono un laureato in Scienze Biologiche e adesso prenderò la LM in Biologia della Salute (ex Biomedicina, le hanno cambiato nome). Volevo sapere se dopo questa LM potrò lavorare nelle cliniche e nei laboratori dove si effettuano analisi chimico-biologiche (sangue ecc…). So che posso farlo solo dopo l’abilitazione professionale. Ma ho letto anche che invece non posso, perchè gli unici a potere fare analisi cliniche sono i Tecnici di Laboratorio Biomedico, laurea triennale della facoltà di Medicina, e questo lo ritengo non solo assurdo ma anche offensivo…

  221. Lisa scrive:

    L’anno prossimo prenderò la laurea triennale in “scienze e tecnologie dello spettacolo”.
    Lavorare in questo settore è sempre stato il mio sogno,ma più pasa il tempo,più mi accorgo dela triste realtà: 0 possibilità di lavoro,soprattutto perchè non ho conoscenze,nel campo.
    Ed è inutile dire che volere è potere etc etc..

    Cosi,ho pensato che dopo questa laurea,potrei iscrivermi alla facoltà di psicologia e fare carriera come psicologa appunto.
    La psicologia mi piace (certo,non quanto il mondo dello spettacolo..) e molte persone mi hanno detto che come psicologa mi ci vedono benissimo.
    Inoltre,avrei molte agevolazioni perchè ho conoscenze,potrei anche aprire uno studio mio e cosa da non sottovalutare,avrei buoni guadagni!

    Però poi mi dico.. ma allora,ho buttato al vento questi 4 anni di studio? Cosa direbbero i miei,dopo i sacrifici che hanno fatto per mantenermi agli studi?

    VOI COSA FARESTE?
    SPECIALIZZARSI NEL SETTORE DELLO SPETTACOLO,O PRENDERSI UNA II LAUREA IN PSICOLOGIA
    MA A BEN 24 ANNI?

  222. Veronica scrive:

    è difficle???
    c’è l’obbligo di frequenza???
    e cosa si studia????

    grazie in anticipo!!!
    @PsiChe grazie mille per la tua risposta mi è piaciuta molto e hai colto prp nel segno della domanda!

    volevo chiederti anke vst k io l’università la voglio fare al nord e sono del sud quindi dovrei affittarmi una casa e ovviamente dovrei lavorare e visto che tu studi prp qll k vorrei studiare io quale mi consigli ing. informatico o informatica???? tieni conto k dovrei pure lavorare mentra sudio si può fare??? credo di si!!!
    credo che hai pienamente ragione su tutto però io vorrei iniziare ad essere dipendente sikuramente non lo sarò al 100% pero un pò più della metà si e quindi credo se gli esami sono tutti difficili sarà difficilissimo lavorare ma nn impossibile… però ci sono pure degli esami un pò più facili che non si prendono tanto tempo per studiare e quindi permettendomi di lavorare e mantenermi da solo o sono tutti difficili???
    HA! Vd k per lavorare intendo un lavoro part time no a tempo pieno!!! tu che dici ke è la stessa cosa???
    poi volevo kiederti anche se per iscrivermi devo sapere qualke cosa di come funziona il pc o posso andare anche avendo un “ignoranza” nel campo????
    Grazie mille mi sei stata veramente d’aiuto e soprattutto ho cpt k in qst 3anni di liceo scientifico k mi mankano dovrò studiare di + la matematica!! Cmq scs x il disturbo ma volevo kiarirmi un pò le idee sul mio futuro! Grz mille ank!!!

  223. Paolo scrive:

    Sono una ragazza che ha appena finito il Liceo.
    Tra settembre ed ottobre comincerò Lingue all’Università, ma vorrei dedicarmi ad un’altra mia passione che dovrebbe essere prettamente pratica e che vorrei abbinare all’Università.
    Sto parlando del mondo della cucina.
    Mi piace e mi appassiona cucinare. Anche la pasticceria e la pizzeria mi affascinano.
    Come potrei avvicinarmi a questo modo in maniera accademica?
    Mi piacerebbe frequentare delle “scuole” di cucina, di pasticceria e/o pizzeria oltre all’Università, ma non so come.
    Qualcuno potrebbe aiutarmi?
    L’importante è che non siano esageratamente costosi perché i miei pagherebbero già per l’Università e tutto il resto e quindi non vorrei fargli spendere un capitale solo per me. :)

  224. Giovanni scrive:

    Mio nonno (parlo di 50 anni fa) aveva solo la terza media ma questo nn gli ha impedito di fare la gavetta e alla fine di diventare drigente di un’azienda. Perchè al giorno d’oggi questo nn è più possibile? E soprattutto, dato che al giorno ci sono milioni di laureati e molto spesso il pezzo di carta che hanno in mano non corrisponde al loro intelletto e alla loro cultura (visto coi miei occhi, conosco amici che sono di una piattezza culturale disarmante eppure sono laureati in giurisprudenza ed economia), perchè nel mondo del lavoro ha tutto questo peso? Le aziende continuano ad assumere personale solo perchè provvisto di una laurea, e a snobbare diplomati svegli, capaci e con molta esperienza lavorativa pregressa ma sprovvisti di quel titoletto.
    In tutta sincerità – parlo da studente universitario, che studia x passione in una facoltà che non viene assolutamente valorizzata – se penso a quello che l’università rappresentava al momento della sua nascita nel Medioevo, non posso che nutrire il più profondo disprezzo x quello che è diventata oggi. Non più fucina di talenti, tantomeno luogo di dibattito culturale, ma solo un diplomificio che rilascia attestati a gente che del valore culturale di quel pezzo di carta non dà alcun peso, pensando solamente a come potrà essere spendibile nel mondo del lavoro che conferisce a quel titolo un’importanza così elevata (a torto, secondo il mio punto di vista). Si studia solamente pensando al voto dell’esame, il più delle volte dimenticandosi quello che si è studiato, senza approfondire gli argomenti di studio ma andando avanti x inerzia, spesso con la sola, squallida prospettiva di potere avere in futuro un lavoro prestigioso e ben retribuito. E il nostro ministero dell’istruzione, anzichè varare una riforma seria che vada a rivoluzionare i metodi di apprendimento e che avvicini lo studente a ciò che più lo appassiona, non muove un dito andando invece a incentivare questa situazione in cui la laurea non ha valore culturale ma solamente legale.
    Un appaluso alla maggiorparte di quelli che studiano x lauree ambite (oggi sì, domani chissà…) che di questa situazione se ne approfittano alla grande (chi ha orecchie x intendere, intenda).

  225. Noemi scrive:

    Scusate ma in quale facoltà ed esame potrebbe capitare una roba del genere?

    O si intende di avere la sensazione di non sapere nulla e in realtà si sa almeno qualcosa… ma altrimenti??

    Mi immagino la scena, uno va a dare un esame di Procedura Penale, Merceologia doganale oppure Neurochirurgia senza sapere NULLA e cosa scrive, la lista della spesa?
    Oooops chiedo venia per l’accento :))

  226. Lucia scrive:

    sto facendo scienze infermieristiche ha brescia…. laurea triennale … povera illusione tutti quelli che sono usciti da quel corso di laurea ci hanno messo minimo 4 anni …. conosco anche chi ci ha messo 6 anni poi c’e anche la specialistica ….
    Una vita … e io che speravo di laurearmi in 3 anni….

  227. Paolo scrive:

    Salve sono uno studente di ingegneria a cui mancano circa 12 esami per la triennale.Mi sono iscritto tempo fa’ ad ingegneria aerospaziale (La Sapienza Roma). Il mio problema e ‘ che ho avuto una vita un po’ particolare visto che ho vissuto un po’ in giro per il mondo con la mia famiglia e da qualche anno son tonato in Italia. Ho vissuto la mia infanzia tra Stati Uniti, Canada, Inghilterra e quindi sono bilingue con possibilita’ di lavorare un po’ ovunque vista l’importanza della lingua inglese. Il problema e’ che da un po’ di tempo non riesco piu’ a sopportare l’ambiente universitario in quanto la facolta’ di ingegneria e’ diventata uno schifo quanto a strutture,organizzazione,variazione di corsi,etc.
    Premetto che ho 36 anni e che dandomi da fare potro’ finire in circa 18 mesi (spero)
    Dopo la laurea penso di tornare all’estero dato che posso tranquillamente lavorare negli states in quanto cittadino.
    Secondo voi, mi conviene terminare il corso o e’ ormai troppo tardi? Preciso che all’estero vi e’ molta gente che si rimette sui libri a tutte le eta’ e una laurea in tarda eta’ e’ vista solo in modo positivo.

    Grazie

  228. Arianna scrive:

    Mi rivolgo principalmente a chi sta studiando o ha studiato questa lingua. Coltivo questa passione da un bel pò di tempo, in questo momento frequento la quarta liceo quindi ho ancora un pò per pensare, ho parlato con una ragazza che ha studiato il Giapponese a Venezia e diciamo che mi ha detto cose che sapevo già ma speravo di non sentirmi dire.
    Mi ha detto, sperando di non deludermi, che il Giapponese è l’unica lingua che davvero sconsiglia, costa tantissimo andarci e bisogna farlo per forza perchè ne la triennale ne la specialistica preparano abbastanza per lavorare con questa lingua e in realtà non c’è domanda, infine anche i migliori dei migliori fanno fatica a trovare lavoro se si va in Giappone non si riesce a mantenersi da soli neanche con due lavori.
    Sinceramente non so cosa pensare..mi è crollato tutto, non pensavo di poter essere così triste per una cosa del genere, non pensavo di essermi inconsciamente legata così tanto a questa speranza mi sento svuotata..cosa dovrei fare? sono combattuta, darsi una svegliata e mettere le cazzate da parte oppure fare l’unica cosa che ora vorrei fare e quindi fallire molto probabilmente per un 90%?
    Raccontatemi le vostre esperienze, quello che sapete e se ne avete, consigli
    Scusate il poema:)…
    Scusate! Ancora una domandina! Cosa ne pensate dello studiare all’estero, in questo caso in Giappone il giapponese partendo completamente da zero? Lasciando una attimo da parte la questione costi…

  229. Alessio scrive:

    Io voglio creare un giornale universitario online.
    Mi piacerebbe fare chiarezza su cosa devo fare per diventare giornalista e per fare si che il mio giornale sia ritenuto ufficialmente tale.Lo so, e’ complicato. Ho letto il sito dell’ordine dei giornalisti ma non e’ molto trasparente. Ho letto anche domande e relative risposte a quesiti simili precedentemente scritti su queste “pagine”, ma devo dire che ho l’impressione che molti si spaccino per giornalisti e non lo siano (cosa che si evince da come scrivono e da cosa scrivono, come ad esempio che devi essere laureato o cose simili)…voglio la risposta piu’ lunga e noiosa possibile, io la leggero’, l’importante e’ che sia esauriente.
    Paradossale che chieda una risposta esauriente quando non pongo una vera domanda, ma sono veramente in alto mare…Voglio fondare un giornale con tutti i crismi online, e immagino che ci sia un risvolto burocratico, mi piacerebbe essere tesserato, distribuirlo, fare pubblicita’ e farci scrivere freelance
    Riassumendo…sarebbe bene fare chiarezza con i ruoli, ci sono infatti:
    Editori, Direttori, Redattori, Giornalisti professionisti, Giornalisti pubblicisti, Praticanti, Freelance…
    L’ editore e’ quello con i dobloni e non ha obblighi professionali con l’ordine giornalistico. Il Direttore o Direttore responsabile e’ quello che dirige il giornale ed e’ un giornalista. Redattori sono tutti quelli che scrivono stabilmente nel giornale, ne fa parte anche il Capo redattore. i Redattori sono giornalisti accreditati nell’ordine, possono essere pubblicisti (che non si occupano esclusivamente di giornalismo) o Professionisti(lo fanno a tempo pieno)..di certo entrambe le categorie sono passate nella fase da Praticanti. La figura del freelance mi sfugge.
    Nelle mie intenzioni mi piacerebbe essere Editore e Direttore responsabile allo stesso tempo.Per me e’ importante arrivare ad ottenere la qualifica di pubblicista per permettere ad altri “ragazzi” di fare praticantato direttamente nel mio giornale
    Tanto per chiarire…io non mi sto avviando ad una scuola di giornalismo (come se volessi fare il politico non andrei a scienze politiche), e non voglio fare il giornalista in maniera esclusiva e tutto il sistema dell’ordine mi sembra sempre di piu’ una trappola (non avvicinatemi ai grillini per questa affermazione). detto questo le strade sono due: fare tutto senza vincoli con l’ordine, ne consegue che diventa almeno di nome una rivista studentesca come le altre, o iniziare il praticantato per poter creare questo giornale e per poterlo far chiamare giornale e per poterci fare praticantato ai miei futuri collaboratori. Prima di tutto, esiste un registro ufficiale in cui si registrano i “giornali ufficiali”? Quali sono i requisiti per iscriverci il proprio? basta un solo giornalista (per di piu’ pubblicista) per poter fare praticantato?
    Per di piu’ le lacunee sui periodici online si sprecano nella documentazione ufficiale, che inferno, se non fossi in Giappone chiederei di persona.

  230. Stefania scrive:

    ciao a tutti gli studenti universitari. frequentando una triennale di lingue, come si fa per fare la domanda di tesi? a chi ci si rivolge? e quando? se per il terzo anno, l’ultimo, mi restano 7 esami +il tirocinio, come conviene organizzarli? e quando dovrei cominciare a preparare la tesi per riuscire ad iscrivermi alla laurea specialistica in ottobre? grazie in anticipo!

  231. Roberto scrive:

    Se riesco a prendere una laurea triennale in economia e commercio quali sbocchi professionali posso avere ?
    Sono al secondo anno di Economia e Comercio. Ed ho intenzione di fermarmi alla triennale.

    Datemi qualche speranza !!!!
    Per Kgiulia83:

    non penso di essere poco competitivo rispetto ai miei colleghi. E’ solo che se tutto va bene la triennale la prendo in 4 anni e mezzo; poi la specialistica almeno altri 3 anni , quindi passo 7 anni e mezzo ( visione ottimista) a studiare per poi avere un futuro incerto. Non è che mi vada molto !!!

  232. Valerio scrive:

    Mi sono da poco laureato e sinceramente sono stufo di tutti quelli che continuano a dire che la laurea di I livello è una minilaurea o laurea breve. La nostra è una laurea A TUTTI GLI EFFETTI!!!!!!!!! (Io ho fatto 31 esami).Inoltre se diamo uno sguardo agli altri Paesi, essi hanno corsi triennali e li considerano lauree a tutti gli effetti. Ciò che viene dopo è un ulteriore specializzazione (lo chiamano Master’s degree) ma nessuno si sogna di dire che il Bachelor (la laurea in Inghilterra) è una minilaurea. Non vedo perché in Italia bisogna ancora ragionare con l’ottica del vecchio ordinamento e cioè che, se non ti fai 5 anni di università non sei veramente laureato. PS Nel vecchio ordinamento la maggior parte delle lauree erano di 4 anni, non ho capito perché adesso bisogna farsene 5.
    Chiedo un commento a tutti quelli che la pensano come me, grazie :)
    E’ vero, per alcune professioni tipo avvocato, medico, architetto, insegnante…c’è bisogno di + di 3 anni. Però è frustrante che dopo un programma di studi pesantissimo dove ti vai a fare pure la tesi, ti dicono che hai solo una minilaurea perché si fissano che sulla carta c’è scritto “Durata del corso: tre anni”. A questo punto tanto valeva lasciare il vecchio ordinamento. Ti facevi 4 anni nella maggior parte dei casi, una sola laurea ma valeva! Ora ti devi fare 5 anni, 2 lauree. Il percorso si è allungato e complicato di più di quanto non lo fosse già prima.

  233. Stefano scrive:

    Allora…spero di essere chiara…Sono iscritta a ingegneria civile (ord. 2009 – DM 270) alla sapienza.
    Questo nuovo ordinamento, a quanto pare, non prevede la tesi alla triennale…tu fai i tuoi esami e poi passi direttamente alla magistrale (a meno che non vuoi fermarti alla triennale, allora credo che in quel caso la tesi della triennale la devi fare).
    Mi chiedevo…ma il voto con cui esci (alla fine dei 5 anni) è la media di tutti i voti o solo di quelli della magistrale(non si chiama “specialistica”). Tutti dicono che conta solo la media dei voti presi negli ultimi due anni della magistrale. Qualcuno sa PER CERTO come funziona? E nel caso fosse vero che valgono solo i voti degli ultimi due anni, mi conviene sbrigarmi alla triennale per poi concentrarmi bene alla magistrale? (calcolate che io ho iniziato l’università con tre anni di ritardo, quindi ho 24 anni ma sto iscritta al secondo anno della triennale. La mia media, fin’ora, è del 24)
    Grazie!

  234. Nicola scrive:

    Ciao a tutti…sono orientata sullo scegliere la laurea triennale in giurisprudenza(operatore dei servizi giuridici)x provare a fare dei concorsi ma è davvero utile? X quali concorsi è necessaria?è meglio quella magistrale?e x quali concorsi? Il mio sogno xò sarebbe quello di fare il magistrato, quindi vorrei sapere qual è la strada da intraprendere a tale scopo e in base a cosa viene scelta la destinazione in cui mandare il neo-giudice! E dopo quanto tempo si può tornare nella città natale cm giudice! E soprattutto…è molto faticoso cm lavoro? 10punti assicurati al più esauriente :)

  235. Monica scrive:

    Ciao a tutti, avrei la possibilità di spostarmi a Rio de Janeiro in tempi anche abbastanza brevi: conosco bene la lingua e avrei alloggio assicurato. Inoltre conosco già abbastanza il sistema universitario (ad esempio per il fatto che le università pubbliche siano più difficili da accedere e le più “serie” qualitativamente).
    Al momento sono al secondo anno di università alla Statale di Milano, la domanda che volevo porre è la stessa del titolo: se io termino la triennale e faccio domanda per un master là (non mi sembra di aver letto in giro dell’esistenza di specialistiche lì, ma qualcuno più esperto eventualmente mi contraddirà) c’è possibilità che me lo accettino o no? Ho sia sentito che letto che qualsiasi laurea proveniente dall’Europa è ben accolta e vista con ammirazione…

    In ogni caso fatemi sapere!

  236. Arianna scrive:

    questa laurea ha creato parecchi disagi, volevo sapere i punti di vista dei vari studenti , di diverse facoltà ….

  237. Salvatore scrive:

    ciao a tutti volevo togliermi una curiosita’:ma un laureato ad una triennale assume cmq il titolo di dottore?grazie

  238. Giorgio scrive:

    Ad esempio, se una persona si laurea in Lettere con la triennale, e dopo consegue la specialistica in Filosofia, può usare una seconda volta la laurea triennale in Lettere come base per iscriversi a una specialistica di Storia? O serve prima un’altra triennale?

  239. Arianna scrive:

    Spero di riuscire quest’anno a laurearmi in Economia e Cmmercio ( laurea triennale) .
    Mi è stato proposto, una volta laureato, di fare un’esperienza di un anno presso un commercialista.
    Alla fine di questa eventuale esperienza (non retribuito ovviamente) cosa potrei fare ?
    Cioè, il commercialista non posso farlo perchè so’ che ci vuole la laurea specialistica ed in più l’esame di stato per poter essere iscritto all’albo.

    Allora a cosa mi potrebbe servire quell’esperienza ? Se non diventerò commercialista cosa potrei fare ?
    Aggiungo anche che il nel mio corso di laurea non c’è un ‘esame di ragioneria, ma più che altro esami di microeconomia, macroeconomia, economia internazionale, statistica ecc…

  240. Alessio scrive:

    ciao a tutti…vorrei sapere quale e’ la differenza tra laurea triennale e laurea magistrale xke sto guardando le varie universita’ per l’anno prossimo e ancora non capisco cosa cambi tra le due… grazie mille e 10 punti x chi rispondera’ .. bacii

  241. Lucia scrive:

    Ciao a tutti, mi manca ancora un bel po’ alla laurea triennale in lingue e letterature straniere moderne, ma sto già pensando al futuro…dopo la triennale vorrei andare a fare la magistrale in un’ altra università, possibilmente lontana da casa e un po’ più “prestigiosa” (stavo pensando a Venezia), anche perché nella mia non c’è molto che mi attrae tra le lauree magistrali disponibili.

    C’è tanta gente che voi sappiate che cambia ateneo per la magistrale? E so che dovrei dare probabilmente esami in più che non sono previsti dove sono adesso, ma poi si riesce a recuperare in fretta, vero?

    E’ che non ho molta esperienza con il mondo universitario, quindi molto sarebbero graditi consigli e pareri..
    grazie :)

  242. Leonardo scrive:

    Con laurea triennale in scienze biologiche classe 12, potrei fare l’insegnante di scuole elementari o medie? Dove devo vedere per avere informazioni? o fare richiesta?

    Altre cose che potrei fare?

    Aiutooooooooo cerco LAVORO.

  243. Lucia scrive:

    ragazzi mi rivolgo a voi…
    sono uno studente iscritto al primo anno di ingegneria e vorrei un pò di chiarimenti.
    Per quanto riguarda il voto della laurea triennale,oltre al voto della tesi viene fatta una media precisa di tutti i voti ottenuti nei 3 anni?oppure ci si basa pricncipalmente su quelli riguardanti il terzo anno??

  244. Beatrice scrive:

    Mi mancano 5 esami alla laurea in Scienze Politiche ed Internazionali, ma dopo 3 anni di questa università sono arrivata ad odiarla, non voglio più andarci, anche perché dopo di fatto non avrò un lavoro per quello che ho studiato. Allora ho pensato che, una volta laureata alla triennale di fare una triennali di un altra facoltà. Sarebbe una buona scelta? Io pensavo a qualche laurea triennali di medicina, come tecnico di radiologia, visto che sono piuttosto interessata anche a queste discipline.
    Consigli?

  245. Nicole scrive:

    Salve!
    Fra qualche mese otterrò una laurea triennale in Ingegneria per l’ambiente ed il territorio.
    So che, negli USA, una laurea triennale italiana equivale ad un titolo di bachelor. Qualcuno di voi conosce l’iter burocratico che si deve compiere affinché il titolo accademico italiano venga riconosciuto e quale lavoro è possibile trovare con questo titolo di studio negli USA?

  246. Riccardo scrive:

    è una mia curiosità
    è possibile prendersi la laurea triennale in 1 o 2 anni?
    vi ringrazio in anticipo

  247. Paolo scrive:

    Ciao ragazzi! Premetto che sto finendo ora la quarta liceo, ma vorrei iniziare ad informarmi per l’università, visto che tra qualche mese dovrò iniziare a farmi un’idea e partecipare agli open day! Vorrei frequentare la facoltà di scienze matematiche fisiche e naturali, esattamente indirizzo “fisica”. C’è la possibilità di una laurea triennale, e c’è scritto “Per conseguire la laurea triennale in Fisica, lo studente deve aver acquisito almeno 180 crediti formativi universitari (CFU).” che cosa significa?
    Altra opzione è la laurea magistrale e c’è scritto “Per conseguire la laurea magistrale in Fisica, lo studente deve aver acquisito almeno 120 crediti formativi”… mi spiegate le differenze e il significato di questi crediti? GRAZIE!

Lascia un commento